Autore Topic: L'AVVERSARIO - Il "solito" Bologna: la crisi al giro di boa e il caso Destro.  (Letto 21 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 11191
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           Il "solito" Bologna, verrebbe da chiamarlo. Quello che sprinta e poi rallenta, entusiasma e poi delude. Una doppia faccia che ha incupito il pubblico felsineo, stanco di un campionato (identico a quello della scorsa stagione) povero di qualit e - soprattutto - di risultati nel girone di ritorno. Di questa crisi non sembra si siano accorti solo i tifosi. I nove punti conquistati dopo il giro di boa (su 24 disponibili) hanno fatto storcere il naso anche alla dirigenza rossobl che potrebbe chieder conto a Donadoni di una gestione fatta di tanti bassi e pochi alti. Che qualcosa si sia rotto nel rapporto tra la squadra e il tecnico e tra il tecnico e lambiente ormai un problema evidente. I rossobl non vincono, non convincono e rischiano di perdere quotazioni in classifica e a bilancio. Una sola vittoria nelle ultime sei gare, e un ritiro ad oltranza solo momentaneamente scongiurato. Settimana dura per Donadoni: che aspetta la Lazio tra prove tattiche e l'influenza che lo costringe a rimere al letto negli ultimi giorni. Quelli decisivi, per il Bologna, quanto per lui stesso.

CASO DESTRO. Abbiamo ampiamente detto, dunque, che qualcosa si rotto. I cocci maggiori sono quelli tra Mattia Destro e Donadoni: binomio ormai improbabile per il futuro. Il clamoroso errore sotto porta nel derby con la Spal ha acutizzato i dissidi con la tifoseria, tra fischi e contestazioni per via social. Le continue panchine, per scelta del tecnico bergamasco, hanno fatto spento completamente il bomber ex Siena. Sotto Le Due Torri ne rimarr soltanto uno, o neanche.

LE SCELTE. Vista la Lazio giocare in Europa League, ci si aspetta un 3-5-2 (pi che il 3-4-3 che in queste settimane stato comunque provato). De Maio, superata l'influenza, rientrato in gruppo e la sua candidatura per stasera lanciata, insieme a Helander e Gonzalez (provati sia Mbaye che Torosidis nel ruolo di centrale in settimana). Pochi dubbi invece nel reparto di centrocampo dove vista l'assenza dell'infortunato Poli dovrebbero schierarsi Donsah, Pulgar e Dzemaili con Masina e Di Francesco pronti sulle fasce ad arginare le discese di Lulic e Marusic. Il ballottaggio pi interessante riguarda per il ruolo di prima punta affianco a Verdi: Palacio, gi in panchina nella gara contro l'Atalanta, insidia il povero Destro. Palacio al centro dell'attacco vorrebbe dire panchinare il buon Mattia. Ma ormai questo tipo di notizia non pi una "notizia".

BOLOGNA (3-5-2): Mirante; Helander, Gonzalez, De Maio; Di Francesco, Donsah, Pulgar, Dzemaili, Masina, Verdi, Destro. A disp: Santurro, Krafth, Mbaye, Romagnoli, Torosidis, Crisetig, Nagy, Falletti, Krejci, Palacio, Avenatti. All. Donadoni.

Vai al forum