Autore Topic: STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle  (Letto 501 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Matita

  • Biancoceleste Clamoroso
  • *
  • Post: 21512
  • Karma: +455/-54
    • Mostra profilo
STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« : Giovedì 15 Febbraio 2018, 23:30:03 »
Strakosha 6
Bastos 5
Luiz 6
Caceres 6
Basta 5
Murgia 5
Leiva 5,5
Sms 6
Lukaku 5,5
Caicedo 5,5
Nani 3 - -

Inzaghi 5

FA 6
Immobile 5
Lulic ng


I commenti domani che è meglio.
Si er papa te donasse tutta Roma
E te dicesse lassa anna’ chi t’ama
 je diresti:  Si sacra corona
Val piu’ l’opinione mia che tutta Roma

Vulgus veritatis pessimus interpres.
Lotito deve fa' come dico io (quito cit.)

Offline Er Matador

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 4249
  • Karma: +351/-15
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #1 : Venerdì 16 Febbraio 2018, 02:43:54 »
STRAKOSHA 6-La minaccia più grave è per la sua incolumità fisica, e gliela porta Luiz Felipe. Difficile dargli colpe sul gol, dove viene impallinato a campo aperto, anche se rimane la sensazione che – come già col Napoli Soccer in occasione del pareggio – non faccia neppure granché per provarci. Meglio in uscita alta, dove sventa un paio di situazioni ingarbugliate.

BASTOS 4-Che confusione... sarà perché sei in campo (semicit.). Confusione, appunto: più ancora dei singoli errori, è proprio l’approssimazione nei movimenti e nelle giocate a togliere senso alla sua prestazione. Se proprio si vuole insistere con la difesa a tre, una linea de Vrij-Luiz Felipe-Radu: si può tentare?

LUIZ FELIPE 6.5-Due entrate senza senso che rischiano di rovinare tutto: la prima gli vale un’ammonizione, forse l’unica sensata in una direzione surreale; la seconda gli risparmia rigore ed espulsione, con ciò che ne sarebbe conseguito per la qualificazione, solo perché pallone e avversario si trovano già oltre la linea di fondo. Impara subito dagli errori: lascia andare Budescu sull’esterno, preparandosi sulla linea per il salvataggio; accompagna Gnohéré, lanciatissimo verso la porta, anticipandolo con una chiusura da manuale. Mancherà al ritorno per il cartellino giallo da diffidato. Mancherà tanto.

CÁCERES 5-Il tempo e la scienza diranno cos’è successo sul cross di Felipe Anderson. Meno peggio del collega sull’altro esterno, ma anche grazie ai raddoppi di Luiz Felipe dalla sua parte. Se doveva aggiungere qualcosa sul piano dell’esperienza e della personalità, ieri sera non c’è riuscito.

BASTA 4-Invocato per tamponare la voragine sulla fascia, ci mette di suo un errore sul fuorigioco, simile a quello di Lulić al San Paolo, e può ben poco contro il vero problema alle sue spalle: la presenza nel ruolo di giocatori inaffidabili. Mediamente bassa la qualità delle giocate offensive, compresi il mancato tap-in sulla linea di porta e una precedente circostanza nella quale sbaglia controllo e movimento, trasformando un tiro da buona posizione in un assai più involuto cross. La sua disciplina tattica può venire utile in partite difensive e/o contro le grandi, meno quando servono corsa e spinta.

MURGIA 5.5-Fra i migliori nel primo tempo, con inserimenti offensivi e una torre che libera Caicedo. Francamente misteriosa la sua sparizione nella ripresa, che non sembra motivata da problemi fisici o tattici. Forse un fatto di limiti caratteriali: ma allora dev’esserci un’epidemia.

LUCAS LEIVA 6-Torna alle più grigie e utili mansioni, con risultati non risolutivi principalmente per colpe altrui. Il suo lo fa, poi non gli si può chiedere di vincere da solo.

MILINKOVIĆ-SAVIĆ 1.5-Si veda con quale svogliata e persino infastidita mollezza calcia un vero e proprio rigore in movimento, neanche si trattasse di una cartaccia portata sui suoi piedi dal vento. Il simbolo di un approccio mentale indecente, incompatibile con una gara da dentro o fuori e forse col calcio professionistico a certi livelli. Barcellona? PSG? Chelsea? Se non cresce nella testa e nella continuità gli conviene firmare a vita con l’Osteria del Coglion d’Oro di Formello, l’unico posto al mondo in cui possono perdonargli certi atteggiamenti. Mezzo voto in più per il colpo di testa fermato dalla traversa.

LUKAKU 4-Non ha i novanta minuti, non ha i piedi, non ha lo spunto da fermo. Nella formazione iniziale non trova una sua dimensione.

NANI 1-Un tiraccio sul portiere e il corner da cui nasce la traversa di SMS, l’unico sul quale riesce almeno ad alzare la palla da terra. Un ex nelle motivazioni e nella dignità, bollito anche per gli Emirati o la Cina. A proposito, c’è il rischio che qualcuno lo riscatti dopo un’annata come questa?

CAICEDO 4-Lottare lotta, su questo non gli si può rimproverare niente. Calcia malamente su Vlad dopo aver perso buona parte di specchio della porta per un movimento lento e approssimativo. Denuncia limiti di condizione fisica, a giudicare da movenze che sinora erano sembrate assai meno legnose. In gare di secondo piano del nostro campionato può farsi valere, a livelli più alti forse no.

IMMOBILE 4-Apre qualche varco, ma passa più tempo a insultarsi con avversari pur indisponenti che a giocare: e si parla di un giocatore per solito corretto e sobrio nei comportamenti. Irriconoscibile.

FELIPE ANDERSON 6.5-Non di più per l’erroraccio davanti al portiere. Pimpante ed efficace sulla sinistra, crea le uniche situazioni pericolose. Stasera il migliore insieme al connazionale in difesa, ma tenendo conto che il suo secondo tempo dipende da due fattori: la carta bianca ottenuta per disperazione; la possibilità di giocare una partita personale all’interno della partita. Uno che ha bisogno di simili condizioni per rendere rimane difficilmente inseribile in un collettivo funzionante.

LULIĆ s.v.-Un po’ più vivace di Lukaku, unisce spinta e voglia di fare a tanta imprecisione.


INZAGHI 1-La squadra ha preso una china assai insidiosa e lui l’asseconda, se possibile con qualche colpo di pedale.
Le scelte di formazione, a partire dal turnover integrale nella coppia d’attacco, sono lo specchio dell’atteggiamento mentale che trasmette alla squadra: una cattiveria agonistica da Piccolo Coro dell’Antoniano, non esattamente l’ideale per un doppio confronto a eliminazione diretta.
Un po’ più logici i cambi, che però non scalfiscono un modulo ormai diventato una prigione.
E nel dopo gara lascia intendere persino una discreta soddisfazione per una prestazione vergognosa.
Nell’ultima striscia di partite è semplicemente da esonero.

Offline AlenBoksic

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 13249
  • Karma: +184/-13
  • Belgrado: se non la ami, non ci sei mai stato
    • Mostra profilo
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #2 : Venerdì 16 Febbraio 2018, 07:52:49 »
Strakosha 6+
Bastos 5
Luiz Felipe 6,5
Caceres 6
Basta 5,5
Murgia 6+
Leiva 6,5
Sms 6=
Lukaku 5,5
Caicedo 5,5
Nani 3

FA 6,5
Immobile 5
Lulic ng

Arbitro 2
Voglio 11 Scaloni

Offline Panzabianca

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 3734
  • Karma: +63/-46
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #3 : Venerdì 16 Febbraio 2018, 09:25:10 »
STRAKOSHA 6-La minaccia più grave è per la sua incolumità fisica, e gliela porta Luiz Felipe. Difficile dargli colpe sul gol, dove viene impallinato a campo aperto, anche se rimane la sensazione che – come già col Napoli Soccer in occasione del pareggio – non faccia neppure granché per provarci. Meglio in uscita alta, dove sventa un paio di situazioni ingarbugliate.

BASTOS 4-Che confusione... sarà perché sei in campo (semicit.). Confusione, appunto: più ancora dei singoli errori, è proprio l’approssimazione nei movimenti e nelle giocate a togliere senso alla sua prestazione. Se proprio si vuole insistere con la difesa a tre, una linea de Vrij-Luiz Felipe-Radu: si può tentare?

LUIZ FELIPE 6.5-Due entrate senza senso che rischiano di rovinare tutto: la prima gli vale un’ammonizione, forse l’unica sensata in una direzione surreale; la seconda gli risparmia rigore ed espulsione, con ciò che ne sarebbe conseguito per la qualificazione, solo perché pallone e avversario si trovano già oltre la linea di fondo. Impara subito dagli errori: lascia andare Budescu sull’esterno, preparandosi sulla linea per il salvataggio; accompagna Gnohéré, lanciatissimo verso la porta, anticipandolo con una chiusura da manuale. Mancherà al ritorno per il cartellino giallo da diffidato. Mancherà tanto.

CÁCERES 5-Il tempo e la scienza diranno cos’è successo sul cross di Felipe Anderson. Meno peggio del collega sull’altro esterno, ma anche grazie ai raddoppi di Luiz Felipe dalla sua parte. Se doveva aggiungere qualcosa sul piano dell’esperienza e della personalità, ieri sera non c’è riuscito.

BASTA 4-Invocato per tamponare la voragine sulla fascia, ci mette di suo un errore sul fuorigioco, simile a quello di Lulić al San Paolo, e può ben poco contro il vero problema alle sue spalle: la presenza nel ruolo di giocatori inaffidabili. Mediamente bassa la qualità delle giocate offensive, compresi il mancato tap-in sulla linea di porta e una precedente circostanza nella quale sbaglia controllo e movimento, trasformando un tiro da buona posizione in un assai più involuto cross. La sua disciplina tattica può venire utile in partite difensive e/o contro le grandi, meno quando servono corsa e spinta.

MURGIA 5.5-Fra i migliori nel primo tempo, con inserimenti offensivi e una torre che libera Caicedo. Francamente misteriosa la sua sparizione nella ripresa, che non sembra motivata da problemi fisici o tattici. Forse un fatto di limiti caratteriali: ma allora dev’esserci un’epidemia.

LUCAS LEIVA 6-Torna alle più grigie e utili mansioni, con risultati non risolutivi principalmente per colpe altrui. Il suo lo fa, poi non gli si può chiedere di vincere da solo.

MILINKOVIĆ-SAVIĆ 1.5-Si veda con quale svogliata e persino infastidita mollezza calcia un vero e proprio rigore in movimento, neanche si trattasse di una cartaccia portata sui suoi piedi dal vento. Il simbolo di un approccio mentale indecente, incompatibile con una gara da dentro o fuori e forse col calcio professionistico a certi livelli. Barcellona? PSG? Chelsea? Se non cresce nella testa e nella continuità gli conviene firmare a vita con l’Osteria del Coglion d’Oro di Formello, l’unico posto al mondo in cui possono perdonargli certi atteggiamenti. Mezzo voto in più per il colpo di testa fermato dalla traversa.

LUKAKU 4-Non ha i novanta minuti, non ha i piedi, non ha lo spunto da fermo. Nella formazione iniziale non trova una sua dimensione.

NANI 1-Un tiraccio sul portiere e il corner da cui nasce la traversa di SMS, l’unico sul quale riesce almeno ad alzare la palla da terra. Un ex nelle motivazioni e nella dignità, bollito anche per gli Emirati o la Cina. A proposito, c’è il rischio che qualcuno lo riscatti dopo un’annata come questa?

CAICEDO 4-Lottare lotta, su questo non gli si può rimproverare niente. Calcia malamente su Vlad dopo aver perso buona parte di specchio della porta per un movimento lento e approssimativo. Denuncia limiti di condizione fisica, a giudicare da movenze che sinora erano sembrate assai meno legnose. In gare di secondo piano del nostro campionato può farsi valere, a livelli più alti forse no.

IMMOBILE 4-Apre qualche varco, ma passa più tempo a insultarsi con avversari pur indisponenti che a giocare: e si parla di un giocatore per solito corretto e sobrio nei comportamenti. Irriconoscibile.

FELIPE ANDERSON 6.5-Non di più per l’erroraccio davanti al portiere. Pimpante ed efficace sulla sinistra, crea le uniche situazioni pericolose. Stasera il migliore insieme al connazionale in difesa, ma tenendo conto che il suo secondo tempo dipende da due fattori: la carta bianca ottenuta per disperazione; la possibilità di giocare una partita personale all’interno della partita. Uno che ha bisogno di simili condizioni per rendere rimane difficilmente inseribile in un collettivo funzionante.

LULIĆ s.v.-Un po’ più vivace di Lukaku, unisce spinta e voglia di fare a tanta imprecisione.


INZAGHI 1-La squadra ha preso una china assai insidiosa e lui l’asseconda, se possibile con qualche colpo di pedale.
Le scelte di formazione, a partire dal turnover integrale nella coppia d’attacco, sono lo specchio dell’atteggiamento mentale che trasmette alla squadra: una cattiveria agonistica da Piccolo Coro dell’Antoniano, non esattamente l’ideale per un doppio confronto a eliminazione diretta.
Un po’ più logici i cambi, che però non scalfiscono un modulo ormai diventato una prigione.
E nel dopo gara lascia intendere persino una discreta soddisfazione per una prestazione vergognosa.
Nell’ultima striscia di partite è semplicemente da esonero.

d'accordo totalmente a metà.
Un voto in meno a Stakosha: malissimo, no solo ieri, nei rinvii... Non ragiona ed è approssimativo. Correggere in corsa.
"Mal comune mezzo Claudio"
(cit. dal Best seller: "Autobiografia non postuma di un Dirigente quanto meno oculato"
sottotitolo:" 'O vedi questo?")

Offline giamma

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 6275
  • Karma: +180/-7
  • Sesso: Maschio
  • Lazio...che altro ?
    • Mostra profilo
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #4 : Venerdì 16 Febbraio 2018, 09:33:05 »
La condizione fisica c'è, manca quella mentale, abbiamo riserve discrete ma, Luiz Felipe a parte, non ci possiamo permettere di schierarne altre 7 tutte insieme.
Per quanto attiene al gioco, LA per questa squadra è indispensabile quanto lo era Frustalupi per quella del '74, ruoli simili ma non identici ma identica la capacità di occupare il campo nella giusta posizione e di dettare i tempi di gioco.

Strakosha:   
6
      Deve fare poco; bene in presa alta, benissimo su una palla improvvisa e velenosa, qualche problema nei rilanci, incolpevole sul gol.
Bastos:   
4.5
      Il vizio di dare la palla in orizzontale davanti alla difesa e di passare la palla al portiere anche quando non serve sembra impossibile da correggere, giocatore utile solo quando serve una marcatura ad uomo.
Luiz Felipe:   
6.5
      Contro avversari iper aggressivi e protetti da un arbitro casalingo, mal coadiuvato dai compagni, rimedia da sé ad un paio di errori e salva il risultato con una chiusura magistrale, maturo.
Caceres:   
5.5
      L'avevo visto a sinistra nel Verona e mi era piaciuto, con noi questa prima esibizione nel ruolo non è stata convincente, sfortunatissimo nella deviazione in gol per un pari maledetto che non è voluto arrivare per intervento della dea bendata a proteggere la Steaua.
Basta:   
5
      Fino al gol loro sembrava il migliore in campo, poi per la smania di rendersi utile si alza un po' troppo e soprattutto sbaglia quasi tutto.
Murgia:   
6.5
      A me è piaciuto, è un giocatore che sta imparando a svolgere compiti diversi da quelli che aveva in Primavera.
Leiva:   
6
      Non è al meglio e si vede, senza Parolo e Lulic è costretto a fare tutto o quasi da solo e non gli si può rimproverare nulla.
Milinkovic-Savic:   
5
      Al solito limita l'impegno all'indispensabile, fa tutto bene se non benissimo fino all'ultimo tocco che invece sbaglia sempre, sfortunato in occasione della traversa e in seguito sciagurato con un tiraccio degno di una scapoli-ammogliati.
Lukaku:   
4.5
      Purtroppo ci dà l'ennesima conferma della sua scarsa tecnica, buono solo da mettere negli ultimi venti minuti per scardinare difese arcigne ma stanche.
Nani:   
2
      Con lui in  campo si gioca 10 contro 12, il gol è tutto colpa sua, ha pure la faccia di incazzarsi perché sostituito, dopo le sue prime esibizioni e malgrado un paio di golletti ne invocavo la cessione a gennaio, credo proprio di averci visto giusto.
Caicedo:   
4
      Confermo quanto già detto, vale Djordjevic.
Immobile:   
5
      Entra nervosissimo, combina quasi nulla, unica nota positiva l'evidenza che è uno che ci tiene, comportamento da giocatore tifoso.
Anderson:   
6.5
      Devono aver lavorato sulla sua testa o i rumeni sono veramente scarsi, finalmente si butta in area seminando gli avversari, peccato per quella palla sbucciata sulla quale si mangia un gol semplicissimo per un giocatore della sua tecnica.
Lulic:   
6.5
      Fa più cose utili in un quarto d'ora, di quante ne abbia fatte Lukaku in 75 minuti. Avesse ancora i 90 minuti sarebbe assolutamente imprescindibile.
Inzaghi:   
4
      Nani è questo e doveva saperlo bene, se lo fa giocare per problemi di spogliatoio, lo impacchetti, lo metta in una cesta e lo lasci davanti alla porta di Tare, che se la sbrogli lui.

Una bugia fa in tempo a viaggiare per mezzo mondo mentre la verità si sta ancora mettendo le scarpe. (C. H. Spurgeon)

Offline Il lodolaio

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 4293
  • Karma: +82/-10
    • Mostra profilo
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #5 : Venerdì 16 Febbraio 2018, 09:59:17 »
Strakosha 6
Bastos 5
Ramos 6,5
Caceres 5
Basta 5
Murgia 5,5
Leiva 5,5
SMS 6
Lukaku 5
Nani 4
Caicedo 4
Lulic sv
Anderson 6,5
Immobile 4

Inzaghi 5
Oh vivacchiare...

Offline Davide

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 6298
  • Karma: +92/-3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #6 : Venerdì 16 Febbraio 2018, 10:27:27 »
Onestamente a voi Murgia e' piaciuto ?

Offline giamma

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 6275
  • Karma: +180/-7
  • Sesso: Maschio
  • Lazio...che altro ?
    • Mostra profilo
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #7 : Venerdì 16 Febbraio 2018, 10:36:37 »
Onestamente a voi Murgia e' piaciuto ?
Considerando che sta apprendendo un nuovo ruolo, che gioca pochissimo in prima squadra e che ci ha messo tutto l'impegno possibile, si e non sono il solo il Messaggero lo dà come migliore in campo.
Una bugia fa in tempo a viaggiare per mezzo mondo mentre la verità si sta ancora mettendo le scarpe. (C. H. Spurgeon)

Offline MagoMerlino

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 12027
  • Karma: +375/-324
  • Sesso: Maschio
  • Fare o non fare! Non c'è provare.
    • Mostra profilo
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #8 : Venerdì 16 Febbraio 2018, 10:49:25 »
Strakosha:   
5
      Fa quello che deve tra i pali, sbaglia troppi rinvii
Bastos:   
5
      In costante difficoltà con avversari di basso profilo tecnico ma che reggono quello fisico
Luiz Felipe:   
5
      Il migliore dei tre centrali, commette anche lui errori che potevano costare cari
Caceres:   
5
      Il frullacentrali lo piazza a sinistra.  La difesa faticherà sempre se si continuano a girare i centrali senza un minimo di criterio
Leiva:   
5
      Va spesso in difficoltà contro avversari volenterosi
Murgia:   
4
      Un paio di cose buone, corre si impegna ma nell’insieme troppa approssimazione
Basta:   
5
      Un altro che ha corso tanto è sbagliato altrettanto
Lukaku:   
5
      I movimenti collettivi della Lazio non gli consentono di trovare campo per andare sul fondo con continuità
Caicedo:   
5
      Lotta s’impegna ma non è sufficiente
Milinkovic-Savic:   
4
      Eccessivamente lezioso , sbaglia un numero considerevole di appoggi, qualcuno all’ apparenza anche facile
Nani:   
4
      Non sembra inserito negli schemi, sempre che ci siano schemi.
Anderson:   
6
      Entra abbastanza volitivo, in percussione centrale arriva solo davanti al portiere e come da tradizione sbaglia un gol clamoroso tirando fuori. Imprendibile negli affondi mette al centro un pallone che i compagni fanno a gara a non spingerlo in rete. Si ripete poco dopo ma Immobile fa la cazzata della settimana e vanifica tutto
Immobile:   
4
      Nervoso, con un fallo incomprensibile vanifica un’ottima azione di Felipe Anderson. Litiga con tutti.
Lulic:   
5
      Troppo macchinoso nel controllo di palla per velocizzare il gioco in un ipotetico assalto finale
Inzaghi:   
4
      Applica un turn over scriteriato, senza tenere conto dell’avversario, del momento di forma dei suoi e delle caratteristiche tecniche che mancano ad alcune delle sue scelte odierne, ne esce una squadra poco omogenea, senza schemi, che sbaglia una infinita’ di appoggi e che ragiona poco

Odio perdere più di quanto ami vincere

#liberalaLazio

Siamo realisti, esigiamo l'impossibile.

Offline Ataru

  • Rimarrò Celestino a vita
  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 7572
  • Karma: +226/-17
  • Sesso: Maschio
  • comunque, censore
    • Mostra profilo
    • Fotoblog di Ataru
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #9 : Venerdì 16 Febbraio 2018, 11:03:55 »
Onestamente a voi Murgia e' piaciuto ?

secondo me deve capire che il primo tocco di palla è ancora più importante dell'ultimo

Offline Jim Bowie

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 9014
  • Karma: +125/-9
  • Sesso: Maschio
  • Parole di Ninja, parole di Verita', Fidate!
    • Mostra profilo
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #10 : Venerdì 16 Febbraio 2018, 11:31:43 »
Thomas Strakosha:   
5
      
Bartolomeu Jacinto Quissanga:   
3
      
Ramos Marchi Luiz Felipe:   
6
      
José Martín Cáceres Silva:   
4.5
      
Duśan Basta:   
4
      
Alessandro Murgia:   
5
      
Pezzina Lucas Leiva:   
5
      
Sergej Milinković-Savić:   
4.5
      
Jordan Zacharie Lukaku Menama Mokelenge:   
4.5
      
Luís Carlos Almeida da Cunha:   
1.5
      
Felipe Salvador Caicedo Corozo:   
4
      
Felipe Anderson Pereira Gomes:   
7
      
Ciro Immobile:   
4.5
      
Senad Lulić:   
6
      
Simone Inzaghi:   
5.5
      

Ex En_rui da Shanghai

Win Lose or Tie
"Forza Lazio"
till i die

Offline Il lodolaio

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 4293
  • Karma: +82/-10
    • Mostra profilo
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #11 : Venerdì 16 Febbraio 2018, 11:45:38 »
SMS ha giocato fin dai primi minuti avendo un cartellino giallo.
Ha preso una traversa e fatto quattro assist.
Oh vivacchiare...

Online Anse Lazio

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 3667
  • Karma: +54/-1
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #12 : Venerdì 16 Febbraio 2018, 14:16:18 »
Onestamente a voi Murgia e' piaciuto ?

A me si. Peraltro giocando sul centro destra risulta molto efficace. A volte ha dovuto anche duplicarsi a causa della totale inefficacia di Basta in avanti. Molto meglio rispetto al genoa

Offline Panzabianca

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 3734
  • Karma: +63/-46
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #13 : Venerdì 16 Febbraio 2018, 14:41:09 »
cmq, con euforia sottolineo che, in un imprecisato min della partita, Caicedo si guadagna uno splendido angolo. Nessuno ci credeva. Mezzo voto in più.
"Mal comune mezzo Claudio"
(cit. dal Best seller: "Autobiografia non postuma di un Dirigente quanto meno oculato"
sottotitolo:" 'O vedi questo?")

Offline Amolalazio71

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 804
  • Karma: +5/-1
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #14 : Venerdì 16 Febbraio 2018, 15:00:12 »
Secondo me Caicedo impiegato in una certa sarebbe un buon attaccante
Sono laziale e ne sono orgoglioso.
Non c' è sconfitta che mi allontani
Non c'è vittoria che mi sazi

Offline Davide

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 6298
  • Karma: +92/-3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #15 : Venerdì 16 Febbraio 2018, 15:08:21 »
Caicedo per me e' una buona seconda punta

Offline Fabio70rm

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 14423
  • Karma: +170/-13
  • Sesso: Maschio
  • Laziale di Quarta Generazione
    • Mostra profilo
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #16 : Sabato 17 Febbraio 2018, 14:22:50 »
STRAKOSHA 6-La minaccia più grave è per la sua incolumità fisica, e gliela porta Luiz Felipe. Difficile dargli colpe sul gol, dove viene impallinato a campo aperto, anche se rimane la sensazione che – come già col Napoli Soccer in occasione del pareggio – non faccia neppure granché per provarci. Meglio in uscita alta, dove sventa un paio di situazioni ingarbugliate.

BASTOS 4-Che confusione... sarà perché sei in campo (semicit.). Confusione, appunto: più ancora dei singoli errori, è proprio l’approssimazione nei movimenti e nelle giocate a togliere senso alla sua prestazione. Se proprio si vuole insistere con la difesa a tre, una linea de Vrij-Luiz Felipe-Radu: si può tentare?

LUIZ FELIPE 6.5-Due entrate senza senso che rischiano di rovinare tutto: la prima gli vale un’ammonizione, forse l’unica sensata in una direzione surreale; la seconda gli risparmia rigore ed espulsione, con ciò che ne sarebbe conseguito per la qualificazione, solo perché pallone e avversario si trovano già oltre la linea di fondo. Impara subito dagli errori: lascia andare Budescu sull’esterno, preparandosi sulla linea per il salvataggio; accompagna Gnohéré, lanciatissimo verso la porta, anticipandolo con una chiusura da manuale. Mancherà al ritorno per il cartellino giallo da diffidato. Mancherà tanto.

CÁCERES 5-Il tempo e la scienza diranno cos’è successo sul cross di Felipe Anderson. Meno peggio del collega sull’altro esterno, ma anche grazie ai raddoppi di Luiz Felipe dalla sua parte. Se doveva aggiungere qualcosa sul piano dell’esperienza e della personalità, ieri sera non c’è riuscito.

BASTA 4-Invocato per tamponare la voragine sulla fascia, ci mette di suo un errore sul fuorigioco, simile a quello di Lulić al San Paolo, e può ben poco contro il vero problema alle sue spalle: la presenza nel ruolo di giocatori inaffidabili. Mediamente bassa la qualità delle giocate offensive, compresi il mancato tap-in sulla linea di porta e una precedente circostanza nella quale sbaglia controllo e movimento, trasformando un tiro da buona posizione in un assai più involuto cross. La sua disciplina tattica può venire utile in partite difensive e/o contro le grandi, meno quando servono corsa e spinta.

MURGIA 5.5-Fra i migliori nel primo tempo, con inserimenti offensivi e una torre che libera Caicedo. Francamente misteriosa la sua sparizione nella ripresa, che non sembra motivata da problemi fisici o tattici. Forse un fatto di limiti caratteriali: ma allora dev’esserci un’epidemia.

LUCAS LEIVA 6-Torna alle più grigie e utili mansioni, con risultati non risolutivi principalmente per colpe altrui. Il suo lo fa, poi non gli si può chiedere di vincere da solo.

MILINKOVIĆ-SAVIĆ 1.5-Si veda con quale svogliata e persino infastidita mollezza calcia un vero e proprio rigore in movimento, neanche si trattasse di una cartaccia portata sui suoi piedi dal vento. Il simbolo di un approccio mentale indecente, incompatibile con una gara da dentro o fuori e forse col calcio professionistico a certi livelli. Barcellona? PSG? Chelsea? Se non cresce nella testa e nella continuità gli conviene firmare a vita con l’Osteria del Coglion d’Oro di Formello, l’unico posto al mondo in cui possono perdonargli certi atteggiamenti. Mezzo voto in più per il colpo di testa fermato dalla traversa.

LUKAKU 4-Non ha i novanta minuti, non ha i piedi, non ha lo spunto da fermo. Nella formazione iniziale non trova una sua dimensione.

NANI 1-Un tiraccio sul portiere e il corner da cui nasce la traversa di SMS, l’unico sul quale riesce almeno ad alzare la palla da terra. Un ex nelle motivazioni e nella dignità, bollito anche per gli Emirati o la Cina. A proposito, c’è il rischio che qualcuno lo riscatti dopo un’annata come questa?

CAICEDO 4-Lottare lotta, su questo non gli si può rimproverare niente. Calcia malamente su Vlad dopo aver perso buona parte di specchio della porta per un movimento lento e approssimativo. Denuncia limiti di condizione fisica, a giudicare da movenze che sinora erano sembrate assai meno legnose. In gare di secondo piano del nostro campionato può farsi valere, a livelli più alti forse no.

IMMOBILE 4-Apre qualche varco, ma passa più tempo a insultarsi con avversari pur indisponenti che a giocare: e si parla di un giocatore per solito corretto e sobrio nei comportamenti. Irriconoscibile.

FELIPE ANDERSON 6.5-Non di più per l’erroraccio davanti al portiere. Pimpante ed efficace sulla sinistra, crea le uniche situazioni pericolose. Stasera il migliore insieme al connazionale in difesa, ma tenendo conto che il suo secondo tempo dipende da due fattori: la carta bianca ottenuta per disperazione; la possibilità di giocare una partita personale all’interno della partita. Uno che ha bisogno di simili condizioni per rendere rimane difficilmente inseribile in un collettivo funzionante.

LULIĆ s.v.-Un po’ più vivace di Lukaku, unisce spinta e voglia di fare a tanta imprecisione.


INZAGHI 1-La squadra ha preso una china assai insidiosa e lui l’asseconda, se possibile con qualche colpo di pedale.
Le scelte di formazione, a partire dal turnover integrale nella coppia d’attacco, sono lo specchio dell’atteggiamento mentale che trasmette alla squadra: una cattiveria agonistica da Piccolo Coro dell’Antoniano, non esattamente l’ideale per un doppio confronto a eliminazione diretta.
Un po’ più logici i cambi, che però non scalfiscono un modulo ormai diventato una prigione.
E nel dopo gara lascia intendere persino una discreta soddisfazione per una prestazione vergognosa.
Nell’ultima striscia di partite è semplicemente da esonero.

Condivido pure le virgole!!!
Polisportiva SS LAZIO, l'unica squadra a Roma che vince invece di chiacchierare!!

Offline AlenBoksic

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 13249
  • Karma: +184/-13
  • Belgrado: se non la ami, non ci sei mai stato
    • Mostra profilo
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #17 : Domenica 18 Febbraio 2018, 18:02:16 »
Caicedo per me e' una buona seconda punta

Infatti avrei messo FA a destra e lasciato il buon Caicedo assieme ad Immobile
Voglio 11 Scaloni

Offline Davide

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 6298
  • Karma: +92/-3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #18 : Domenica 18 Febbraio 2018, 21:11:09 »
Intanto le stanno prendendo nel derby...hanno speso troppo contro di noi sti coglioni.

Inviato dal mio LG-M700 utilizzando Tapatalk


Offline AlenBoksic

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 13249
  • Karma: +184/-13
  • Belgrado: se non la ami, non ci sei mai stato
    • Mostra profilo
Re:STEAUA - SS. LAZIO: Pagelle
« Risposta #19 : Lunedì 19 Febbraio 2018, 08:32:29 »
Hanno speso molto e sono stati estremamente fortunati.
La stessa formazione con FA acanto a Caicedo e li conciamo per le feste
Voglio 11 Scaloni