Autore Topic: Milinkovic show, Ciro stop Lazio, gran manita al Chievo  (Letto 43 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 10399
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Milinkovic show, Ciro stop Lazio, gran manita al Chievo
« : Domenica 21 Gennaio 2018, 17:00:37 »
www.gazzetta.it 




La doppietta del gioiello inseguito da mezza Europa spiana la strada a Inzaghi, che pero' perde il suo bomber per un problema muscolare. A segno anche Luis Alberto e Pucciarelli


La Lazio archivia la pratica Chievo e salta al terzo posto in attesa del posticipo dell’Inter contro la Roma. La formazione di Inzaghi bissa i 5 gol della gara con la Spal. L’infortunio di Immobile a inizio partita scatena i goleador biancocelesti di complemento. Luis Alberto sblocca il risultato, poi incide molto la doppietta di Milinkovic, che festeggia da protagonista la centesima gara in biancoceleste. A segno nel finale anche Bastos e Nani. Punteggio pesante per i veneti, che con il gol di Pucciarelli avevano bilanciato il primo vantaggio della Lazio, ma poi hanno sofferto la superiore qualità degli avversari.

STOP IMMOBILE — Inzaghi ritrova Marusic in mediana e inserisce Wallace al posto dello squalificato Radu sulla sinistra della difesa. Parte dalla panchina Caceres, arrivato dal Verona. Maran, privo dell’infortunato Inglese, conferma in blocco la formazione che ha pareggiato con l’Udinese prima della sosta. Al 4’ Immobile si ferma per un risentimento alla coscia destra, ma decide di provare a continuare. Inzaghi fa comunque scaldare Felipe Anderson. Al 9’ un pallone scodellato al centro da Parolo colpisce la traversa. Chievo in avanti: a lato una conclusione di Birsa dalla distanza. Al 14’ azione articolata della Lazio: Sorrentino para su Milinkovic. Al 18’ De Vrij sventa su un’incursione di Pucciarelli. Replica della squadra di Inzaghi: colpo di testa di Marusic alzato in angolo da Sorrentino. Che due minuti dopo si oppone a un’incornata di Immobile. La Lazio si catapulta in avanti: al 24’, spettacolare spunto di Marusic sulla destra, appoggio per Luis Alberto, che infila Sorrentino con un tocco deviato da Bani. Settimo gol in campionato per lo spagnolo. Il vantaggio della Lazio dura appena settanta secondi. Sul lancio lungo di Radovanovic, Bastos non riesce a fronteggiare Pucciarelli che si gira e sigla il pareggio del Chievo. Al 31’ la Lazio raddoppia: dopo uno scambio con Parolo, Milinkovic conclude con una rasoiata angolata e realizza il suo primo gol stagionale all’Olimpico dopo aver già colpito per sette volte (2 in Europa League). Al 35’ Inzaghi sostituisce Immobile con Felipe Anderson. Il brasiliano si mette subito in evidenza con alcuni colpi del suo repertorio e sfiora il gol al 41’: Sorrentino neutralizza di piede. Lazio cerca il tris con insistenza. Pericoloso anche Marusic con una capocciata sull’esterno della rete. Al 45’, per un contrasto di Lulic con Stepinski, Abisso decreta il rigore per il Chievo, che viene però annullato dopo il ricorso alla Var.

LA LAZIO DÀ IL CINQUE — Dopo l’intervallo, Pucciarelli prova subito a sorprendere Strakosha, che rimedia in calcio d’angolo. La squadra di Maran va a caccia del pareggio. Uno svarione di Wallace lancia pericolosamente a rete Stepinski che conclude sull’esterno. Al 14’ Lazio insidiosa con un colpo di testa di Parolo che va a lato. Al 16’, Pellissier avvicenda Stepinski: Maran carica l’attacco. Al 19’ Lukaku rileva Lulic: Inzaghi vuol rinfrescare la manovra sulla sinistra. Al 23’ la Lazio timbra il terzo gol: ancora Milinkovic con un bel sinistro a volo su lancio di Leiva. Terza doppietta stagionale per il centrocampista. Alla mezzora il serbo sfiora il tris personale con una parabola elegante che finisce sul fondo. Altri cambi: nel Chievo Leris sostituisce Birsa, nella Lazio Nani rileva Milinkovic. Al 38’ proprio Nani serve un pallone d’oro per Bastos che si è proiettato in area. Il tiro dell’angolano viene deviato di schiena da Tomovic e fissa il 4-1. Maran fa entrare Garritano al posto di Bastien. La formazione di Inzaghi non è ancora sazia. Al 42’, Lukaku ispira Nani che sigla il quinto gol con un tiro sul secondo palo. E i 25 mila dell’Olimpico festeggiano la prima vittoria interna nel 2018 di una Lazio sempre più da Champions.

Vai al forum