Autore Topic: Inzaghi: \  (Letto 42 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 11283
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Inzaghi: \
« : Venerdì 6 Aprile 2018, 00:00:54 »
www.gazzetta.it



Il tecnico commenta la vittoria sul Salisburgo nella gara di andata di EL: "Il rigore non c'era. E non è stato facile dopo il 2-2. Ci ha aiutato il pubblico. Ora occhio al ritorno, perchè sono una squadra forte"


Simone Inzaghi che oggi festeggia i 42 anni si dice soddisfatto per la gara intensa e d'orgoglio contro il Salisburgo. La sua squadra, nonostante qualche decisione arbitrale non favorevole "Il rigore non c'era", dice ai microfoni di Sky Sport, è riuscita a tirare fuori carattere e gioco. E d avere la meglio sugli austriaci. "Per quello che si è visto in campo il risultato ci sta stretto. Potevamo fare un gol in più.  Sul colpo di testa di Caicedo il loro portiere ha preso il pallone in faccia senza saperlo, poi ci sono state le occasioni di Milinkovic-Savic, Immobile e Patric. Abbiamo però giocato contro una squadra forte, imbattuta da agosto,  che ha subito 5 gol in tutta la competizione. Insomma, occhio  al ritorno. A Salisburgo dobbiamo rimanere concentrati".

stanchezza, ma...  —

"Oggi Lulic e Radu rientravano dall'infortunio. I ragazzi hanno tanti minuti nel gambe. Abbiamo giocato tante partite - continua Inzaghi - Speravo che i ragazzi potessero metterci questa intensità. E lo hanno fatto. Anche i cambi che ho fatto hanno funzionato".


elogio dei tifosi  —

 "È stati giusto esultare alla fine con i nostri tifosi, sono stati un uomo in più - ha aggiunto il tecnico -, dopo quel rigore c dopo il 2-2 non era semplice. Per fortuna posso contare sulla grande disponibilità dei giocatori e speravo in una bella prestazione nonostante le tante partite giocate finora. Il gruppo deve continuare a lavorare così, è stata una bella serata ma non possiamo ancora festeggiare. Domenica abbiamo una partita importante a Udine, poi il ritorno a Salisburgo e quindi il derby, ma io sono fiducioso".

e ora una cena  —

 "Devo offrire una cena ai ragazzi perché finalmente abbiamo fatto un gol 'quinto su quinto' (con i due esterni di centrocampo, Basta e Lulic, ndr) - ha rimarcato il tecnico della Lazio - Ho detto ai ragazzi di scegliere, bisognerà capire la data, la troveremo. Ora abbiamo tante partite davanti a noi, ma con questo spirito sono fiducioso".

Vai al forum