Lazio, Lotito tra i premiati del Viareggio Sport: domani la cerimonia Lazio, Lotito tra i premiati del Viareggio Sport: domani la cerimonia -> Ancora una medaglia, ancora un riconoscimento per Claudio Lotito. Ogni anno le (...) ---  
Italia, Acerbi arriva in anticipo all'allenamento: ecco perché Italia, Acerbi arriva in anticipo all'allenamento: ecco perché -> In questi primi mesi che ha trascorso alla Lazio i tifosi biancocelesti hanno imparato a (...) ---  
Nazionali | Gli impegni di Immobile, Marusic, Berisha, Neto, Acerbi e Strakosha Nazionali | Gli impegni di Immobile, Marusic, Berisha, Neto, Acerbi e Strakosha -> UEFA NATIONS LEAGUE | Albania - Thomas Strakosha Sconfitta nella quinta giornata della UEFA (...) ---  
Lazio, Caceres verso l'addio: il manager dell'uruguaiano presto a Roma Lazio, Caceres verso l'addio: il manager dell'uruguaiano presto a Roma -> La Lazio per la difesa ha studiato un progetto architettonico ben preciso, ma sulla (...) ---  
Italia, Immobile:  Italia, Immobile: "So quanto valgo, lo dimostro con la Lazio. Manca un po' di fortuna" -> Ai microfoni di Sky Sport è intervenuto, dopo Italia-Portogallo, l’attaccante (...) ---  
FORMELLO - Lazio, sette gol alla Cavese: Rossi show ne fa 5. Leiva non si allena FORMELLO - Lazio, sette gol alla Cavese: Rossi show ne fa 5. Leiva non si allena -> Sette gol alla Cavese, squadra che milita nel campionato di Eccellenza, prima dello (...) ---  
Nations League, l'Albania perde e retrocede: Strakosha in panchina. Berisha vola col suo Kosovo Nations League, l'Albania perde e retrocede: Strakosha in panchina. Berisha vola col suo Kosovo -> Oggi è sceso in campo anche Berisha, per la Nations League. Il suo Kosovo ha affrontato, (...) ---  
Nations League, la Serbia batte il Montenegro: Marusic in campo per 90' minuti Nations League, la Serbia batte il Montenegro: Marusic in campo per 90' minuti -> Oggi la Serbia ha affrontato il Montenegro, partita valida per la Nations League. Il (...) ---  
LaziAlmanacco di domenica 18 novembre 2018 LaziAlmanacco di domenica 18 novembre 2018 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di domenica 18 novembre 2018 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
 Lazio, Rossi segna prima di andare via   Lazio, Rossi segna prima di andare via -> Cresce bene, ma può dimostrarlo solo contro la Cavese. Scatenato, Rossi: è il primo candidato ad (...) ---  
#TrainingSession | Due giorni di riposo per la squadra #TrainingSession | Due giorni di riposo per la squadra -> Termina la prima settimana di lavoro in vista della ripresa del campionato. Per non perdere il (...) ---  
Lazio, preso in gestione un B&B: ecco la casa dove crescono i ragazzi del settore giovanile Lazio, preso in gestione un B&B: ecco la casa dove crescono i ragazzi del settore giovanile -> Una vera e propria casa, dove sono chiusi nel cassetto tanti sogni da realizzare, dove (...) ---  
Lazio, Immobile quarto nella classifica cannonieri dell'anno solare: doppiato Dzeko Lazio, Immobile quarto nella classifica cannonieri dell'anno solare: doppiato Dzeko -> Obiettivo gol, Immobile fa questo per la Lazio. Ma non solo. Per chi di mestiere fa (...) ---  
Lazio, l'ex Felipe Anderson torna a Roma e ritrova Leiva:  Lazio, l'ex Felipe Anderson torna a Roma e ritrova Leiva: "Che bello vederti..." - FOTO -> Dopo aver lasciato la Lazio la scorsa estate e dopo un inizio non proprio entusiasmante (...) ---  
Scudetto 1915, l’avv. Mignogna:  Scudetto 1915, l’avv. Mignogna: "Fascicolo in FIGC completo. Quello della Lazio caso unico!" -> L’avvocato Gian Luca Mignogna è intervenuto a ElleRadio per fare il punto sul tema dello (...)

Autore Topic: #LazioRoma | Conferenza stampa, Inzaghi: "Non guardiamo al passato, ci aspetta un derby importante per la classifica"  (Letto 58 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 14005
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.sslazio.it

Alla vigilia di Lazio-Roma, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza dalla sala stampa del Centro Sportivo di Formello.

“Domani ci aspetta una partita importantissima che sarà molto importante tanto per la classifica ed arriverà a due giorni dal match di Salisburgo, da una profonda delusione, da una qualificazione non arrivata nonostante questa fosse in pugno. La squadra è reduce da una delusione grandissima: avevamo la partita in mano, senza aver mai rischiato nulla. Il gol di Immobile paradossalmente ci ha fatto perdere un po’ di lucidità; in quel momento abbiamo subìto la rete del pareggio e sono arrivate successivamente anche due autoreti. Mi è dispiaciuto per la squadra che, nonostante avesse dimostrato di essere sempre lucida, ha perso smalto dopo la rete dello svantaggio perché è subentrata un po’ di paura. Nella vita, come nello sport, le delusioni aiutano a crescere, questo accadrà anche per il mio gruppo. Ci è dispiaciuto molto perché saremmo potuti essere in semifinale di Europa League, ma sono felice che già da domani ci attenda una grande partita; la Lazio offrirà una prestazione d’alto livello.

I miei ragazzi hanno sempre messo il cuore in campo. Ieri li ho ringraziati per il cammino svolto in Europa e, finora, siamo l’unica squadra ad aver alzato un trofeo in Italia; siamo al terzo posto a lottare per l’accesso alla prossima Champions League con squadre costruite per vincere lo Scudetto. C’è una macchia profonda che non si può cancellare, ma allo stesso tempo non possiamo guardare indietro. Una macchia non può cancellare otto mesi straordinari di questi ragazzi. Pensare ad una formazione adesso è prematuro, mi interessa lo spirito con il quale la squadra scenderà in campo: voglio che questo sia vincente. Abbiamo ancora un allenamento ed un risveglio mattutino da svolgere, al termine dei quali schiererò la formazione migliore per affrontare la Roma.

Saremo pronti sia se i giallorossi giocheranno con il 3-4-1-2, sia se si presenteranno con il 4-3-3. Mi interessa però dei miei ragazzi perché hanno dimostrato di potersela giocare con chiunque, anche contro grandi compagini. La Roma ha giocato martedì in casa, mentre noi siamo stati impegnati giovedì in trasferta, ma il derby è comunque la partita più bella da affrontare: avremo i nostri fantastici tifosi al nostro fianco, non saremo soli e se ci mancheranno delle energie, saranno i nostri sostenitori a rincarare la dose. Marusic sta bene, mentre Lulic e Lukaku saranno da valutare. Basta ha chiesto il cambio a Salisburgo e spero di recuperare tutti per avere l’opportunità di scegliere nel migliore dei modi. È importante che domani la squadra si avvicini con mentalità vincente alla partita pocihé mancano le sette gare più importanti della stagione.

All’andata abbiamo perso per 2-1 a causa di un gol che regalammo ai giallorossi e di un rigore; dovremo evitare di commettere errori, ci giocheremo tanto e sarà fondamentale per il nostro cammino. Siamo concentrati per giocarcela alla pari: nessuno alla vigilia ci avrebbe mai accostati al terzo posto a pari punti con Roma ed Inter. Affronteremo la sfida con grandissimo spirito. Dovremo lavorare sui nostri errori e già da domani proveremo a difenderci nel modo migliore ed ad attaccare la Roma dove sappiamo. Milinkovic ha offerto una buona prova contro il Salisburgo, ma quando ho inserito Felipe Anderson ho preferito sostituirlo perché volevo più palleggio e perché era reduce da due gare consecutive. Gli episodi hanno fatto la differenza al Salzburg Stadion: la squadra non aveva subìto un tiro in porta, poi il gol dell’1-1 ci ha tolto qualche certezza ed abbiamo perso lucidità e, di conseguenza, non c’è stata reazione negli ultimi minuti di gioco.

Abbiamo giocato tanti derby io ed Eusebio Di Francesco e sicuramente domani non ci sarà una favorita: i giallorossi arrivano alla stracittadina con un passaggio del turno alle spalle, noi da un’eliminazione. Lo spirito di entrambe le squadre sarà altissimo, ma la mia squadra farà la partita e dovremo provare a far girare dalla nostra parte gli episodi.

Per quanto riguarda il modulo, la squadra sa che a volte si può cambiare il sistema di gioco. Dalle grandi sconfitte si possono trarre tanti insegnamenti, anche se non sempre sono le delusioni a darti queste motivazioni. La nostra cavalcata, infatti, è nata dalla vittoria della Supercoppa. Nessuno dava la Lazio tra le prime 8, ora dal 20 di agosto siamo tra le prime otto in classifica. La stagione è nata da una grande vittoria, dove la Lazio ha scritto per sempre il suo nome nell’albo.

Se avessimo passato il turno in Europa League, tutto sarebbe stato diverso: siamo arrivati ai quarti meritando il nostro percorso. Per quanto riguarda le critiche, sono da tanti anni alla Lazio e sono abituato a queste. Con l’ingresso di Felipe Anderson abbiamo avuto l’occasione di segnare, sarei stato bravissimo se avessimo segnato. Invece, a seguito dell’errore di Luis Alberto, abbiamo trovato un’autorete; questi sono episodi che esistono nel mondo del calcio. I nostri tifosi hanno apprezzato i ragazzi ed il percorso svolto; siamo arrivati a questo punto giocandocela alla grande contro delle corazzate che sarebbero state avanti a noi. Ora si azzera tutto, mancano 7 gare: dovremo cercare d’interpretare la prima sfida di queste nel migliore dei modi.

Felipe Anderson sarà della partita di domani, vediamo se da titolare. Sono contento per quanto sta facendo il brasiliano, è rientrato al meglio dall’infortunio: all’inizio non capiva il suo ruolo all’interno del gruppo, poi ha capito d’essere una risorsa molto importante Ha un atteggiamento propositivo per lo staff e per i compagni, sarà una delle nostre armi migliori nelle restanti partite di campionato”.

Vai al forum