Lazio, Onofri Lazio, Onofri -> Ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 è intervenuto Onofri per parlare di Lazio: (...) ---  
Riapertura Lazio Style Riapertura Lazio Style -> La S.S. Lazio è lieta di annunciare la riapertura dei Lazio Style di via Calderini e di via di (...) ---  
Comunicato 25.05.2020 Comunicato 25.05.2020 -> Il dott. Claudio Lotito ha preso atto dell'articolo pubblicato sulla Gazzetta dello Sport in (...) ---  
Ripresa Serie A, ipotesi recuperi il 13-14 giugno Ripresa Serie A, ipotesi recuperi il 13-14 giugno -> L'inizio della Serie A si avvicina sempre di più e in questo senso sarà molto importante la (...) ---  
Lazio, Inzaghi e la voglia di scudetto: nel mirino c’è anche un record speciale Lazio, Inzaghi e la voglia di scudetto: nel mirino c’è anche un record speciale -> Il tecnico freme per il ritorno in campo e la ripartenza della Serie A: è pronto a diventare (...) ---  
Lotito e quella volta che non voleva il Carpi in Serie A: caso archiviato Lotito e quella volta che non voleva il Carpi in Serie A: caso archiviato -> "Ho detto ad Abodi (allora presidente della Lega di B ndr): Andrea, dobbiamo cambiare. Se me (...) ---  
I club membri dell’ECA uniti a sostegno della giornata internazionale dei bambini scomparsi I club membri dell’ECA uniti a sostegno della giornata internazionale dei bambini scomparsi -> Nella Giornata Internazionale dei Bambini Scomparsi, la S.S. Lazio supporta l’iniziativa promossa (...) ---  
Il cammino nella Coppa Italia 2012-2013 rivive su Lazio Style Channel Il cammino nella Coppa Italia 2012-2013 rivive su Lazio Style Channel -> Vigilia di un anniversario storico: il 26 maggio 2013 la Lazio vinceva la finale delle finali, (...) ---  
#Roadto26Maggio | La Lazio batte la Juve e vola in finale di Coppa Italia #Roadto26Maggio | La Lazio batte la Juve e vola in finale di Coppa Italia -> Gonzalez e Floccari firmano il successo biancoceleste. Dopo l’1-1 maturato alla Juventus Stadium (...) ---  
Lazio, oggi allenamenti in gruppo: prove di normalità anche a Formello Lazio, oggi allenamenti in gruppo: prove di normalità anche a Formello -> Appuntamento alle 17.30 per tutta la squadra. Niente più turni, si torna al solito format: lezioni (...) ---  
Onofri: "Alla ripresa prevedo ritmi lenti" Onofri: "Alla ripresa prevedo ritmi lenti" -> Claudio Onofri, ex difensore italiano, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di (...) ---  
Lazio, a Formello nasce un nuovo centro medico all'avanguardia Lazio, a Formello nasce un nuovo centro medico all'avanguardia -> Da settimane ormai si cerca di tornare sui campi di allenamento con una parvenza di (...) ---  
Che tempo che fa, Inzaghi e Malagò ospiti. Fazio stuzzica: "Un romanista che..." Che tempo che fa, Inzaghi e Malagò ospiti. Fazio stuzzica: "Un romanista che..." -> Anche Giovanni Malagò, in collegamento in contemporanea con Simone Inzaghi a Che tempo (...) ---  
Lazio, se la stagione terminasse ennesimo record per Simone Inzaghi Lazio, se la stagione terminasse ennesimo record per Simone Inzaghi -> La Lazio ha sempre lottato per portare al termine la stagione. Troppo importante per l'intero (...)

Autore Topic: Neto: "Ho lavorato sodo per esordire, ora sogno il primo gol"  (Letto 150 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 21561
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Neto: "Ho lavorato sodo per esordire, ora sogno il primo gol"
« : Lunedì 11 Febbraio 2019, 15:01:36 »
www.sslazio.it

Pedro Neto, attaccante biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.

“Il mio esordio è stato bellissimo, ricordo il pubblico e tutti i tifosi presenti, è stata una sensazione bellissima. Fin da quando sono arrivato ho aspettato quel momento e quell’opportunità. È stata una bella soddisfazione, ho lavorato sodo per essere qui, essere il quinto più giovane calciatore straniero ad aver esordito con la maglia della Lazio nella sua storia è motivo di orgoglio per me. Dedico tutto questo a mia madre e mio padre, i quali mi seguono sempre e dei quali ascolto sempre consigli e suggerimenti.

Non ho avvertito la pressione per il prezzo che la Lazio ha pagato per me, conosco il mio valore e quanto ho lavorato per avere questo. Sapevo che la Serie A sarebbe stata così difficile, difensivamente si lavora di più rispetto al Portogallo, tatticamente è proprio un’altra storia.

Ho esordito in Serie A lo stesso giorno in cui c’era Cristiano Ronaldo all’Olimpico, è stato bello. Lui e Cancelo sono per me dei punti di riferimento ed esempi da seguire.

I tifosi biancocelesti sono incredibili, quando sento il pubblico esplodere in un boato nei miei confronti significa che ho fatto qualcosa di bello, è un’emozione indescrivibile. Devo migliorare nella fase di non possesso, questa è stata la cosa più complicata che ho dovuto imparare da quando sono alla Lazio. In Italia se sei giovane è difficile giocare dato che è si pratica un calcio “maturo”. Pensavo di esordire prima, ma l’ho fatto al momento giusto, quando il mister pensava che fosse arrivata l’ora e l’ha ritenuto giusto. Ho un bellissimo rapporto con Inzaghi, mi ha aiutato tantissimo, mi stimola sempre a fare meglio.

Roma è una bellissima città, il tempo qui è stupendo, non come in Portogallo che in questo periodo dell’anno il clima non è proprio il massimo. Quando non mi alleno sto a casa, altrimenti visito il centro di Roma. Ho visto Fontana di Trevi ed il Vaticano ad esempio.

Con la Lazio mi sono trovato subito bene, ci sono tanti giocatori di qualità che mi hanno aiutato molto. Leiva è stato fondamentale nel mio inserimento, ma anche persone come Bastos, Luiz Felipe e tanti altri. Devo prendere esempio da quelli più forti, ho lavorato sodo per esordire, mi sono messo a disposizione con molta umiltà: è un valore che ho imparato dalla mia famiglia, la quale mi ha sempre insegnato che per arrivare lontano ed a grandi obbiettivi bisogna essere così.

È un momento difficile per la Lazio in quanto abbiamo numerose partite ravvicinate, stiamo lavorando per esprimerci al meglio. Il campionato italiano è difficile, ci sono molte squadre che lottano per la Champions. Contro il Siviglia sarà una gara tosta, un match contro una grande squadra, speriamo di passare. Sarà una partita difficile perché gli andalusi hanno tante qualità, ma anche noi siamo forti e possiamo trovare il gol in varie maniere.

Devo continuare a lavorare sodo per realizzare il mio primo gol in Serie A, devo migliorare in tutti gli aspetti, ma soprattutto nella fase di non possesso. Voglio essere bravo in tutto quello che faccio. Ho messo a segno un gol bellissimo con la Nazionale e punto ad avere più momenti possibile come quelli.

Potevo accettare le proposte del Barcellona o del Manchester, ma ho deciso di venire alla Lazio perché era il progetto più giusto per me, è una squadra di grande qualità. Quando sono arrivato Nani mi ha aiutato tantissimo nel mio inserimento nella squadra.

Trascorro spesso tempo ai videogiochi, non ho mai affrontato con Immobile, Bruno Jordao è scarso con il joystick! Mi sono confrontato anche con Bastos e Wallace, ma ho sconfitto anche loro.

I giovani non devono mai abbattersi perché non giocano, bisogna sempre lavorare a testa bassa e farsi trovare pronti al momento giusto. Non aver raggiunto la Champions l’anno scorso è stato doloroso, un vero peccato non aver centrato questo obiettivo. Siamo maturati ed abbiamo imparato tanto dalla scorsa stagione. Il mio ruolo è principalmente quello di esterno, qui devo agire da seconda punta, ascolto al 100% quello che mi dice il mister. Voglio imparare il più possibile e mettermi a disposizione nel migliore dei modi per la squadra”.

Vai al forum