Lazio, fiocco azzurro in casa Inzaghi: è nato il piccolo Andrea Lazio, fiocco azzurro in casa Inzaghi: è nato il piccolo Andrea -> Il tecnico biancoceleste è papà per la terza volta: la moglie Gaia ha partorito oggi in una (...) ---  
Juve, contatti con Inzaghi: rinnovo con la Lazio in stand-by, ma Lotito vuole dare un segnale forte  Juve, contatti con Inzaghi: rinnovo con la Lazio in stand-by, ma Lotito vuole dare un segnale forte -> Riecco Simone Inzaghi. A un anno di distanza e dopo l'esonero ufficiale di Maurizio Sarri, si (...) ---  
Lazio, per Escalante vacanze italiane: ora relax, poi da Inzaghi Lazio, per Escalante vacanze italiane: ora relax, poi da Inzaghi -> Il centrocampista argentino, già da un paio di settimane, naviga per i mari italiani tra Sardegna (...) ---  
Player of the Season | La finale: il Mago contro il Re Player of the Season | La finale: il Mago contro il Re -> Le semifinale hanno emesso il verdetto: Luis Alberto e Ciro Immobile si sfideranno per il premio (...) ---  
David Silva alla Lazio, lunedì la firma David Silva alla Lazio, lunedì la firma -> La trattativa per l’asso spagnolo in uscita dal Manchester City è in dirittura d'arrivo: contratto (...) ---  
LaziAlmanacco di sabato 08 agosto 2020 LaziAlmanacco di sabato 08 agosto 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di sabato 08 agosto 2020 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio: Caicedo da Sneijder, Riosa alla Salernitana Lazio: Caicedo da Sneijder, Riosa alla Salernitana -> La Lazio presta l'attaccante Michele Riosa (classe 2003) alla Salernitana in serie (...) ---  
Proietti: "Abbiamo solo rimandato l’appuntamento con il nostro sogno" Proietti: "Abbiamo solo rimandato l’appuntamento con il nostro sogno" -> Elena Proietti, calciatrice della Lazio Women, è intervenuta ai microfoni di Lazio Style Channel, (...) ---  
David Silva e l’addio ai suoi fan: “Ci saluteremo, ma non stasera” David Silva e l’addio ai suoi fan: “Ci saluteremo, ma non stasera” -> Il centrocampista in orbita Lazio è pronto a giocare con il Manchester City in Champions. Ma ai (...) ---  
Lazio, Jordan Lukaku ha firmato con l’agenzia di Jay-Z Lazio, Jordan Lukaku ha firmato con l’agenzia di Jay-Z -> L’esterno belga segue il fratello Romelu e si affida alla Roc Nation, compagnia del rapper (...) ---  
Lazio, alla scoperta di David Silva: un mago-samurai per Inzaghi Lazio, alla scoperta di David Silva: un mago-samurai per Inzaghi -> Mito al Manchester City, gli hanno dedicato anche un libro. Da piccolo giocava con le arance, (...) ---  
Lazio, Caicedo verso l’addio. E in attacco rispunta Wesley Lazio, Caicedo verso l’addio. E in attacco rispunta Wesley -> Il Panterone può dire sì ad un’offerta dell’Al Gharafa Sports Club, in Qatar. Sul taccuino di Tare (...) ---  
Lazio-David Silva, ormai ci siamo. E il padre conferma: “Vuole l’Italia” Lazio-David Silva, ormai ci siamo. E il padre conferma: “Vuole l’Italia” -> L’asso spagnolo vicinissimo ai biancocelesti. È concentrato ancora con il City, ma il suo futuro (...)

Autore Topic: Acerbi racconta: "Al Milan facevo casini e bevevo tanto, il tumore mi ha cambiato"  (Letto 163 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 22380
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.goal.com

 Francesco Acerbi salterà la gara contro la Juventus per squalifica dopo aver giocato consecutivamente 149 partite ufficiali tra Lazio e Sassuolo ma, intervistato da 'Il Corriere della Sera', il difensore racconta come a cambiarlo profondamente sia stata la malattia scoperta qualche anno fa.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND.Il difensore della Lazio in particolare ricorda i tempi del Milan quando la sua vita non era esattamente quella più adatta a un calciatore professionista."Mi sentivo invincibile. Bevevo? Sì, facevo casini e tanto alcol. Anche se poi sul campo andavo lo stesso forte. Il fisico mi ha aiutato, la fortuna è stata dalla mia parte".Poco dopo l'addio al Milan però tutto cambiò quando ad Acerbi venne diagnosticato un tumore ai testicoli."Avevo da poco finito la mia esperienza al Milan, nel 2013. Una normale visita di controllo da parte dei medici. Hanno trovato un nodulo, sono stato operato immediatamente. Che non fossi un invincibile l’avevo capito già al Milan. Se non fai una vita da atleta a quei livelli si paga il conto".La malattia è comunque servita ad Acerbi per crescere e capire che la strada intrapresa non era quella giusta."Può sembrare strano ma che nella vita volessi fare davvero il calciatore l’ho capito dopo la malattia. Per molti anni ho dato tutto grazie alle doti che mi ha regalato la natura. Giocavo ma forse la passione l’avevo perduta. Mi è ritornata". Uscirne non è stato ovviamente facile, ma Acerbi ce l'ha fatta anche grazie all'aiuto della sua famiglia."Mi avevano detto che dopo l’operazione tutto si sarebbe risolto. Non fu così. Dopo altri controlli mi dissero che con il tumore non si sa mai, si può espandere. Meglio fare la chemio. La feci. Mia mamma mi coccolava eccessivamente, mi faceva andare in bestia. Avevo bisogno di qualcuno che mi invitasse a vedere la tv, a fare la spesa. Insomma, che non mi facesse sentire malato. Mio fratello è stato fondamentale".Adesso la vita di Acerbi, come detto, è profondamente cambiata. A partire dal rapporto con la fede."Prego due volte al giorno. Al mattino e alla sera. Però non è che sia diventato santo. Di casini ne combino ancora. Ma rispetto a prima ora so chi sono. Distinguo il bene dal male. So di chi posso fidarmi. E ho allontanato le persone che considero negative".    

Vai al forum