Lazio, Luis Alberto fuori dal mercato Lazio, Luis Alberto fuori dal mercato -> Il mago ha il Siviglia nel cuore, ma non si muoverà. È al centro del progetto di Inzaghi che ne ha (...) ---  
Lazio, Immobile ricomincia da 99: obiettivo 100 gol a un passo   Lazio, Immobile ricomincia da 99: obiettivo 100 gol a un passo -> "Ricomincio da 99!". "Da zero! Ricominci da zero!". "Nossignore, (...) ---  
Calciomercato Lazio, Robben: Prendo tempo per la decisione Calciomercato Lazio, Robben: Prendo tempo per la decisione -> Uno dei nomi più interessanti tra i giocatori disponibili a parametro zero è senza dubbio (...) ---  
Lazio, Milinkovic cuore del mercato: il PSG prepara l'offerta e la Juve non molla Lazio, Milinkovic cuore del mercato: il PSG prepara l'offerta e la Juve non molla -> Il fronte Milinkovic vive un momento di calma che però è solo apparente. Il passaggio di (...) ---  
LaziAlmanacco di sabato 15 giugno 2019 LaziAlmanacco di sabato 15 giugno 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di sabato 15 giugno 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Laziomania: Radu grande scemenza, Lotito prende Alitalia ma non Wesley Laziomania: Radu grande scemenza, Lotito prende Alitalia ma non Wesley -> Un po' di cose sparse, mentre ripenso a Stefan Radu, a 12 anni di battaglie e derby. Un (...) ---  
Lazio, un giocatore alla Spal per Lazzari Lazio, un giocatore alla Spal per Lazzari -> La Lazio preme per avere Manuel Lazzari. Come scrive il Corriere dello Sport, i (...) ---  
Lazio, dopo l'addio di Radu (si allenava male?) anche Lulic rischia? Lazio, dopo l'addio di Radu (si allenava male?) anche Lulic rischia? -> In casa Lazio parte la rivoluzione green. Il primo a pagare, tra i senatori, è stato Radu: (...) ---  
Lazio, i tifosi non sono pronti: “Radu non si tocca, deve restare!”  Lazio, i tifosi non sono pronti: “Radu non si tocca, deve restare!” -> Nella vita di tutti, a conti fatti, ci sono solo due certezze: la pioggia a Pasquetta e (...) ---  
LaziAlmanacco di venerdì 14 giugno 2019 LaziAlmanacco di venerdì 14 giugno 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di venerdì 14 giugno 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Nota della Società Nota della Società -> In riferimento all’articolo a firma Goffredo De Marchis, pubblicato, in data odierna, sul (...) ---  
‘Player of the Season’ | Vota il primo finalista ‘Player of the Season’ | Vota il primo finalista -> Nella stagione 2018-2019, la Prima Squadra della Capitale ha disputato 51 gare ufficiali: 38 in (...) ---  
Garlaschelli: "Strakosha è stato tra i migliori della stagione" Garlaschelli: "Strakosha è stato tra i migliori della stagione" -> Renzo Garlaschelli, ex ala biancoceleste e campione d’Italia nel 1974, è intervenuto ai microfoni (...) ---  
 "Lazio, Badelj è scontento. Il Fenerbahce lo tenta" -> Secondo quanto riportato da Fotospor, il centrocampista sarebbe stanco del ruolo di vice-Leiva e (...) ---  
Petrelli: "Inzaghi vero puntello di questa squadra, Coppa Italia manifestazione importante" Petrelli: "Inzaghi vero puntello di questa squadra, Coppa Italia manifestazione importante" -> Sergio Petrelli, ex terzino biancoceleste campione d’Italia nel 1974, è intervenuto ai microfoni (...)

Autore Topic: Lazio, per Milinkovic e Immobile pronti rinnovi da record  (Letto 161 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 17190
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Lazio, per Milinkovic e Immobile pronti rinnovi da record
« : Mercoledì 29 Agosto 2018, 15:10:11 »
www.corrieredellosport.it


Tre milioni più bonus: mai ingaggi così ricchi nell’era Lotito

ROMA - Blindati e ricchissimi. Milinkovic e Immobile si preparano a firmare rinnovi record nell’era Lotito: da 3-3,2 milioni più bonus. «Milinkovic resta», ha giurato Mateja Kezman. Non che ci fossero dubbi, ma sentirlo dire fa un altro effetto. Resta e firma, non potrebbe essere altrimenti. C’è stato un incontro tra Lotito, Tare e il manager del serbo, si sono gettate le basi per il rinnovo. Sergej prolungherà il contratto di un anno (2023), gli sarà raddoppiato lo stipendio. Tre milioni netti, nella Lazio di Lotito, non li ha mai guadagnati nessuno, neppure Klose. Tre milioni li guadagnerà anche Ciro Immobile. E la cifra sarà condita con ricchi bonus (legati ad obiettivi e gol). Entrambi hanno ricevuto offerte da oltre 5 milioni, sanno che certe cifre la Lazio non può riconoscerle. Lotito è a Cortina, rientrerà a Roma in tempo per seguire Lazio-Frosinone (domenica alle 20.30). A fine partita scatterà la sosta, in due settimane ci sarà tempo e modo per definire le trattative impostate. La Lazio conta di chiudere le due operazioni prima della ripresa dei giochi. Immobile e Milinkovic partiranno, raggiungeranno le nazionali. Al rientro a Roma potrebbero mettere nero su bianco. Ai manager spetta il compito di mettere a punto le carte. Con Kezman c’è stato un incontro risolutore: l’accordo economico è stato raggiunto, non dovrebbe essere inserita nessuna clausola rescissoria nel nuovo contratto di Milinkovic. Con i manager di Immobile (Moggi e Sommella) ci sarà un incontro a Roma. Lotito e Tare hanno parlato con Ciro ad Auronzo di Cadore, hanno informato l’attaccante della volontà di premiarlo dopo i gol da record firmati l’anno scorso. Immobile ringraziò per il gesto: «Sono felice che siano stati Lotito e Tare a chiamarmi. Firmare dopo meno di un anno dall’ultimo accordo rappresenta una grossa soddisfazione. A quando l’ufficialità? Aspettiamo che il direttore si liberi un po'», disse Ciro. Il mercato è finito il 20 agosto, Lotito sta conclucendo il periodo di vacanze. I tempi sono diventati maturi per chiudere il doppio capitolo rinnovo.
GLI ASSI - La Lazio, blindando Milinkovic e Immobile fino al 2023, chiuderà in cassaforte i contratti di altri due big. E’ già stato blindato Luis Alberto, dopo l’exploit di un anno fa la società decise di rivedere il suo contratto. Lotito, in quanto ad ingaggi, sta compiendo grossi sforzi rispetto ai primi anni della sua era. Clamorosi, ma necessari. Alzare alcuni stipendi a tre milioni, senza Champions, non è da poco. Ogni volta che gli ingaggi vengono riconosciuti all’insù c’è sempre il rischio che debbano essere riconosciuti aumenti a cascata. Lotito è sempre stato restio nel riconoscere cifre da oltre 2 milioni. L’ultimo tetto ingaggi sta per essere sforato, è un passo obbligatorio per riuscire (finalmente) a trattenere i super big.

           

Vai al forum