LaziAlmanacco di mercoled 23 gennaio 2019 LaziAlmanacco di mercoled 23 gennaio 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di mercoled 23 gennaio 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
#TrainingSession | Domani biancocelesti in campo alle 15:00 #TrainingSession | Domani biancocelesti in campo alle 15:00 -> Prosegue senza sosta la marcia davvicinamento della Prima Squadra della Capitale alla seconda (...) ---  
Onofri: "La Lazio ha tutte le carte in regola per ripartire" Onofri: "La Lazio ha tutte le carte in regola per ripartire" -> L'ex calciatore Claudio Onofri intervenuto quest'oggi ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM: (...) ---  
La difesa biancoceleste nelle seconde frazioni di gioco La difesa biancoceleste nelle seconde frazioni di gioco -> I biancocelesti hanno subto 23 gol in campionato e molte volte la difesa dei biancocelesti (...) ---  
Giudice Sportivo | Un turno di stop per Acerbi Giudice Sportivo | Un turno di stop per Acerbi -> La 20 giornata di Serie A TIM andata ormai in archivio e la Prima Squadra della Capitale si (...) ---  
#TrainingSession | Allenamento di ripresa per i biancocelesti #TrainingSession | Allenamento di ripresa per i biancocelesti -> Allenamento pomeridiano per la Prima Squadra della Capitale che, al termine del giorno di riposo (...) ---  
Canigiani: "Lazio-Juventus, previsti più di 50.000 spettatori" Canigiani: "Lazio-Juventus, previsti più di 50.000 spettatori" -> Marco Canigiani, responsabile del marketing biancoceleste, intervenuto ai microfoni di Lazio (...) ---  
Acerbi si scusa per il rosso Con la Juve va in curva Nord  Acerbi si scusa per il rosso Con la Juve va in curva Nord -> Il difensore biancoceleste, espulso a Napoli, ferma a 149 la striscia di partite giocate (...) ---  
Pancaro: "Non è il caso di fare drammi" Pancaro: "Non è il caso di fare drammi" -> Giuseppe Pancaro, ex difensore biancoceleste, intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, (...) ---  
La Lazio e Rocchi, una storia di rossi La Lazio e Rocchi, una storia di rossi -> A fine partita tanta amarezza, ma il confronto con larbitro stato pacato. Lespulsione del San (...) ---  
LaziAlmanacco di marted 22 gennaio 2019 LaziAlmanacco di marted 22 gennaio 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di marted 22 gennaio 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
#NapoliLazio | I numeri del match #NapoliLazio | I numeri del match -> Si apre con una sconfitta esterna il girono di ritorno della Serie A TIM 2018/19 per la Prima (...) ---  
LE CLASSIFICHE | Vola l’Under 14, anche l’U13 sempre in testa LE CLASSIFICHE | Vola l’Under 14, anche l’U13 sempre in testa -> Due vittorie su quattro gare a disposizione per il Settore Giovanile biancoceleste. Nellultimo (...) ---  
Lopez: "Ora non si può più sbagliare" Lopez: "Ora non si può più sbagliare" -> Antonio Lopez, ex centrocampista biancoceleste, intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, (...) ---  
Canigiani: "Per Lazio-Juventus andiamo verso le 50.000 presenze" Canigiani: "Per Lazio-Juventus andiamo verso le 50.000 presenze" -> Marco Canigiani, responsabile del marketing biancoceleste, intervenuto ai microfoni di Lazio (...)

Autore Topic: IL PRECEDENTE - 1, 2 e... 3! Il ritornello di Sinisa Mihajlovic, campionissimo delle punizioni  (Letto 38 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 15015
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           Con la metafora dei corridori allultima salita, Simone Inzaghi ha presentato la sfida con la Sampdoria. proprio cos, Lazio, Roma e Inter assomigliano a tre che non mollano e che sgomitano per arrivare primi al traguardo della Champions League. Per i biancocelesti il prossimo ostacolo rappresentato dai blucerchiati allenati da Giampaolo, oggi in panchina per i liguri. Nel 1998, invece, cera Spalletti e la Samp guardava ammirata le prodezze di un suo vecchio campione.



SINISA, PARTE 1 - Quel campione si chiama Sinisa Mihajlovic, ex di turno durante Lazio-Sampdoria andato in scena allOlimpico il 13 dicembre 1998. Era la 13esima giornata di Serie A e poco prima che inizi lo show del serbo, Roberto Mancini viene premiato per la sua 500esima partita nella massima serie. Una festa che ne anticipa unaltra, quella della Lazio e di Mihajlovic. Dopo 4 ecco una punizione dai 25 metri, lideale per scaldare il piede del difensore laziale. Ma sul punto di battuta va Stankovic e il suo destro parato in tuffo da Ferron. N il centrocampista n tantomeno il portiere blucerchiato sanno che quello sarebbe stato solamente un gentile omaggio dello specialista, generoso nel non intromettersi. Di l in poi quei palloni saranno esclusiva competenza del mancino pi micidiale di sempre. Dopo qualche sterile tentativo della formazione allenata da Eriksson, Mihajlovic calamita su di s lattenzione di tutto lo stadio. Al 28 Collina fischia unaltra punizione, questa volta poco fuori la lunetta. Sinisia sistema il pallone e, grazie anche ad una deviazione di Palmieri, batte Ferron. Esultanza coi compagni e abbraccio con mister Eriksson. E uno



SINISA, PARTE 2 - La Samp riesce a trovare il pareggio poco dopo su rigore: l'intervento scriteriato e fuori tempo di Pancaro permette a Palmieri di battere Marchegiani (38). Sul finire del primo tempo, lo spunto di De La Pena obbliga larbitro a decretare il terzo calcio di punizione da posizione interessante. Lincaricato, neanche a dirlo, Mihajlovic. Sembra di rivedere il film di poco prima: qualche passo di rincorsa, le braccia che assecondano il movimento del corpo e sinistro letale sopra la barriera che non d scampo a Ferron. Esultanza coi compagni e abbraccio con mister Eriksson. E due.



SINISA, PARTE 3 - Terminano cos i primi 45, con la Lazio in vantaggio sulla Sampdoria grazie a due perle dell11 biancoceleste. Allintervallo qualche scambio di battute tra Collina e Pancaro, poi si riparte. Balleri, incuneatosi in area, non inquadra la porta ostacolato da Nesta. Poi il solito ritornello: punizione dai 25 metri, c ovviamente Mihajlovic sul punto di battuta. Nello sguardo di Ferron si rileva una paura profonda, sa gi a cosa sta andando incontro. Classica sequenza di passi prima del colpo di interno collo a giro sul pallone: si pu solo ammirare ed applaudire la terza gemma dellex Stella Rossa. Esultanza coi compagni e abbraccio con mister Eriksson. E tre. Potremmo raccontare la doppietta di Palmieri che accorcia le distanze (sempre su rigore) e i gol di Stankovic e Salas per il 5-2 finale. S, potremmo. Ma di quel pomeriggio la gente laziale ricorda le prodezze di un solo campione: Sinisa Mihajlovic.

Vai al forum