Autore Topic: Garlaschelli: "Luciano Re Cecconi ha lasciato un vuoto gigantesco in tutti noi"  (Letto 16 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 10387
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.sslazio.it

Renzo Garlaschelli, ex ala biancoceleste, nonché campione d’Italia nel 1974, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, 89.3 FM.

“Luciano Re Cecconi era un calciatore di grande quantità che, allo stesso tempo, riusciva ad offrire anche una buona dose di qualità, soprattutto nella nostra fase offensiva. Era un grande giocatore, tutti riuscivano a riconoscerlo dalle tribune grazie alla sua chioma bionda. Lui e Frustalupi erano i calciatori più importanti di quella Lazio. Re Cecconi non ebbe l’opportunità di attestarsi nella Nazionale italiana, la compagine azzurra stava vivendo in quel periodo un momento di transizione. Il centrocampista biancoceleste, quando se ne andò, era nel pieno della sua carriera e avrebbe potuto dare ancora molto al calcio italiano. La morte di Luciano? Ricordo che ne venni a conoscenza tramite il telegiornale della sera. Ci eravamo allenati quel giorno ed, in seguito, consumammo un aperitivo insieme: sono stato tra gli ultimi a vedere Cecco.

A seguito della scomparsa del nostro compagno di squadra perdemmo qualcosa poiché rimanemmo sconcertati da quanto avvenuto. Luciano era un ragazzo simpaticissimo che lasciò un vuoto gigantesco: arrivai alla Lazio con lui raggiungendo grandi obiettivi. Era un ragazzo molto sincero e brillante”.

Vai al forum