Autore Topic: La Lazio nelle Scuole | Caceres, Leiva e Luiz Felipe all'Istituto Comprensivo Viale Venezia Giulia  (Letto 47 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 11306
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.sslazio.it

“Dalla scuola allo stadio, il modo giusto per sostenere lo sport”. L’iniziativa promossa dal club biancoceleste è tornata tra i banchi di scuola. Quest’oggi Martin CaceresLucas Leiva e Luiz Felipe, accompagnati dai Team Manager biancocelesti Maurizio Manzini e Stefan Derkum, dall’Aquila Olympia e dal falconiere Juan Bernabè, hanno fatto visita all’Istituto Comprensivo Viale Venezia Giulia di Roma. Con gli studenti, i calciatori biancocelesti hanno affrontato svariati temi, focalizzando la discussione sulla promozione della formazione della cultura sportiva, sulla diffusione dei principi legati ad una crescita psico-fisica sana, leale e non violenta, che educhi gli adulti del domani a comportamenti rispettosi dell’avversario e delle istituzioni.

 

Il Team Manager biancoceleste, Maurizio Manzini, ha introdotto così l’iniziativa:[/b]

[/b]“Vi ringrazio per averci ospitato: da voi assorbiamo tutto il vostro entusiasmo, la vostra semplicità e la vostra gioventù. Queste caratteristiche fortificano i nostri calciatori che, in campo, riversano tutte le energie acquisite. Quando conquisteremo qualsiasi tipo di traguardo e qualche successo nei prossimi appuntamenti, in quest’ultimi risultati ci sarete anche voi. Ci piace di definirci, all’interno della città di Roma, come un’élite e di questo siamo molto contenti. Il VAR, come tante cose che accadono in Italia, nasce per rendere alcuni episodi più chiari; i principi sono giusti, ma tutto poi dipende da coloro che applicano questi criteri sul campo ed a volte la tecnologia avaria quello che dovrebbe essere la verità.

Olympia è un nome greco che deriva dalle antiche Olimpiadi e dal monte Olimpo, sede degli dei e quello è il posto giusto per il nostro simbolo e per il club che rappresenta, ovvero la Lazio. Parlando di episodi, siamo orgogliosi di aver avuto tra noi un calciatore come Miroslav Klose: una volta a Napoli toccò il pallone con la mano spedendo quest’ultimo in rete: l’arbitro aveva concesso convalidato la marcatura, ma l’attaccante tedesco andò dal direttore di gara ammettendo il fallo. Solo un ragazzo su 10.000 riesce ad arrivare ed a diventare un calciatore professionista: può sembrar facile questo mestiere quando viene interpretato da questi attori, ma alle loro spalle c’è tanto sacrificio e tanto lavoro. I giocatori rinunciano a molto per dedicarsi al calcio, solo così hanno potuto realizzare questo sogno: non esiste grande traguardo senza grande fatica e lavoro”.

 

 

In particolare, alle domande degli alunni presenti nell'Istituto hanno risposto i seguenti calciatori biancocelesti:

- Lucas Leiva

- Luiz Felipe

- Martin Caceres 

Vai al forum