Autore Topic: LE PAGELLE - Radu con il cuore, Leiva argina. Luiz Felipe e Parolo, peccato per il finale...  (Letto 47 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 11981
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           STRAKOSHA 6: La Juve non tira una volta in porta in 90. Quando lo fa, nel recupero, con Dybala che la mette sotto lincrocio dei pali. Viene sorpreso dalla giocata dellargentino. 



LUIZ FELIPE 6: Inzaghi ci punta da morire, il calcio di rigore sbagliato con il Milan in Coppa Italia stato decisivo per la qualificazione, ma un dettaglio insignificante nel suo percorso di crescita. cattivo, reattivo, nonostante let anche smaliziato. Peccato per il tunnel subito a fine partita: Dybala si gira con un attimo ed anche fortunato.  



DE VRIJ 6.5: Comanda la difesa con disinvoltura, cerca lanticipo, deve controllare uno rapido come Dybala. Lo fa senza troppi patemi: la squadra di Allegri, alla fine dei conti, non crea unoccasione pericolosa che sia una.



RADU 7: Per fortuna che era in dubbio. Non molla di un centimetro, morde le caviglie, concentrato, esce coi tempi giusti. E poi tanta grinta, la solita. Non ha colpe sul gol subto. 



LULIC 6.5: Gioca su una fascia che non la sua, eppure dimostra di poterla ricoprire con la stessa facilit. Perfetto nelle diagonali, arriva sul fondo, manca solo un po di precisione quando deve rientrare sul sinistro per crossare. Una generosit e un cuore pazzeschi. 



Dal 90 MURGIA sv



PAROLO 5.5: Corre in aiuto dei compagni, a raddoppiare le marcature per tutto il campo. Si incarta quando arriva al limite dellarea bianconera e purtroppo non riesce a contenere fisicamente Dybala sullazione che decide la partita.



LEIVA 6.5: Ha il calibro, la misura di tutto ci che accade in campo: delle posizioni, delle trattenute, dei calcetti. Rallenta il gioco della Juve senza farsi fischiare fallo. Rappresenta lesperienza che serve in partite come queste. Cala nel finale per via della stanchezza e perde un paio di palloni pericolosi. 



MILINKOVIC 6: il colosso della Lazio con cui poter contrastare la fisicit dei centrocampisti avversari. Nel primo tempo sovrasta tutti e ci prova di testa, purtroppo gli esce un tentativo centrale. Rimarr loccasione pi invitante della serata. 



LUKAKU 6: La Juve si ricorda la discesa del 13 agosto e lo raddoppia ogni volta che lazione si sviluppa sulla sinistra. Viene arginato, non gli riesce lo spunto a cui ci ha abituato con il turbo acceso. 



LUIS ALBERTO 5.5: Si fa vedere tra le linee per innescare Immobile, per creare i presupposti di unazione pericolosa. nel vivo della partita fino allora di gioco, poi la Juve comincia a comandare il possesso palla e per lui si complicano le cose. 



Dal 69 FELIPE ANDERSON 5.5: Entra nel momento pi delicato del match, quando la Lazio fa una fatica enorme a uscire dalla propria met campo. Il trend, con lui, cambia poco. Non era semplice incidere in una partita cos. 



IMMOBILE 5.5: Nei primi due round stagionali era stato lincubo della Juve, stavolta i difensori bianconeri lo controllano piuttosto agevolmente. Le fatiche di Coppa si fanno sentire e viene sostituito a 12 dalla fine. Ma anche oggi corre per quattro. 



Dal 78 CAICEDO sv



ALL. INZAGHI 6: Viene beffato nel finale, nello stesso modo in cui aveva vinto la Supercoppa e landata a Torino. La Lazio era stata bene in campo, non aveva concesso nulla nonostante la stanchezza di Coppa, stava portando a casa un punto preziosissimo. Match deciso da un campione. 



JUVENTUS (3-5-2): Buffon 6.5; Barzagli 6.5, Benatia 6.5, Rugani 6.5; Lichtsteiner 5.5 (Douglas Costa 6), Khedira 5.5, Pjanic 6, Matuidi 5.5, Asamoah 6; Dybala 7, Mandzukic 5.5 (Alex Sandro 6). All. Allegri 6.5.

Vai al forum