Rambaudi impartisce lezioni di fair-play Rambaudi impartisce lezioni di fair-play -> Roberto Rambaudi, ex calciatore della Lazio, oggi è alla guida tecnico dell ‘ASD LUISS, (...) ---  
#TrainingSession | Seduta di ripresa per i biancocelesti  #TrainingSession | Seduta di ripresa per i biancocelesti -> Allenamento mattutino per la Prima Squadra della Capitale che, quest’oggi, si è ritrovata a (...) ---  
Lazio, si svuota l’infermeria Luis Alberto vede il Parma  Lazio, si svuota l’infermeria Luis Alberto vede il Parma -> Il fantasista spagnolo è tornato a lavorare con i compagni e potrebbe essere titolare a Parma. (...) ---  
LAZIO STORY - 16 ottobre 2011: quando Klose si prese il derby all'ultimo respiro  LAZIO STORY - 16 ottobre 2011: quando Klose si prese il derby all'ultimo respiro -> Riprendono i lavori a Formello in vista della sfida della Lazio contro il Parma. Inzaghi (...) ---  
Mirra: "La Lazio può raggiungere obiettivi importanti" Mirra: "La Lazio può raggiungere obiettivi importanti" -> Vincenzo Mirra, ex difensore biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, 89.3 (...) ---  
UEL - Olympique Marsiglia - LAZIO del 25 ottobre -  vendita dei tagliandi UEL - Olympique Marsiglia - LAZIO del 25 ottobre - vendita dei tagliandi -> La S.S. Lazio comunica che da mercoledi 17 ottobre verranno messi in vendita i tagliandi per la (...) ---  
Lazio, Savoldi difende Immobile Lazio, Savoldi difende Immobile -> Sta facendo rumore e non poco, l'esclusione dell'attaccante della LazioCiro (...) ---  
Lazio, Fortunato Ballerini Lazio, Fortunato Ballerini -> Era il 16 ottobre del 1852 quando a Sant’Angiolo, in provincia di Firenze, nasceva (...) ---  
Nazionali | Gli impegni di Badelj e Murgia Nazionali | Gli impegni di Badelj e Murgia -> Amichevole | CROAZIA – Milan Badelj Il centrocampista biancoceleste è sceso in campo dal primo (...) ---  
Lazio, senti Berisha Lazio, senti Berisha -> Ben 74 minuti in campo nella vittoria su Malta, 90 nel pareggio ottenuto dal Kosovo (...) ---  
LaziAlmanacco di martedì 16 ottobre 2018 LaziAlmanacco di martedì 16 ottobre 2018 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di martedì 16 ottobre 2018 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
ESCLUSIVA Radiosei - Bianchi ESCLUSIVA Radiosei - Bianchi -> Inizia la settimana del ritorno del campionato, con la Lazio che prepara la trasferta di (...) ---  
Lazio, ag. Minala Lazio, ag. Minala -> Un futuro tutto da scrivere ma quasi sicuramente lontano dalla Lazio. Joseph Minala, dopo (...) ---  
Proietti: "Ambizione e professionalità per aiutare la Lazio a vincere" Proietti: "Ambizione e professionalità per aiutare la Lazio a vincere" -> Elena Proietti, attaccante della Lazio Women, è intervenuta quest’oggi ai microfoni di Lazio Style (...) ---  
Lazio, Ledesma nostalgico Lazio, Ledesma nostalgico -> Sono molti i nomi cari ai tifosi biancocelesti, quelli che hanno apposto con diritto una (...)

Autore Topic: Sfuriata alla squadra: Inzaghi cancella ogni gerarchia  (Letto 51 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 13526
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Sfuriata alla squadra: Inzaghi cancella ogni gerarchia
« : Martedì 2 Ottobre 2018, 11:00:02 »
www.corrieredellosport.it


Ieri mattina, alla ripresa dopo il derby, confronto nello spogliatoio: serve umiltà e avvertimento ai big. Gioca chi merita in allenamento

ROMA - Inzaghi non ha ancora ritrovato in pieno la voce persa sabato durante il derby con la Roma. Ieri mattina, alla ripresa degli allenamenti a Formello, ha chiuso la porta dello spogliatoio e ha tenuto a rapporto la Lazio. Una sfuriata in piena regola. Simone era deluso e una parte dei contenuti li aveva anticipati in conferenza stampa: voleva più fame e cattiveria, non ha visto l’atteggiamento giusto. Si può perdere un derby, ma non in quel modo, senza lottare su ogni pallone e prendendo tre gol da calcio piazzato. Leggerezze e distrazioni imperdonabili di cui si era lamentato anche nell’intervallo della partita, appena preso il gol di Lorenzo Pellegrini. Per battere e mettere sotto la Roma ci voleva altro. In primis una personalità differente e invece la Lazio è fragile dal punto di vista caratteriale, sparisce nelle difficoltà, non tiene palla e non congela la manovra. «Cos’ha Luis Alberto?» chiedeva Inzaghi al suo vice Farris durante il primo tempo. Non si capacitava di come lo spagnolo non riuscisse a incidere, timido e impaurito, la brutta copia dell’asso apprezzato nella passata stagione. Anonimo anche Milinkovic, ma almeno stava correndo senza trovare la posizione giusta o il colpo decisivo.


            TUTTI SOTTO ESAME - Luis Alberto è diventato un caso. Sinora Inzaghi lo ha aspettato e difeso, gli ha dato diverse occasioni e altre gliene concederà, perché è un patrimonio della Lazio e un suo pupillo, ma già prima del derby qualche riflessione si era concesso pensando alle prestazioni di Caicedo e Correa. Ha scelto lo spagnolo e i suoi fedelissimi, la solita Lazio, si aspettava un altro tipo di risposta e di prestazione. Ora Simone non può entrare in difficoltà con il gruppo o creare nuovi casi come era successo con Felipe Anderson pochi mesi fa. O Luis Alberto si sveglia o finisce in panchina.

Vai al forum