Atalanta-Lazio, squadra biancoceleste con un lutto al braccio Atalanta-Lazio, squadra biancoceleste con un lutto al braccio -> La S.S. Lazio comunica che domani, in occasione della gara Atalanta-Lazio, valida per il (...) ---  
Nota del Club Nota del Club -> In riferimento agli incidenti che si sono verificati nel centro di Roma nella notte successiva (...) ---  
Felice Pulici, da Sovico a Roma: il portiere del primo Scudetto Felice Pulici, da Sovico a Roma: il portiere del primo Scudetto -> Felice Pulici nacque il 22 dicembre del 1945 a Sovico, un piccolo comune in provincia di Monza e (...) ---  
Addio a Felice Pulici Fu il portiere del 1° scudetto  Addio a Felice Pulici Fu il portiere del 1° scudetto -> A 72 anni viene a mancare lâ??estremo difensore che conquistò il primo tricolore con la maglia (...) ---  
#AtalantaLazio | Conferenza stampa, Inzaghi: "Domani voglio una squadra compatta e affamata" #AtalantaLazio | Conferenza stampa, Inzaghi: "Domani voglio una squadra compatta e affamata" -> Alla vigilia del match con l'Atalanta, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in (...) ---  
Inzaghi: "Conserverò un bellissimo ricordo di Felice Pulici, grande laziale e grande uomo" Inzaghi: "Conserverò un bellissimo ricordo di Felice Pulici, grande laziale e grande uomo" -> A margine della conferenza di presentazione della sedicesima giornata di Serie A, il tecnico (...) ---  
Il Direttore De Martino: "Pulici sarà per sempre la Lazio, il Club è vicino alla famiglia" Il Direttore De Martino: "Pulici sarà per sempre la Lazio, il Club è vicino alla famiglia" -> Stefano De Martino, Direttore della Comunicazione biancoceleste, a pochi minuti dall’inizio della (...) ---  
Nuovo lutto nel calcio italiano: morto Felice Pulici, portiere della prima Lazio scudettata Nuovo lutto nel calcio italiano: morto Felice Pulici, portiere della prima Lazio scudettata -> Lutto nel mondo del calcio italiano. All'età di 73 anni è morto Felice Pulici, storico (...) ---  
Inzaghi: «Con la morte di Pulici perdiamo un grande laziale» Inzaghi: «Con la morte di Pulici perdiamo un grande laziale» -> Il tecnico biancoceleste: «Era un grandissimo uomo. Atalanta? Ha uno dei migliori tecnici» ROMA - (...) ---  
Lazio in lutto: è morto Felice Pulici Lazio in lutto: è morto Felice Pulici -> Fu il portiere del primo scudetto della Lazio ROMA - Lutto per il calcio italiano: è morto Felice (...) ---  
Il cordoglio della S.S. Lazio Il cordoglio della S.S. Lazio -> La S.S. Lazio, il suo Presidente, l'allenatore, i giocatori e tutto lo staff esprimono profondo (...) ---  
Ciro Immobile POTM di novembre Ciro Immobile POTM di novembre -> Il sondaggio effettuato sui social ufficiali biancocelesti ha incoronato Ciro Immobile come (...) ---  
FOCUS - Lazio, Acerbi è la Bocca della Verità: le 5 perle di saggezza del difensore biancoceleste FOCUS - Lazio, Acerbi è la Bocca della Verità: le 5 perle di saggezza del difensore biancoceleste -> Prima di diventare una delle attrazioni più visitate di Roma, la Bocca della Verità era (...) ---  
Lazio, Immobile e il gol: miglior marcatore dell'anno solare. E in Europa... Lazio, Immobile e il gol: miglior marcatore dell'anno solare. E in Europa... -> Immobile e i gol sono una cosa sola. Un rapporto solido, continuativo, senza brusche (...) ---  
 Lazio, un Tucu di classe per vincere   Lazio, un Tucu di classe per vincere -> Ciro di punta, un Tucu di classe in sua assistenza. Chissà se migliorerà così la vena (...)

Autore Topic: Lazio, sospiro Dinamo Kiev Ma in Ucraina non è facile  (Letto 166 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 14438
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Lazio, sospiro Dinamo Kiev Ma in Ucraina non è facile
« : Venerdì 23 Febbraio 2018, 15:00:31 »
www.gazzetta.it



La squadra di Inzaghi evita avversari temibili come Arsenal, Atletico Madrid e Borussia Dortmund. Ma la Dinamo Kiev conosce la competizione e sa essere insidiosa, soprattutto in casa


Poteva andare sicuramente peggio. La Lazio pesca la Dinamo Kiev e può guardare con fiducia alla doppia sfida con gli ucraini per gli ottavi di Europa League. Rispetto a Borussia Dortmund, Atletico Madrid, Arsenal e Lione sicuramente a Inzaghi è andata bene. Ma la trasferta in Ucraina non è semplicissima.

fasti  —

I ragazzi allenati dall'ex c.t. bielorusso Khatskevich non sono al livello degli squadroni di Lobanovs'kyj e il ricordo dei fasti europei a cavallo degli anni 80-90 è lontano. Ma gli avversari dei biancocelesti sono una squadra compatta: sono secondi a 3 punti dallo Shakhtar Donetsk, battuti 1-0 a inizio campionato, con una partita in meno. In campionato hanno subito appena solo 12 reti.

in europa  —

E il club vanta grandi esperienze internazionali: nel 2008/09 sono stati a un passo dalla finale dell'ultima Coppa Uefa. L'Europa League è un torneo che conoscono e di cui hanno raggiunto i quarti più di una volta. Il loro girone quest'anno non era irresistibile: c'erano Partizan Belgrado, Skenderbeu e Young boys ma comunque gli ucraini hanno agevolmente vinto la loro pool, segnando quasi tre gol per partita. Ai sedicesimi l'avversario era l'Aek Atene, avversario del Milan nel girone, eliminato senza vincere, accontentandosi di un 1-1 esterno e dello 0-0 di ieri.

la rosa  —

La squadra si poggia su una solida colonna di calciatori autoctoni, alimentata con elementi internazionali e offre un buon compromesso tra veterani e giovani. In attacco da tenere d'occhio c'è Mbokani, vecchio pirata congolese ex Anderlecht abituato a segnare anche in Champions. Tuttavia il titolare di coppa è Junior Moraes, brasiliano preso dai cinesi del Tj Quanjian, che in Europa League ha già segnato ben 6 gol in appena 8 partite. Appena dietro di lui c'è un tridente in cui a fianco dei nazionali Garmash e Tsygankov opera un'altro straniero da tenere d'occhio: il paraguaiano Derlis Gonzalez, peperino classe 93 tutto dribbling e velocità, pescato in Sudamerica dai sapienti scout del Benfica e passato pure da Basilea, dove con i giovani di talento ci sanno fare . Dietro, di fianco a Khacheridi, centrale della nazionale del c.t. Shevchenko, opera Kadar, ungherese ex Newcastle.

collettivo  —

Insomma, niente nomi altisonanti ma una buona organizzazione di squadra, solida e pronta a far male in casa, dove quest'anno in Europa non ha mai perso. La Lazio farà bene a chiudere il discorso all'Olimpico, perché nel loro Olimpico, quello di Kiev, che ospiterà la finale di Champions,  non è poi così semplice fare risultato.

Vai al forum