Giudice Sportivo | Tre sanzioni in casa biancoceleste Giudice Sportivo | Tre sanzioni in casa biancoceleste -> La 4ª giornata di Serie A TIM è andata ormai in archivio ed i biancocelesti si proiettano verso il (...) ---  
#TrainingSession | Seduta tecnica per i biancocelesti  #TrainingSession | Seduta tecnica per i biancocelesti -> Allenamento pomeridiano per la Prima Squadra della Capitale che, quest’oggi, si è ritrovata sul (...) ---  
Mister Farris analizza Empoli-Lazio a 'Zona Cesarini': "Non abbiamo sottovalutato gli avversari" Mister Farris analizza Empoli-Lazio a 'Zona Cesarini': "Non abbiamo sottovalutato gli avversari" -> Massimiliano Farris, vice allenatore della squadra biancoceleste, ha analizzato la gara (...) ---  
Lazio, Radu fuori un mese. Berisha rimanda il rientro Lazio, Radu fuori un mese. Berisha rimanda il rientro -> La Lazio si avvicina all'esordio in Europa League, la sfida con l'Apollon Limassol di (...) ---  
Garlini: “In questo momento della stagione, ogni calciatore deve correre per il compagno" Garlini: “In questo momento della stagione, ogni calciatore deve correre per il compagno" -> Oliviero Garlini, ex attaccante biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio “Se Immobile (...) ---  
UEFA Europa League | Lazio-Apollon Limassol, i convocati di Augoust? UEFA Europa League | Lazio-Apollon Limassol, i convocati di Augoust? -> Sono 23 i calciatori scelti da Sofr?n?s Augoust?, tecnico dell'Apollon Limassol, in vista della (...) ---  
Garlaschelli: "Partire bene in Europa League è importante" Garlaschelli: "Partire bene in Europa League è importante" -> Renzo Garlaschelli, ex ala biancoceleste e campione d’Italia nel 1974, è intervenuto ai microfoni (...) ---  
UEFA Europa League | Lazio-Apollon Limassol, il programma della vigilia UEFA Europa League | Lazio-Apollon Limassol, il programma della vigilia -> Domani, mercoledì 19 settembre, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi ed un tesserato (...) ---  
Ferrini: "Felici del rapporto con la Lazio e per la visita di Leiva" Ferrini: "Felici del rapporto con la Lazio e per la visita di Leiva" -> Sveva Ferrini, responsabile marketing della Concessionaria Fiori di Roma, è intervenuta quest'oggi (...) ---  
Canigiani: "Momento di incontro con Leiva alla Concessionaria Fiori" Canigiani: "Momento di incontro con Leiva alla Concessionaria Fiori" -> Marco Canigiani, responsabile del marketing biancoceleste, è intervenuto quest'oggi in diretta su (...) ---  
Tegola Lazio: lesione ai flessori, Radu fuori un mese Tegola Lazio: lesione ai flessori, Radu fuori un mese -> L'infortunio patito da Stefan Radu ad Empoli lascia la Lazio orfana del difensore rumeno: un (...) ---  
#LazioApollon | Nessun precedente con l’arbitro Aghayev #LazioApollon | Nessun precedente con l’arbitro Aghayev -> La designazione arbitrale per la prima giornata della fase a gironi di UEFA Europa League ha (...) ---  
Canigiani: "Oggi l'ultimo giorno per sottoscrivere il mini-abbonamento per l'Europa League" Canigiani: "Oggi l'ultimo giorno per sottoscrivere il mini-abbonamento per l'Europa League" -> Marco Canigiani, responsabile del marketing biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio (...) ---  
Febbre derby, mille biglietti biancocelesti staccati Febbre derby, mille biglietti biancocelesti staccati -> C’è attesa per il primo derby della stagione: Roma-Lazio, appuntamento al 29 settembre. (...) ---  
Lazio, tra sfortuna e mira: in campionato ora sono più pali che gol Lazio, tra sfortuna e mira: in campionato ora sono più pali che gol -> 4 pali colpiti, 3 gol realizzati. Questo il bilancio di inizio stagione, dopo quattro partite (...)

Autore Topic: Lazio: gol, vittorie e record. A Inzaghilandia è sempre festa  (Letto 23 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 13111
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Lazio: gol, vittorie e record. A Inzaghilandia è sempre festa
« : Lunedì 9 Aprile 2018, 13:02:08 »
www.repubblica.it



Stratega e psicologo, quest'anno il giovane tecnico ha puntato su un modulo solo, il 3-5-2, per dare una identità tattica precisa alla squadra. Finora ha funzionato, eccome. Ma il segreto del successo resta la gestione del gruppo

ROMA - Benvenuti a Inzaghilandia, il paese del gol. La Lazio di Simone in campionato ne ha segnati 75, miglior attacco davanti alla Juve, e subiti 40 (decima difesa): lo spettacolo è garantito. "Questo è il calcio che piace a me", ha detto dopo la vittoria di Udine. Ha giocato con un solo mediano, puntando sul palleggio antistress con Milinkovic, Luis Alberto e Felipe Anderson tutti in campo. Gli è andata bene, la Lazio ha superato l'Inter e agganciato la Roma al terzo posto e domenica c'è il derby: "Sarà una partita bellissima, ma io ora penso solo al Salisburgo", dice Inzaghi.

La sua squadra ha gli stessi punti dello scorso anno, 60, a testimonianza di una continuità di rendimento che esalta. Non a caso, Juve e Napoli pensano a Simone per il futuro, quando Allegri e Sarri decideranno di mollare. Lui, Inzaghi, al momento è concentrato solo sullo sprint finale di una stagione fin qui da applausi. Intanto colleziona record: mai nella sua storia, ad esempio, la Lazio aveva vinto 10 volte in trasferta. Segno di carattere e personalità. E il primato dei gol stagionali è vicino: 108 contro i 109 di Eriksson nell'anno dello scudetto 2000.

Stratega e psicologo, quest'anno il giovane tecnico ha puntato su un modulo solo, il 3-5-2, per dare una identità tattica precisa alla squadra. Finora ha funzionato, eccome. Ma il segreto del successo resta la gestione del gruppo, basato sul dialogo con i calciatori e il feeling assoluto con i "senatori", da Lulic e Radu a Parolo e Immobile. Sotto questo aspetto, Inzaghi sembra un veterano della panchina, non un allenatore di 42 anni appena compiuti. Sa usare carota e bastone, come nei confronti della ribellione di Anderson contro il Genoa: il brasiliano fu escluso dai convocati a Napoli, poi reintegrato e ora Felipe vola, è tornato l'arma in più della Lazio. Ha avuto qualche problema con il turnover, Inzaghi, ma nelle tre partite dopo la sosta (tre vittorie contro Benevento, Salisburgo e Udinese) ha dimostrato di essere migliorato anche in quello, nella gestione delle risorse in una stagione lunga finora ben 47 partite.

L'intesa tra lui e il capocannoniere Immobile è totale. L'abbraccio dopo il gol di Ciro al Salisburgo è la sintesi del rapporto tra i due. È stato Simone a volerlo a tutti i costi due estati fa, e il centravanti da allora lo ha ripagato con 64 reti, il bottino di Klose in cinque stagioni. Anche Immobile inanella un record dopo l'altro: mai nessuno, nella storia biancoceleste, aveva segnato così tanto in una stagione e in un campionato. Neanche Chinaglia, nemmeno Crespo e Signori. Lui e Luis Alberto in Serie A hanno realizzato 36 gol, è la coppia d'attacco più prolifica; in stagione sono 48. Punta su quei due, Inzaghi, per respingere giovedì l'assalto del Salisburgo. In dubbio Lulic, che a Udine ha rimediato una ginocchiata alla coscia dopo 5 minuti: domani le sue condizioni verranno valutate a Formello. Si spera di recuperarlo già per l'Europa League perché a Inzaghilandia il capitano ha un ruolo fondamentale: è l'asso di Coppe.

Vai al forum