Autore Topic: Alessandro Rossi  (Letto 52 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 11947
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Alessandro Rossi
« : Venerd 8 Giugno 2018, 14:02:47 »
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           La Lazio chiude la stagione con lamaro in bocca, ma pronta a ripartire per costruire un futuro di certezze. Oltre i nomi di mercato in circolazione, ci sono giocatori pronti a rientrare in base dopo i relativi prestiti. Uno di questi Alessandro Rossi, attaccante reduce da una stagione con la Salernitana. Dal 30 giugno il giovane classe 97 sar di nuovo a disposizione di Inzaghi e ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di RMC Sport, all'interno della trasmissione 'Avanti Lazio'.



ESPERIENZA SALERNITANA Ho faticato a rientrare nellultima parte di stagione, dopo linfortunio. Ero preoccupato perch i ragazzi che c'erano stati prima di me, Luiz Felipe e Thomas (Strakosha, ndr.), non mi avevano detto di un ambiente cos sereno. Nonostante tutto,  mi sono trovato benissimo con la citt. Comunque, un anno in cui sono maturato tantissimo. Per essere la prima esperienza con i grandi il bottino stato positivo: 27 presenze, 3 gol e 3 assist. Spero di rimanere alla Lazio e di essere pronto per fare il vice di Immobile. Certo, passare in Serie A con i biancocelesti comporta sempre delle difficolt: ci sono giocatori migliori di me, c poco da fare. anche vero che se non cominci, non migliorerai mai. Se dovessi andare in unaltra squadra potrei sicuramente fare pi partite e forse crescere di pi. Io far di tutto per rimanere, ma dovr confrontarmi anche con il mister e con Tare.



PRIMAVERA - "Dispiace molto, sono annate che capitano. Il settore giovanile cambia, la squadra cambia sette-otto elementi. Un'annata difficile, speriamo di risalire presto".



SU SPROCATI Mattia un bravissimo ragazzo, un giocatore che mi ha impressionato per doti tecniche: destro, sinistro, come arriva la palla la mette gi senza fatica. Veramente un calciatore importante che pu stare alla Lazio. L'unica difficolt sar reagire subito al salto: dovr passare da una squadra in cui sei il leader in una in cui giocano tutti atleti importanti.



SU INZAGHI Intanto, mi sono scordato di fare al mister gli auguri per il matrimonio (ride, ndr). Io e Inzaghi stiamo insieme dagli Allievi. Mi ha aiutato molto non solo come calciatore, ma anche come persona. A lui devo gran parte della mia crescita. In area di rigore ho imparato tutto da lui. Con Simone ci siamo sentiti questanno e ci siamo visti anche a Formello. Ha voluto avere delle informazioni riguardo alle mie prestazioni e soprattutto sapere come stessi".



ANDERSON E MILINKOVIC  Sono due giocatori impressionanti, speriamo rimangano a Roma. Uno come Milinkovic non lo trovi in giro, e anche le doti di Felipe Anderson sarebbero difficili da sostituire. Il presidente penso non voglia perderli, soprattutto perch se si vuole puntare alla Champions League diventano indispensabili.


Vai al forum