LaziAlmanacco di marted 23 luglio 2019 LaziAlmanacco di marted 23 luglio 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di marted 23 luglio 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
#TrainingSession | Domani si torna in campo #TrainingSession | Domani si torna in campo -> Archiviato il giorno di riposo concesso da mister Simone Inzaghi, domani i biancocelesti (...) ---  
Coppa Italia 2019-2020 | Il tabellone dei biancocelesti Coppa Italia 2019-2020 | Il tabellone dei biancocelesti -> Riprender dagli ottavi di finale il cammino dei biancocelesti, campioni in carica, nella nuova (...) ---  
Canigiani: "Soddisfatti per questa fase della campagna abbonamenti" Canigiani: "Soddisfatti per questa fase della campagna abbonamenti" -> Marco Canigiani, responsabile del marketing biancoceleste, intervenuto ai microfoni di Lazio (...) ---  
Gianni Elsner, la radio e la Lazio: Una bandiera per la vita Gianni Elsner, la radio e la Lazio: Una bandiera per la vita -> Quello tra Gianni e la radio un connubio che ha creato del bene, possiamo dire che lui (...) ---  
Vendita libera per la campagna abbonamenti Vendita libera per la campagna abbonamenti -> Si comunica che alle ore 10:00 di oggi lunedi 22 luglio partir la vendita libera della campagna (...) ---  
Lazio, Milinkovic ancora padrone di casa. Ma il Psg prepara l'offerta Lazio, Milinkovic ancora padrone di casa. Ma il Psg prepara l'offerta -> Si divertito e ha fatto divertire Sergej Milinkovic-Savic nell'amichevole tra (...) ---  
Mercato, tutto dipende da Milinkovic: ecco il piano A della Lazio Mercato, tutto dipende da Milinkovic: ecco il piano A della Lazio -> Il piano A della Lazio si chiama Yazici: in Turchia ne sono certi, sar lui il sostituto (...) ---  
LaziAlmanacco di luned 22 luglio 2019 LaziAlmanacco di luned 22 luglio 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di luned 22 luglio 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Calciomercato Lazio, tra intrecci e trattative: il meglio della giornata Calciomercato Lazio, tra intrecci e trattative: il meglio della giornata -> CALCIOMERCATO LAZIO - La Lazio continua a faticare ad Auronzo di Cadore, ma il (...) ---  
Lazio, lo stop di Vavro con la Triestina: le sue condizioni  Lazio, lo stop di Vavro con la Triestina: le sue condizioni -> Soltanto un affaticamento. E quindi un sospiro di sollievo: nulla di grave per Denis (...) ---  
Canigiani: "Martedì la presentazione della seconda maglia" Canigiani: "Martedì la presentazione della seconda maglia" -> Marco Canigiani, responsabile del marketing biancoceleste, intervenuto quest'oggi ai microfoni (...) ---  
Lazio, cinque gol alla Triestina: Immobile e Caicedo gi in palla  Lazio, cinque gol alla Triestina: Immobile e Caicedo gi in palla -> Finisce 5-2 il test con la Triestina: a segno il bomber, Correa su rigore, il serbo e doppietta (...) ---  
#Auronzo2019 | Parolo: "Abbiamo acquisito consapevolezza, dobbiamo andare avanti così" #Auronzo2019 | Parolo: "Abbiamo acquisito consapevolezza, dobbiamo andare avanti così" -> Al termine dell'incontro, il centrocampista biancoceleste Marco Parolo intervenuto ai microfoni (...) ---  
Calciomercato Lazio, in Turchia: "Ecco l'offerta per Durmisi" Calciomercato Lazio, in Turchia: "Ecco l'offerta per Durmisi" -> Per il calciomercato della Lazio il momento della riflessione prima del rush finale. Da (...)

Autore Topic: FOCUS - Acerbi, il centrale che serviva  (Letto 134 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 17698
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
FOCUS - Acerbi, il centrale che serviva
« : Domenica 8 Luglio 2018, 19:00:21 »
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           Ecco qui Francesco Acerbi, il difensore designato da societ e allenatore per rimpiazzare il partente Stefan de Vrij. La Lazio piazza il suo colpo pi importante fin qui, sistemando cos la difesa con luomo pi importante, il centrale. La storia di Acerbi bella, passionale, a volte triste. La sua nuova vita in biancoceleste, con un contratto di cinque anni, ha il sapore di rilancio vero nel calcio che conta. Il grande salto, poi mancato, laveva provato al Milan. Niente da fare per una squadra non al meglio e qualche problema di ambientamento per lui. A 30 anni la seconda chance, di quelle importanti. Sar il titolare di uno dei club pi importanti dItalia e del mondo.


GLI ESORDI - Vizzolo un paesino dellinterland milanese con circa 4mila persone. Arriva da l Francesco Acerbi, difensore classe 1988. Da sempre quel ruolo il suo, anche quando inizia a tirare calci ad un pallone nel settore giovanile del Pavia. Proprio con il Pavia parte la sua carriera nel calcio professionistico, in C1, nel 2006, ad appena 18 anni. Poi va alla Reggina, ma la propriet del cartellino diventa del Genoa. Non gioca mai con i rossoblu, perch va al Chievo Verona. Qui inizia la sua vera ascesa. Il 20 novembre del 2011 esordisce in Serie A contro il Catania. Il Genoa lo cede al Milan nellestate del 2012: la sua grande occasione.

EREDIT PESANTE - Se arrivi al Milan per sostituire Thiago Silva e Alessandro Nesta, la tua missione appare subito difficile. La pressione enorme per un ragazzo che arriva dalla provincia. Sul curriculum spicca solo una presenza con la Nazionale italiana. Cesare Prandelli il primo a credere alle sue enormi qualit. In rossonero sceglie la maglia numero 13, proprio quella lasciata da Alessandro Nesta. Sei presenze fino a gennaio, poi di nuovo un prestito al Chievo. Nellestate del 2013 c il Sassuolo nel suo futuro.

Sono stato indegno di quella maglia, c poco da dire. Il coraggio ce lhanno avuto gli altri a darmela. In quel momento semplicemente non ero da Milan. Sono cose che capitano e ti fanno crescere.

LA MALATTIA, POI LA RINASCITA - Con il Chievo, in appena sei mesi, si rilancia. Il Sassuolo lo prende ad occhi chiusi. Poi il gancio che gli rifila il destino. Durante le visite mediche gli viene diagnosticato un tumore al testicolo. Operato durgenza, guarisce e torna in campo il 15 settembre del 2013. E poi recidiva, metastasi, chemioterapia e radioterapia. Ma Acerbi non molla. Dopo sei mesi, a malattia sconfitta, torna pi forte che mai.

Gioca ad alti livelli senza riposare, non va mai in panchina. Nellultima stagione stato sempre presente in campo tra i neroverdi.

Se non ci sono io la partita non si gioca. Scherzi a parte, voglio esserci sempre, questa la passione di una vita. In settimana sono sempre attento all'alimentazione, al riposo, sono concentrato. Dopo la malattia non devo avere neanche mezzo rimpianto, come accaduto in passato. Sono fiero di me".


Ora la Lazio. Chiss che numero prender? Di sicuro non il 13, indossato anche da Nesta in biancoceleste. Simone Inzaghi lha voluto fortemente: non far rimpiangere de Vrij. Anche i tifosi ne sono certi. Il colpo in difesa fatto, si riparte da qui.

Vai al forum