Autore Topic: Derby per Laxalt: la Lazio accelera  (Letto 75 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 11947
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Derby per Laxalt: la Lazio accelera
« : Domenica 3 Giugno 2018, 11:00:08 »
www.corrieredellosport.it


La Roma valuta l’uruguaiano da gennaio, ma non ha mai affondato: Lotito e Tare sì

di Fabio Massimo Splendore

ROMA - All’ombra di un mercato che sta conoscendo le prime luci dell’alba si profila qualcosa che potrebbe somigliare ad un derby giocato sul campo delle trattative. Parliamo di Diego Laxalt da Montevideo, 25 anni, professione esterno destro tutta fascia, maglia del Genoa sulla pelle da tre stagioni e mezza. Piace alla Roma, che lo valuta dallo scorso mese di gennaio come vice Kolarov, ruolo in cui poi, per una scelta di natura economica, gli è stato preferito Jonathan Silva. (anche se a Di Francesco l’uruguaiano pare non dispiacesse per niente). Le riflessioni su Laxalt da Trigoria sarebbero ripartite nei giorni scorsi: stessa l’esigenza, il vice Kolarov, in casa il giovane Luca Pellegrini da portare alla ribalta. Insomma il pensiero è rimasto un po’ lì, senza tramutarsi in azione. E allora? Allora ecco la Lazio, dove il pensiero Laxalt diventa azione molto più velocemente. Almeno nel mettere in piedi un primissimo contatto che serva a intercettare una disponibilità. Le parole del direttore generale del club ligure corroborano questa prospettiva: «La Roma ci pensa da gennaio, ma la Lazio...». Era gennaio e Monchi a Milano si fermò a parlare con il ds del Genoa Donatelli. ma alla fine, niente.

LO SCENARIO - La Lazio il suo segnale lo ha mandato. E Laxalt, a farselo ripassare davanti agli occhi, sembra perfetto per il vestito tattico di Simone Inzaghi, che è suo estimatore quanto e forse più di Di Francesco. E già, perché l’esterno uruguiana è un quinto a sinistra perfetto nel 3-5- 2 biancoceleste, dove ha agito Lulic o in subordine al bosniaco Lukaku. Ora, se il capitano può tornare molto utile accentrandosi nel cuore della linea mediana (ha dimostrato di essere in tal senso giocatore universale, adattabile in emergenza anche sul versante destro), Lukaku sembrerebbe diretto verso una riconferma, ma c’è sempre quel po’ di ombra da togliere che si riferisce alla voglia del fratello di avvicinarselo in Premier. Ecco perché Laxalt diventa quella risposta carica di affidabilità e di certezze che Inzaghi cerca in quella zona nevralgica del campo.

Vai al forum