Autore Topic: Memorial ‘Mirko Fersini’ | Pomeriggio di sport al Melli per ricordare Mirko e Maurizio  (Letto 36 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 11947
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.sslazio.it

Una giornata di sport e divertimento per ricordare Mirko Fersini e Maurizio Melli. È andato in scena quest’oggi presso il Centro Sportivo Maurizio Melli la prima edizione del Memorial ‘Mirko Fersini’. Al triangolare hanno partecipato le selezioni Under 14 della Prima Squadra della Capitale, del Savio e dell’Urbetevere. I biancocelesti di mister Marco Alboni, in particolare, hanno dato il via alle danze sfidando, alle ore 15:00, i pari età del Savio. Dopo un buon avvio di gara, la Lazio si porta in vantaggio al 23’ con Milani che, al centro dell’area avversaria, riesce a girarsi e ad insaccare sul palo più lontano. I biancocelesti, successivamente, hanno raddoppiato nella seconda frazione con Botticelli: il numero 17 della compagine laziale ha trovato la via del gol al 47’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo calciato dalla sinistra. Archiviato il successo per 2-0 della Lazio, nella seconda gara di giornata è stata l’Urbetevere a superare il Savio per 3-1. Nella gara decisiva della competizione, la formazione biancoceleste allenata da Marco Alboni ha sfidato proprio l’Urbetevere. La selezione Under 14 della Prima Squadra della Capitale si è portata in vantaggio al 6’, ma poco dopo è stata la formazione ospite a pareggiare i conti con Mencanelli che, direttamente su calcio di punizione, è riuscito a battere Sternini. L’Urbetevere conclude la rimonta nella seconda frazione con Legnanto che, al 47’, porta definitivamente in vantaggio la propria compagine.

Di seguito i risultati del Memorial ‘Mirko Fersini’ ed i tabellini delle gare disputate dalla compagine biancoceleste.

 

Memorial ‘Mirko Fersini’ | Gara 1 | Lazio-Savio 2-0

 

Marcatori: 23’ Milani (L), 37’ Botticelli (L)

LAZIO: Morsa (32’ Sternini), Bedini, Quaresima, Mancini, Del Mastro (48’ Minelli), Marafini, Serafini (26’ Rossi), Carboni (48’ Brasili), Milani (42’ Tredicine), Napolitano (26’ Vecchi), Nannini (32’ Botticelli).

All. Marco Alboni

 

Memorial ‘Mirko Fersini’ | Gara 2 | Urbetevere-Savio 3-1

 

Memorial ‘Mirko Fersini’ | Gara 3 | Lazio-Urbetevere 1-2

 

Marcatori: 6’ Napolitano (L), 13’ Mencanelli (U), 47’ Legnanto (U)

LAZIO: Morsa, Bedini, Quaresima (39’ Botticelli), Mancini, Del Mastro, Marafini (43’ Brasili), Serafini, Rossi, Milani, Napolitano (42’ Rossi), Nannini (26’ Vecchi).

All. Marco Alboni

 

A margine dell’evento, Cristina Mezzaroma, moglie del Presidente Claudio Lotito, è intervenuta all’attenzione dei presenti: “Quando mi hanno chiamata per partecipare a questo evento non ho avuto dubbi. Mi hanno spiegato il motivo per il quale è nato questo memorial ed è pieno di amore e tenerezza, ricco di emozioni. Conosco la storia di Mirko Fersini, sono madre anche io ed i figli sono la cosa più preziosa al mondo. Non conoscerò mai il dolore che ha provato la madre di Mirko, ma posso provare a capire il vuoto ha provocato la prematura scomparsa di un figlio ed il silenzio dei giorni che sono seguiti. Quando noi ricordiamo ed evochiamo il suo nome, Mirko è qui con noi. Credo in tal senso che oggi abbia giocato insieme ai suoi compagni. La Lazio non è astratta, è fatta di persone, stretti ed uniti da valori fondamentali come la lealtà, il sacrificio e l’impegno. La cultura della memoria è uno dei nostri valori. La Lazio non lascia mai indietro i propri figli, li ricorda e pensa che questi siano pietre miliari che ancora oggi sono presenti nell’attività quotidiana del Club. Come in una famiglia, si condividono gioie e dolori e si sta vocino ai ragazzi che sono appartenuti a questo nucleo. Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato a questo evento".

Anche Enrico Lotito, figlio del Presidente della S.S. Lazio, ha preso la parola durante il Memorial 'Mirko Fersini': "Voglio ringraziare la famiglia di Mirko, perché ci ha ospitati all’interno di un'atmosfera emozionante, piena di sport e di lazialità. Ho conosciuto Mirko Fersini ed ho giocato insieme a lui: era un ragazzo solare, era un tifoso in campo che ha sempre dato tutto per la nostra maglia. Era una persona per bene, con la testa sulle spalle e che amava tifare la sua squadra del cuore, la Lazio. Oggi probabilmente, Mirko sarebbe stato in prima squadra insieme ai suoi compagni".

Vai al forum