#TrainingSession | Domani biancocelesti in campo alle 15:00 #TrainingSession | Domani biancocelesti in campo alle 15:00 -> Prosegue senza sosta la marcia d’avvicinamento della Prima Squadra della Capitale alla seconda (...) ---  
Onofri: "La Lazio ha tutte le carte in regola per ripartire" Onofri: "La Lazio ha tutte le carte in regola per ripartire" -> L'ex calciatore Claudio Onofri è intervenuto quest'oggi ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM: (...) ---  
La difesa biancoceleste nelle seconde frazioni di gioco La difesa biancoceleste nelle seconde frazioni di gioco -> I biancocelesti hanno subìto 23 gol in campionato e molte volte la difesa dei biancocelesti è (...) ---  
Giudice Sportivo | Un turno di stop per Acerbi Giudice Sportivo | Un turno di stop per Acerbi -> La 20ª giornata di Serie A TIM è andata ormai in archivio e la Prima Squadra della Capitale si (...) ---  
#TrainingSession | Allenamento di ripresa per i biancocelesti #TrainingSession | Allenamento di ripresa per i biancocelesti -> Allenamento pomeridiano per la Prima Squadra della Capitale che, al termine del giorno di riposo (...) ---  
Canigiani: "Lazio-Juventus, previsti più di 50.000 spettatori" Canigiani: "Lazio-Juventus, previsti più di 50.000 spettatori" -> Marco Canigiani, responsabile del marketing biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio (...) ---  
Acerbi si scusa per il rosso Con la Juve va in curva Nord  Acerbi si scusa per il rosso Con la Juve va in curva Nord -> Il difensore biancoceleste, espulso a Napoli, ferma a 149 la striscia di partite giocate (...) ---  
Pancaro: "Non è il caso di fare drammi" Pancaro: "Non è il caso di fare drammi" -> Giuseppe Pancaro, ex difensore biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, (...) ---  
La Lazio e Rocchi, una storia di rossi La Lazio e Rocchi, una storia di rossi -> A fine partita tanta amarezza, ma il confronto con l’arbitro è stato pacato. L’espulsione del San (...) ---  
LaziAlmanacco di martedì 22 gennaio 2019 LaziAlmanacco di martedì 22 gennaio 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di martedì 22 gennaio 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
#NapoliLazio | I numeri del match #NapoliLazio | I numeri del match -> Si apre con una sconfitta esterna il girono di ritorno della Serie A TIM 2018/19 per la Prima (...) ---  
LE CLASSIFICHE | Vola l’Under 14, anche l’U13 sempre in testa LE CLASSIFICHE | Vola l’Under 14, anche l’U13 sempre in testa -> Due vittorie su quattro gare a disposizione per il Settore Giovanile biancoceleste. Nell’ultimo (...) ---  
Lopez: "Ora non si può più sbagliare" Lopez: "Ora non si può più sbagliare" -> Antonio Lopez, ex centrocampista biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, (...) ---  
Canigiani: "Per Lazio-Juventus andiamo verso le 50.000 presenze" Canigiani: "Per Lazio-Juventus andiamo verso le 50.000 presenze" -> Marco Canigiani, responsabile del marketing biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio (...) ---  
Olimpico da  Olimpico da "sold out" Domenica arriva la Juve -> Domenica alle 20.30 i biancocelesti ospiteranno i bianconeri: è già febbre da big match con (...)

Autore Topic: Immobile+Correa: Parma ko La Lazio ora è terza da sola  (Letto 119 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 15014
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Immobile+Correa: Parma ko La Lazio ora è terza da sola
« : Domenica 21 Ottobre 2018, 18:04:29 »
www.gazzetta.it



Un rigore di Ciro all'80' e una rete dell'argentino nel recupero regalano i tre punti alla squadra di Inzaghi


 Ancora Immobile (più Correa) e la Lazio va. Terza vittoria esterna per la squadra di Inzaghi e quarto posto (come minimo) confermato (terzo, se l’Inter non vince il derby stasera). Pur senza toccare gli apici di gioco della scorsa stagione la squadra di Inzaghi continua a viaggiare a ritmi impressionanti. E’ un po’ meno brillante rispetto all’ultimo campionato, ma molto più matura. E chirurgica nell’affrontare (e superare) gli avversari di caratura inferiore. Tutti battuti con la pazienza di chi sa di essere più forte. Così, anche al Tardini, la formazione biancoceleste comincia a ritmo lento, dà al Parma l’illusione di non essere in giornata di grazia (accade per tutto il primo tempo), poi però mette il piede sull’acceleratore e non si ferma più. D’Aversa ha poco da rimproverare ai suoi. Gli emiliani giocano con tenacia e concentrazione per spezzare le trame degli ospiti e cercare di metterli in difficoltà appena possono. Ci riescono fino a dieci minuti dal termine, ma alla distanza cedono. Pesano l’assenza di Gervinho e le condizioni ancora approssimative di Inglese che, finché resta in campo, tiene in piedi la baracca, ma poi deve alzare bandiera bianca.  

a ritmo lento  —

La prima frazione scivola via senza troppe emozioni. La Lazio prova a fare la partita, ma il giropalla è lento, così il Parma ha vita facile nel chiudere tutti gli spazi. Gli emiliani dal canto loro, si preoccupano troppo di contenere la manovra degli avversari e si affacciano poche volte nella metà campo degli ospiti. Quando lo fanno riescono però a creare qualche apprensione alla retroguardia ospite. Accade in apertura con un tiro strozzato di Siligardi (Strakosha para facile) e poi soprattutto con Inglese che, al 20’, si crea da solo un’occasione che però poi non capitalizza al meglio. La Lazio invece rumina gioco, ma crea pochissimo. L’unica vera opportunità (a parte un tiro di Lulic di poco fuori) arriva a quattro minuti dall’intervallo con Patric che, ben imbeccato da Acerbi, tira debolmente su Sepe.



altra musica  —

La partita cambia però nella ripresa. La Lazio passa dalla teoria alla pratica e comincia a manovrare in maniera molto più convinta. Si stabilisce nella metà campo emiliana e penetra pure in area. Arrivano così le occasioni di Immobile (tiro svirgolato da buona posizione), di Luis Alberto (bravo Sepe) e di Milinkovic che tenta di piazzarla invece di tirare a botta sicura. Lazio già pericolosa, ma lo diventa ancor di più con i due cambi che fanno definitivamente pendere il piatto della bilancia dalla parte dei romani. Inzaghi mette dentro Berisha e Correa per Leiva e Luis Alberto e a quel punto l’equilibrio si rompe definitivamente. Anche perché il cambio di D’Aversa (obbligato) è a perdere: fuori Inglese (che non ce la fa più) e dentro Ceravolo. Senza Inglese, che da solo teneva impegnata mezza difesa laziale, il Parma si rintana ancor di più nella sua metà campo. La Lazio sfiora il gol con Patric, Correa e Milinkovic e poi la sblocca a dieci minuti dalla fine su un rigore (Gagliolo stende Berisha: penalty ineccepibile). Dagli 11 metri trasforma Immobile, al suo primo gol esterno della stagione e settimo totale. Il centravanti potrebbe raddoppiare qualche minuto dopo su un pallone d’oro servitogli da Correa, ma Sepe fa un mezzo miracolo. Il 2-0 arriva allo scadere con Correa, imbeccato dallo stesso Immobile.

Vai al forum