Autore Topic: La Capitale si capovolta Lazio in volo, Roma a terra  (Letto 42 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 10399
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
La Capitale si capovolta Lazio in volo, Roma a terra
« : Gioved 25 Gennaio 2018, 00:00:28 »
www.gazzetta.it



La squadra di Inzaghi e' un parco giochi: segna, diverte e vola in classifica. Quella di Di Francesco fatica a fare gol e a vincere. Eppure, un mese e mezzo fa, tutto era diverso...



La Capitale si capovolta. Gi, perch se la Lazio esplosa, la Roma implosa. Un mese e mezzo fa, la Lazio perdeva col Torino in casa, in una partita piena di polemiche con l'espulsione di Immobile. La Roma, invece, pareggiava 0-0 a Verona contro il Chievo e contro un super Sorrentino. Per i giallorossi sembrava un normale rallentamento sul campo di una squadra che aveva costretto al pari anche il Napoli, mentre c'era gi chi pronosticava per i biancocelesti la fine della corsa Champions. Non esattamente quello che successo. Nelle ultime 6 partite la Lazio ha fatto 14 punti, la Roma solo 6, ritrovandosi al 5 posto della classifica.

CHI SALE 

In uno dei momenti pi difficili della sua gestione, a -3 dalla Roma e dalla zona Champions, Inzaghi ha fatto un altro capolavoro. E la Lazio ha ripreso a essere scintillante, anche pi di prima. In 8 partite, tra Serie A e coppa, sono arrivate 6 vittorie e 2 pareggi. Ma il modo in cui sono scaturiti i successi che impressiona: semifinale di Coppa Italia in cascina e 20 gol fatti in 6 gare di campionato (soltanto 6 quelli subiti). Un parco giochi dove Immobile ha una media gol da record di sempre e dove Milinkovic si destreggia come uno dei migliori centrocampisti al mondo. Alla festa si sono uniti Felipe Anderson (rientrato dall'infortunio)  e Nani (ora pienamente a disposizione), per non parlare di Luis Alberto che fa il fenomeno. L'attacco segna meno soltanto di Manchester City, Psg e Barcellona nei 5 maggiori campionati europei. La squadra vola  e dopo la vittoria sull'Udinese appare ora favorita su Roma e Inter per un posto in Champions.

CHI SCENDE 

La Roma dei primi di dicembre era una squadra in lotta per lo scudetto, la Roma di fine gennaio lontana anni luce dai primi due posti e fuori dalla zona Champions. Sicuramente le voci di mercato stanno condizionando alcuni giocatori, ma la crisi nasce da prima. La Roma di Di Francesco non mai stata fenomenale in attacco (ha segnato pi di 3 gol solo contro Benevento e Fiorentina), ma adesso i numeri offensivi preoccupano, nonostante la buona reazione di Genova. Sono 32 le reti realizzate, 10 in meno della Samp, 2 in meno dell'Udinese e addirittura 24 in meno rispetto alla Lazio. Dopo quello 0-0 a Verona era arrivata la vittoria sul gong col Cagliari grazie al contestato gol di Fazio. E alla diciassettesima giornata, la Roma aveva 3 punti in pi rispetto alla Lazio (38 a 33). Poi, si spenta la luce. Fuori dalla Coppa Italia e 3 punti in 5 partite in campionato: sconfitte con Juve, Atalanta, pareggi contro Samp, Sassuolo e Inter. E ora la Lazio a +5 in classifica.

CRISI   

Under, Defrel e Schick non ne vogliono sapere di segnare, Nainggolan (che probabilmente verr avanzato da qui alla fine) sotto i suoi standard realizzativi, Gerson ha fatto due gol a Firenze e non ha pi timbrato il cartellino in Serie A. E al di l del gol sul gong contro la Sampdoria di Dzeko, proprio il bomber che sta mancando: il bosniaco ha smesso di segnare ben prima dell'intreccio di mercato col Chelsea. Sono appena 3 i suoi gol  nelle ultime 14 partite (10 in totale).   La Lazio ha il capocannoniere del campionato, l'Inter (con tutti i suoi problemi) ha il vice. E la Roma, se non cambia passo in fretta, rischia di vedere allontanarsi in fretta il quarto posto.

Vai al forum