Autore Topic: SETTORE GIOVANILE - Le giovani aquile continuano a volare, Under 16 ed Under 14 proseguono con un passo spedito, non avveniva da anni  (Letto 43 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 11958
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.sslazio.it

Le giovani aquile del Settore Giovanile agonistico mettono tutti davanti a risultati contrastanti tra chi vola alto in classifica e chi invece arranca. 

In una stagione piena di riforme e cambiamenti, la Primavera si trova all'ultimo posto della classifica e deve provare il tutto e per tutto per risollevare le proprie sorti per tornar ad essere quella squadra che occupava il primo posto del Ranking di categoria. Fanno fatica anche i ragazzi dell'Under 17 di Valerio D'Andrea che non riescono ad allontanarsi dai piani bassi della classifica occupando il decimo posto, ma nell’ultima sfida è arrivata l'importante vittoria contro l'Udinese, quinta forza del campionato. L'Under 15 di Tommaso Rocchi è la più altalenante, conquista risultati importanti come lo dimostra il pari con il Milan, terza forza del girone, poi dopo quattro risultati utili consecutivi, cede contro la Spal nell'ultimo incontro disputato. Un ottavo posto in classifica per i ragazzi classe 2003 che pagano il passaggio nel primo campionato nazionale. 

Situazioni ben differenti per le categorie Under 16 ed Under 14, ovvero i Giovanissimi Fascia B Elite, che fanno volare l'Academy biancoceleste non solamente a livello cittadino, ma anche a livello nazionale.

Le aquile classe 2002 di Fabrizio Fratini sono inseriti nel girone B del campionato Nazionale Under 16 A e B. Nonostante il girone ostico con le squadre del Nord, i biancocelesti occupano il secondo posto della classifica con 40 punti grazie alle 13 vittorie ed un pareggio, mentre sono quattro le sconfitte subite dalle giovani aquile. Sono solamente quattro le lunghezze che distanziano i capitolini dall'Inter capolista, mentre sono 4 i punti di distacco dall'Atalanta inseguitrice. Una Lazio che vola vantando di numeri da record rispetto anche agli altri gironi: la squadra di Franco e co. vanta di essere il terzo miglior attacco con 47 gol fatti, solamente dopo all'Inter che ne ha realizzati 50 ed il Napoli a quota 49, mentre sono meglio di Juventus (45) e Roma (39). Il capocannoniere biancoceleste, Mattia Russo, è il quinto miglior attaccante a livello nazionale con le 13 reti realizzate, sopra a lui si trovano Gaeta, Della Valle ed Oddei con 16 reti e Volpicelli con 15. L’attenzione degli addetti ai lavori non cade solamente sull’attaccante Mattia Russo, ma anche sul capitano e difensore Damiano Franco, sui centrocampisti Marco Bertini e  Federico Tempestilli, chiamati ad indossare la maglia della Nazionale Italiana di categoria, aumentando il numero degli aquilotti in azzurro. Stessa sorte anche per il più giovane della squadra Under 16, il portiere classe 2003 Giacomo Moretti, arrivato a vestire la maglia biancoceleste la scorsa estate, convocato con la Nazionale Under 15 e spesso agli ordini di mister Grigioni respirando così l’aria della Prima Squadra. Non passa inosservato anche un’altra new entry, ovvero l’attaccante Massimo Zilli, arrivato dal Pordenone, sta attirando l’attenzione degli osservatori inglesi spesso presenti alle partite della squadra.. Dopo le 18 giornate di campionato disputate fino ad oggi, le giovani aquile classe 2002 continuano a volare e provano a scrivere una nuova pagina della storia della Prima Squadra della Capitale visto che l'ultima volta che i biancocelesti hanno ben figurato nell'ex campionato Allievi (attuale Under 17) è stato nella lontana stagione 2012/2013. In quell’annata Simone Inzaghi guidava i ragazzi classe 1996 che hanno concluso il girone al primo posto della classifica con 22 vittorie, come loro nessuno in quella stagione, di cui 13 consecutive vantando oltretutto di essere la squadra più prolifica del campionato con 78 reti messe a segno ed il capocannoniere del campionato era proprio l’attaccate romano Simone Palombi con le 20 marcature realizzate.

Dopo ben cinque anni la Lazio torna a volare a livello nazionale e lo sta facendo con le giovani aquile classe 2002 di Fabrizio Fratini ed il campionato Under 16.

L'Under 14 biancoceleste di Marco Alboni ha iniziato il decollo in ambito regionale per poi spiccare il volo anche in tutto lo Stivale nei vari tornei internazionali. Le giovani aquile classe 2004 disputano il campionato dei Giovanissimi Fascia B Elite ed oggi, dopo 22 giornate, ma una da recuperare, occupano il primo posto della classifica con 61 punti ottenuti grazie ai 21 risultati utili consecutivi conquistati di cui 20 vittorie ed un solo pareggio, quest’ultimo arrivato alla 15^ giornata di campionato. Sono ben 5 punti di distacco dalle inseguitrici Lodigiani e Frosinone.

La Lazio classe 2004 vanta di essere il secondo miglior attacco della categoria con le 99 reti fatte, meglio solamente il Frosinone con 121, dietro la Roma con 93, ma i biancocelesti vantano, oltretutto, di essere la miglior difesa in assoluto con solamente 4 reti subite dopo 21 partite, dietro si piazzano Lodigiani a 6, Vigor Perconti a 7 e Roma ad 8. 

Un campionato di questo passo non si vede dalla stagione 2014/2015 quando i ragazzi classe 2001 hanno chiuso la Regular Season al primo posto della classifica da imbattuti dopo 26 giornate  conquistando 25 vittorie ed un pareggio, ma il loro pari è arrivato alla terza giornata del girone d'andata. 

Da quella stagione in poi, le annate seguenti che hanno disputato il campionato dei Giovanissimi Fascia B Elite non sono riuscite più a conquistare la vetta della classifica, piazzandosi sempre al secondo posto. Dopo tre anni la Lazio torna in vetta.

La Lazio classe 2004 di Marco Alboni non vola solamente in campionato, ma lo fa anche in due tornei internazionali. Il primo è il IV Memorial Halima Haider dove i biancocelesti per la prima volta arrivano in finale, uscendo dalla kermesse internazionale sconfitti solamente nell'ultimo atto dall'Inter. Come loro nessuno mai, ma proseguono a farsi valere in ambito nazionale e non solo, infatti nel XV Trofeo Caroli, la Lazio di mister Alboni ha concluso la manifestazione internazionale piazzandosi al quarto posto solo dietro a Milan, Inter e Sassuolo. 



Numeri alla mano, è evidente il percorso di crescita avvenuto in questa stagione con il nuovo progetto riguardante il Settore Giovanile. Le giovani aquile dell’agonistica biancoceleste hanno iniziato ad intraprendere la strada giusta ed a farsi notare sia in ambito cittadino che in quello nazionale. L’Arrivo del nuovo Responsabile, Mauro Bianchessi, non ha portato solamente cambiamenti dalla Scuola Calcio fino all’Under 16, ma anche risultati e questo è semplicemente l’anno zero, o sarebbe meglio dire: questo è solo l’inizio di un progetto nuovo, fortemente voluto dal Presidente Claudio Lotito.

Vai al forum