Autore Topic: Il Direttore De Martino: "Auguri al Presidente Lotito, ci attendono due gare complicate"  (Letto 18 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 11694
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.sslazio.it

Il responsabile della comunicazione biancoceleste Stefano De Martino è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.

“Dopo la giornata di pausa di ieri, riprendono gli allenamenti: quest’oggi ospitiamo la stampa estera quindi saranno presenti giornalisti e troupe per riprendere la seduta. C’è grande interesse anche oltre confine per la lotta alla zona Champions, che riguarda squadre di assoluto valore.

Il campionato è ancora incerto, ci attendono due gare complicate contro Crotone ed Inter. Guardiamo a noi stessi, non va persa la concentrazione: saranno due finali. I pitagorici si giocano la salvezza, sarà una sfida molto attesa con grande calore sugli spalti dello Scida per spingere la squadra sul campo.

Non c’è da pensare a Lazio-Inter se non per il fatto di acquistare i tagliandi con anticipo. È importante che si sia un numero decisamente consistente, personalmente chiedo il tutto esaurito. La Prima Squadra della Capitale è già certa di giocare in Europa nella prossima stagione ed il fatto che questo aspetto venga sottaciuto è significativo di come si sia ormai alzata l’asticella. Ci si gioca l’approdo in Champions League, che significa altri parametri economici ed una maggiore visibilità. Pensiamo al Crotone, alla gara più imminente ma contro i nerazzurri gli spalti dell’Olimpico dovranno essere gremiti. Ringraziamo chi è sempre stato presente nelle gare casalinghe di questa stagione: la Curva Nord è stata accanto a questa squadra anche fuori casa.

In casa, trovare uno stadio pieno e che spinge, consente al giocatore di dare qualcosa in più che fa vincere una partita che avresti pareggiato o pareggiare una sfida che invece avresti perso. I calciatori chiedono spesso come procede la vendita dei tagliandi: per confrontarsi con le migliori squadre europee, l’apporto del pubblico non deve mai mancare. Lo abbiamo visto a Salisburgo ed anche nelle altre trasferte europee; molte squadre all’estero riescono a fare bene tra le mura amiche quando hanno uno stadio gremito con una capienza di 30.000 persone. L’Olimpico ha un numero di posti a sedere decisamente superiore ed il colpo d’occhio si nota dalle 50.000 presenze in poi, come è stato contro l’Atalanta. 

La Lazio ha giocato oltre 50 partite ufficiali, la media è veramente di una gara ogni tre giorni: il rendimento della squadra è stato ottimale, gli infortuni sono stati pochissimi e questa è ulteriore dimostrazione dell’importante lavoro dello staff tecnico che monitora ogni giocatore in modo specifico. A fine stagione, è quasi naturale vere qualche guaio fisico: parliamo di giocatori come Immobile, Luis Alberto e Parolo che hanno un minutaggio altissimo. Tra domani e dopodomani potremo fornire un più dettagliato report degli infortunati in vista di Crotone. Contro l’Atalanta Caicedo ha fatto bene, complimenti a questo professionista che non si è mai risparmiato in ogni allenamento ed in campo ha sempre garantito il suo apporto alla causa. 

La vicenda de Vrij si è ormai chiarita sia da parte della Società con le dichiarazioni del direttore sportivo Tare: nel calcio tutto può accadere ma le volontà sono state espresse da ambo le parti. La dirigenza ha proposto le proprie offerte, ora c’è soltanto da pensare a raggiungere un traguardo che all’inizio mai nessuno avrebbe pronosticato. È una stagione molto importante, il risultato di un lavoro che è costante da anni da parte della proprietà e della direzione sportiva: si è così arrivati a costruire un gruppo importante che potrà essere migliorato in base all’obiettivo che verrà raggiunto. Sono soddisfatto per il calcio che la squadra ha messo in mostra, per l’unione ritrovata con i tifosi e con la Curva Nord con l’intento di tradurre in opere concrete tutto quello che si vuole realizzare.

Le partite disputate da questa squadra sono tutte molto tirate, nessuna avversaria ha regalato nulla all’avversario. È stato un campionato stressante, al pari dell’Europa League: Salisburgo ancora brucia, è stato un colpo pesante da digerire perché la Lazio meritava di approdare in semifinale. Ancora oggi, ci domandiamo il perché di quella sconfitta ma c’è da guardare ai prossimi 180 minuti.

Oggi, però, è anche il compleanno del Presidente Claudio Lotito e ci fa quindi piacere festeggiarlo qui da casa sua. Gli giriamo anche i numerosi messaggi dei tifosi.

Le parole del Presidente sono importanti per i tifosi, l’unità dell’ambiente è già qualcosa di molto gratificante. Il traguardo sportivo lo vedremo a fine campionato ma dalle dichiarazioni di Lotito è possibile notare come l’aspetto fondamentale sia rappresentato principalmente dalla ritrovata unione con i tifosi”. 

Vai al forum