Autore Topic: LAZIO STORY - 10 marzo 2016: quando la Lazio pareggi a Praga con lo Sparta  (Letto 36 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 11747
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           La Lazio torna a concentrarsi sul campionato, dove deve riprendere la marcia verso lobiettivo Champions. Un risultato positivo a Cagliari poi permetterebbe un ottimo avvicinamento anche al ritorno degli ottavi di Europa League a Kiev. Esattamente 2 anni fa i biancocelesti avevano raggiunto lo stesso livello nella competizione continentale, ma in quel caso si trattava della partita dandata a Praga contro lo Sparta.



SPARTA PRAGA - LAZIO - Pioli rispetto alle indicazioni della vigilia sorprende tutti e lancia dal primo minuto Keita vicino a Candreva e Matri: in panchina si siedono, almeno inizialmente, Felipe Anderson , Klose e Lulic. Lavvio della Lazio per non dei migliori, la squadra troppo lunga e sfilacciata. Biglia in mezzo al campo non riesce a contenere le incursioni dello Sparta, che al 13 trova il vantaggio con Frydek. I biancocelesti non si abbattono e piano piano conquistano metri di terreno grazie al lavoro delle punte. Quasi in chiusura di prima frazione Candreva fa partire un gran destro deviato in angolo da Bicik. Sul corner seguente Parolo insacca in mischia, firmando l1-1. Nella ripresa i capitolini appaiono pi ispirati degli avversari, almeno fin quando gli infortuni non ci mettono lo zampino: al 66 Basta, che aveva rilevato Konko nellintervallo, costretto a lasciare il posto a Mauricio per infortunio, andando ad esaurire i cambi (la terza sostituzione Lulic per Matri al 55). Nel finale Keita viene colto da crampi, mentre Radu costretto a giocare su una gamba sola per un affaticamento, ma i due stoicamente resistono, con la Lazio che sfiora addirittura la vittoria grazie a Candreva: il suo bolide di destro viene fermato soltanto dalla traversa. Alla fine un 1-1 buono nellottica del doppio confronto, ma che lascia qualche rammarico agli uomini di Pioli.        

   

Vai al forum