Autore Topic: Inzaghi: Presi due gol evitabili. Coraggio con l'Inter, prendiamoci ciò che...  (Letto 21 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 11694
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it



La Lazio spreca il match point Champions e tiene ancora viva l'Inter. Si deciderà tutto all'ultima di campionato, davanti a un Olimpico strapieno. C'è rammarico nelle parole di Simone Inzaghi al termine della partita, intervenuto a Mediaset Premium: “É un’occasione persa, dovevamo vincere. Era il primo dei due match point, sapevamo che non sarebbe stato semplice ma abbiamo preso due gol evitabili. L’occasione di Caicedo, la traversa, quella di Milinkovic, meritavamo di vincere ma ora pensiamo all’Inter. Giocheremo per vincere, è normale però che anche avere il pareggio a disposizione è un vantaggio. Vorrò una squadra coraggiosa, quella che ho sempre visto. Era destino che ci saremmo giocati tutto alla fine. Infortunati? Vedremo, cercheremo di portarli tutti nelle migliori condizioni, poi deciderò. Mi sono salutato alla fine con Zenga, è un uomo di sport e ci siamo fatti i complimenti. É venuto fuori un pari che non serve a nessuno, questo a riprova che non si fanno i conti prima. Prepariamo bene l’ultima sfida, davanti ai nostri tifosi sarà fondamentale. In altre stagioni i punti che abbiamo fatto sarebbero bastati, quest’anno serve un altro sforzo per prenderci quello che ci meritiamo. Possiamo incidere sul nostro futuro, avremo un’altra possibilità”.



DE VRIJ - “Sarà per lui una settimana normale, si preparerà come sempre. Sono l’allenatore, ho la responsabilità delle scelte e scioglierò io il dubbio per la gara con l’Inter. É un grande professionista, anche oggi è stato bravissimo, sono molto contento di averlo allenato. Per domenica farò delle valutazioni. Wallace ha fatto bene, Caceres sta bene e ritornerà anche Luiz Felipe dalla squalifica”.



A pochi giri d’orologio dalla fine del match il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi ha parlato ai microfoni di Sky Sport: “Al termine della partita c’era un po’ di sconforto finale come è giusto che sia. Questa era una grande occasione, probabilmente era destino che dovessimo giocarci la Champions nell’ultima giornata. È venuto fuori un pari che in questa partita non serviva a nessuno. Speriamo che la prossima settimana possa tornare utile al Crotone e alla Lazio".



OCCASIONI MANCATE - "Avremmo potuto essere più decisivi. Caicedo avrebbe dovuto tirare prima nell’occasione del primo tempo. Poi nella seconda parte della gara ha preso una traversa clamorosa. Sergej ha sbagliato quel colpo di testa che nove volte su dieci avrebbe messo dentro. Speravo che le partite fossero 54, ma si vede che per andare in Champions ne servono 55. Quando abbiamo preso il gol del 2-1 siamo diventati un po’ frenetici, ma abbiamo mantenuto la lucidità. Un forte applauso ai nostri tifosi che oggi non ci hanno lasciati soli e che domenica all’Olimpico saranno tantissimi.



I GOL SUBITI – “Se i due gol potevano essere evitati? Sull’1-0 saremmo potuti rimanere nella nostra metà campo, ma non mi piace questo modo di intendere il calcio. Alla mia squadra ho dato un’altra mentalità. La squadra è stata reattiva anche dopo il secondo gol, siamo riusciti ad arrivare al pareggio. Ora vedremo cosa accadrà domenica prossima”.



UN GRANDE SPETTACOLO – “Questa settimana c’è stato un grande weekend di calcio, basta vedere cosa è successo ieri con il Sassuolo. Mi auguro che il Crotone possa fare l’impresa e vincere a Napoli, se lo merita”.

Vai al forum