FOCUS - Acerbi ha gi scacciato il fantasma di de Vrij FOCUS - Acerbi ha gi scacciato il fantasma di de Vrij -> La volont ferrea di vestire il biancoceleste nonostante una trattativa lunghissima, (...) ---  
Under 15 | Il calendario dei biancocelesti per la stagione 2018/19 Under 15 | Il calendario dei biancocelesti per la stagione 2018/19 -> Un nuovo cammino attende la squadra Under 15 del Settore Giovanile biancoceleste. La formazione (...) ---  
Under 16 | Il calendario dei biancocelesti per la stagione 2018/19 Under 16 | Il calendario dei biancocelesti per la stagione 2018/19 -> Nuovo campionato per la squadra Under 16 del Settore Giovanile biancoceleste. La formazione (...) ---  
Under 17 | Il calendario dei biancocelesti per la stagione 2018/19 Under 17 | Il calendario dei biancocelesti per la stagione 2018/19 -> Inizia una nuova stagione sportiva per la compagine Under 17 del Settore Giovanile biancoceleste. (...) ---  
Lazio, le donne agli ultras Lazio, le donne agli ultras -> In occasione della sfida contro il Napoli circolato un volantino shock nella Curva Nord della (...) ---  
Diaconale: "Lazio bella e sfortunata contro il Napoli" Diaconale: "Lazio bella e sfortunata contro il Napoli" -> Arturo Diaconale, Portavoce della S.S. Lazio, intervenuto quest'oggi ai microfoni di Lazio Style (...) ---  
 Lazio, il caso dei volantini Identificati gli autori    Lazio, il caso dei volantini Identificati gli autori -> Le nuove immagini acquisite dagli inquirenti durante la partita di sabato sera, avrebbero (...) ---  
Serie A  Juventus - Lazio del 25 agosto - vendita dei tagliandi Serie A Juventus - Lazio del 25 agosto - vendita dei tagliandi -> La S.S. Lazio comunica che, dalle ore 10:00 di oggi lunedi 20 agosto, saranno messi in vendita i (...) ---  
La dura prova di Luis Alberto La dura prova di Luis Alberto -> Solo un anno fa aveva stupito tutti tranne Simone Inzaghi, unico ad aver intravisto il (...) ---  
Black out e rimonte subite: con le big la Lazio non sa pi vincere Black out e rimonte subite: con le big la Lazio non sa pi vincere -> Negli occhi di tutti ci sono ancora le due splendide imprese contro la Juventus. Prima la (...) ---  
LaziAlmanacco di luned 20 agosto 2018 LaziAlmanacco di luned 20 agosto 2018 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di luned 20 agosto 2018 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Ultr laziali contro le donne. Morace: Ultr laziali contro le donne. Morace: -> Gli ultravevano invitato le donne a non entrare nel "luogo sacro" della curva. (...) ---  
Dall'Inghilterra: Lazio, no a 95 milioni per Milinkovic-Savic Dall'Inghilterra: Lazio, no a 95 milioni per Milinkovic-Savic -> Secondo la stampa inglese, Lotito vuole 150 milioni per lasciar partire il centrocampista ROMA- La (...) ---  
Sconfitta col Napoli, Bastos reagisce in pieno stile Lazio Sconfitta col Napoli, Bastos reagisce in pieno stile Lazio -> stato chiamato in causa allinizio del secondo tempo quando Luiz Felipe ha alzato (...) ---  
#LazioNapoli | I numeri del match #LazioNapoli | I numeri del match -> Si apre con una sconfitta casalinga la Serie A TIM 2018/19 per la Prima Squadra della Capitale. (...)

Autore Topic: Nesta  (Letto 53 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 12727
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Nesta
« : Gioved 9 Agosto 2018, 17:07:20 »
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           Capitano indimenticato, bandiera indiscussa. Alessandro Nesta ha lasciato un ricordo indelebile nella storia della Lazio, cambiandola, diventando uno dei calciatori pi vincenti nella Capitale. Lui, romano e tifoso biancoceleste, simbolo di un'intera generazione, adesso allena il Perugia in Serie B (dopo l'esperienza al Miami), proprio quella squadra che gli regal una delle gioie calcistiche pi belle della sua vita nel 2000, quando conquist lo Scudetto con la maglia della Lazio. Proprio il tecnico degli umbri si raccontato in una lunga intervista rilasciata a Umbria24.it: "Perugia lopportunit della vita. Ho detto no ad altre due squadre per venire qui. Devo ricominciare da zero, quello che ho fatto da giocatore ora non conta. Devo conquistarmi la stima dei tifosi e dellambiente con un altro ruolo. Lo Scudetto grazie al Perugia? Fu una giornata bellissima, la Juve ha perso qui il tricolore ma non ha influito nella mia decisione (ride)". 


LA LAZIO - "Il mio calcio era la Lazio. Quando ho lasciato Roma la societ era piena di debiti e per sopravvivere aveva bisogno di fare cassa. Avevo un sogno ed era quello di giocare per sempre nella Lazio ma non ho avuto possibilit di scelta. Hanno provato a farmi passare per il Capitano che voleva andare via ma la realt era diversa ed venuta fuori. I presidenti? Prima non li vivevo, facevo gli allenamenti, giocavo le partite e me ne andavo a casa. Adesso diverso, con Massimiliano Santopadre ci parlo spesso. E un uomo ambizioso, sta allestendo e organizzando bene questa societ".


LE BANDIERE - "Non credo nelle bandiere. Piuttosto si dovrebbe vedere quale trattamento viene riservato ai giocatori dalle societ, se vengono garantiti stipendi alti e, allo stesso tempo, palcoscenici importanti. E facile fare la bandiera al Real Madrid, in squadre minori pi difficile. Poi ci sono quelli che hanno avuto offerte convincenti e sono rimasti per attaccamento come Francesco e Paolo. Che, comunque, stava al Milan".


LA MAGLIA NUMERO 13 - "Nessun significato. Un caso. Ero ragazzino, nessuno la voleva e lho presa io che ero lultimo".


IL NESTA ALLENATORE - "Questo mestiere uno studio continuo e io non voglio essere la brutta copia di nessuno. Quando certe caratteristiche umane non ti appartengono un errore imitare anche i migliori maestri. Sar me stesso. Per quanto riguarda la tattica un altro discorso, mi piace la fase offensiva di Zeman. Nel nostro spogliatoio si lavora. Si lavora e si scherza. Anzi, si scherza e dopo si lavora. Sono amichevole con i ragazzi. Mi sforzer di insegnare ai miei ragazzi che nel calcio non bisogna mai mollare finch larbitro non fischia".


L'ITALIA - "Facciamo un passo indietro. Mi segua. La mia generazione, che ha vinto, ha anticipato la Spagna imbattibile di Iniesta che a sua volta ha vissuto anni bui. Solo lInghilterra sempre al top ma non vince mai niente. Tra di noi, quelli nati in Italia tra il 1973 e il 1976, c stato davvero di tutto. Semplicemente il talento non si compra. Sono annate. E poi quando giocavo io i campionati erano talmente competitivi che anche tecnicamente crescevi per forza. Adesso ci vogliono i giocatori, gli allenatori non hanno la bacchetta magica. Qualche buon calciatore sta venendo fuori, la coppia centrale del Milan speriamo cresca in fretta ma deve giocare in Champions per confrontarsi a un livello pi alto e fare il salto di qualit".

Vai al forum