LaziAlmanacco di domenica 16 giugno 2019 LaziAlmanacco di domenica 16 giugno 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di domenica 16 giugno 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, Luis Alberto fuori dal mercato Lazio, Luis Alberto fuori dal mercato -> Il mago ha il Siviglia nel cuore, ma non si muoverà. È al centro del progetto di Inzaghi che ne ha (...) ---  
Lazio, Immobile ricomincia da 99: obiettivo 100 gol a un passo   Lazio, Immobile ricomincia da 99: obiettivo 100 gol a un passo -> "Ricomincio da 99!". "Da zero! Ricominci da zero!". "Nossignore, (...) ---  
Calciomercato Lazio, Robben: Prendo tempo per la decisione Calciomercato Lazio, Robben: Prendo tempo per la decisione -> Uno dei nomi più interessanti tra i giocatori disponibili a parametro zero è senza dubbio (...) ---  
Lazio, Milinkovic cuore del mercato: il PSG prepara l'offerta e la Juve non molla Lazio, Milinkovic cuore del mercato: il PSG prepara l'offerta e la Juve non molla -> Il fronte Milinkovic vive un momento di calma che però è solo apparente. Il passaggio di (...) ---  
LaziAlmanacco di sabato 15 giugno 2019 LaziAlmanacco di sabato 15 giugno 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di sabato 15 giugno 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Laziomania: Radu grande scemenza, Lotito prende Alitalia ma non Wesley Laziomania: Radu grande scemenza, Lotito prende Alitalia ma non Wesley -> Un po' di cose sparse, mentre ripenso a Stefan Radu, a 12 anni di battaglie e derby. Un (...) ---  
Lazio, un giocatore alla Spal per Lazzari Lazio, un giocatore alla Spal per Lazzari -> La Lazio preme per avere Manuel Lazzari. Come scrive il Corriere dello Sport, i (...) ---  
Lazio, dopo l'addio di Radu (si allenava male?) anche Lulic rischia? Lazio, dopo l'addio di Radu (si allenava male?) anche Lulic rischia? -> In casa Lazio parte la rivoluzione green. Il primo a pagare, tra i senatori, è stato Radu: (...) ---  
Lazio, i tifosi non sono pronti: “Radu non si tocca, deve restare!”  Lazio, i tifosi non sono pronti: “Radu non si tocca, deve restare!” -> Nella vita di tutti, a conti fatti, ci sono solo due certezze: la pioggia a Pasquetta e (...) ---  
LaziAlmanacco di venerdì 14 giugno 2019 LaziAlmanacco di venerdì 14 giugno 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di venerdì 14 giugno 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Nota della Società Nota della Società -> In riferimento all’articolo a firma Goffredo De Marchis, pubblicato, in data odierna, sul (...) ---  
‘Player of the Season’ | Vota il primo finalista ‘Player of the Season’ | Vota il primo finalista -> Nella stagione 2018-2019, la Prima Squadra della Capitale ha disputato 51 gare ufficiali: 38 in (...) ---  
Garlaschelli: "Strakosha è stato tra i migliori della stagione" Garlaschelli: "Strakosha è stato tra i migliori della stagione" -> Renzo Garlaschelli, ex ala biancoceleste e campione d’Italia nel 1974, è intervenuto ai microfoni (...) ---  
 "Lazio, Badelj è scontento. Il Fenerbahce lo tenta" -> Secondo quanto riportato da Fotospor, il centrocampista sarebbe stanco del ruolo di vice-Leiva e (...)

Autore Topic: Felice Pulici, da Sovico a Roma: il portiere del primo Scudetto  (Letto 92 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 17191
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Felice Pulici, da Sovico a Roma: il portiere del primo Scudetto
« : Domenica 16 Dicembre 2018, 17:01:51 »
www.sslazio.it

Felice Pulici nacque il 22 dicembre del 1945 a Sovico, un piccolo comune in provincia di Monza e Brianza. Cresciuto calcisticamente nelle giovanili del Lecco, squadra che gli consentì di debuttare in prima squadra, Pulici approdò nel 1968 al Novara, formazione militante in serie C1. Grazie anche al contributo del portiere lombardo, la compagine piemontese raggiunse la Serie B nell’annata 1969/70 e nella stagione 1971/72, in occasione di una gara valida per il campionato cadetto, l’estremo difensore di Sovico affrontò per la prima volta la Lazio.

La Prima Squadra della Capitale infila per cinque volte Pulici, ma il destino era già tracciato. Le strade del classe ’45 e del Club biancoceleste s’incrociarono a partire dall’annata successiva. Dal 1972, infatti, fu Felice a difendere i pali della Lazio. È amore sin da subito. Nella prima stagione a Roma, Pulici incassa solo 16 reti nell’arco di 30 gare disputate con l’Aquila sul petto: un record assoluto che porta ancora il suo nome.

Tale gloria personale è solo il principio del traguardo storico che il portiere lombardo avrebbe successivamente tagliato nella stagione 1973/74. La Lazio si laurea Campione d’Italia, per la prima volta. È Pulici il primo portiere nella storia biancoceleste a mettere le mani sul tricolore. Dopo Bob Lovati, figura di rilevante importanza nella Lazio di Maestrelli e Lenzini, è ancora una volta un estremo difensore ad avere un ruolo di primo piano all’interno di una compagine biancoceleste vincente. Unito da una grande amicizia con Giorgio Chinaglia, Felice Pulici resta a difesa dei pali biancocelesti fino al 1977, anno nel quale si trasferisce al Monza. Nell’arco delle 195 presenze spese con la maglia del Club più antico di Roma, Pulici stabilì il record d’imbattibilità per un portiere della Lazio salvando la porta biancoceleste dalle minacce avversarie per 606 minuti. Tale primato, successivamente, venne poi riscritto da Luca Marchegiani, il secondo estremo difensore biancoceleste a laurearsi Campione d’Italia con la Lazio. Un anno dopo si trasferì all’Ascoli, Club nel quale militò per altre tre annate.

Terminata la carriera da calciatore, Pulici entrò a far parte anche dell’organigramma societario della S.S. Lazio svolgendo nel corso degli anni diversi ruoli all’interno del Club. Un laziale fervente  che per anni ha rappresentato, in più vesti, l’anima e l’essenza della Società. Felice Pulici, scomparso oggi all’età di 72 anni, resterà nelle memorie storiche del tifo biancoceleste come il portiere del primo storico Scudetto. Maglia nera, numero uno sulle spalle. Senza guanti come nel calcio di un tempo. Per sempre con noi.

Vai al forum