Lazio, ad Auronzo amichevole con la Triestina: il comunicato dei tifosi alabardati  Lazio, ad Auronzo amichevole con la Triestina: il comunicato dei tifosi alabardati -> Meno di un mese alla partenza per Auronzo di Cadore, dove la Lazio effettuerà il canonico (...) ---  
Lopez: "Inzaghi è un simbolo di questa Società" Lopez: "Inzaghi è un simbolo di questa Società" -> Antonio Lopez, ex centrocampista biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style, 89.3 (...) ---  
Lazio, Radu potrebbe non partire per il ritiro ad Auronzo: la situazione Lazio, Radu potrebbe non partire per il ritiro ad Auronzo: la situazione -> Un nuovo ciclo, un'opera di ringiovanimento della rosa per la quale sembra non (...) ---  
Calciomercato Lazio, il punto sulle fasce: Lazzari e Jony sono in pole Calciomercato Lazio, il punto sulle fasce: Lazzari e Jony sono in pole -> Il calciomercato della Lazio va delineandosi verso una strategia ben chiara: la priorità (...) ---  
Lazio, contro ogni previsione niente riscatto per Romulo: ecco le cause Lazio, contro ogni previsione niente riscatto per Romulo: ecco le cause -> La Lazio vuole rinnovare la rosa, che rischia di avere dimensioni importanti. Per questo (...) ---  
Lazio, da Auronzo alle amichevoli: ecco il programma estivo Lazio, da Auronzo alle amichevoli: ecco il programma estivo -> NOTIZIE SS LAZIO - La nuova stagione della Lazio scatterà l'8 luglio copn le prime (...) ---  
UFFICIALE - Nesta è il nuovo allenatore del Frosinone UFFICIALE - Nesta è il nuovo allenatore del Frosinone -> La novità era nell'aria, oggi trova la sua conferma ufficiale: Alessandro Nesta sarà (...) ---  
LaziAlmanacco di martedì 18 giugno 2019 LaziAlmanacco di martedì 18 giugno 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di martedì 18 giugno 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
‘Player of the Season’ | Vota il gol vincitore del contest ‘Player of the Season’ | Vota il gol vincitore del contest -> Un ‘altra stagione passa in archivio. Nel 2018-2019 la Lazio si è consacrata ed è riuscita ad (...) ---  
Lazio, l'organizzazione offensiva non ti manca: secondo posto in Serie A Lazio, l'organizzazione offensiva non ti manca: secondo posto in Serie A -> Non è sinonimo di gol, ma questa statistica riportata da Calcio Datato stona un po' (...) ---  
Lazio, Mauri: “Radu non teme la concorrenza”. E su Milinkovic... Lazio, Mauri: “Radu non teme la concorrenza”. E su Milinkovic... -> Ex compagni di squadra, Stefano e Stefan. Entrambi leader della Lazio, romani (...) ---  
Lazio Nuoto, Colosimo: “C'è grande incertezza, rischiamo di sparire..." Lazio Nuoto, Colosimo: “C'è grande incertezza, rischiamo di sparire..." -> Calma piatta. Nulla di nuovo si muove all'orizzonte per la Lazio Nuoto, ancora in (...) ---  
Lazio, Cataldi ha la media tiri-gol più alta tra i biancocelesti: il dato  Lazio, Cataldi ha la media tiri-gol più alta tra i biancocelesti: il dato -> Dodici presenze, diciotto considerando anche le 6 in Europa League. Poi due gol e un (...) ---  
Scuola Calcio 2019-2020 | Iscrizioni prorogate di ventiquattr'ore Scuola Calcio 2019-2020 | Iscrizioni prorogate di ventiquattr'ore -> Le richieste per l’ammissione alla Scuola Calcio S.S. Lazio per la stagione 2019/20 si erano (...) ---  
L'agente di Lazzari apre alla Lazio: 'È una destinazione gradita a Manuel' L'agente di Lazzari apre alla Lazio: 'È una destinazione gradita a Manuel' -> In casa Lazio, Manuel Lazzari resta l'obiettivo numero uno per rinforzare la corsia di (...)

Autore Topic: Spal-Lazio 1-0, Petagna decide su rigore nel finale  (Letto 82 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 17228
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Spal-Lazio 1-0, Petagna decide su rigore nel finale
« : Giovedì 4 Aprile 2019, 00:00:52 »
www.gazzetta.it



I dati della gara valida per la trentesima giornata di campionato

Ti aspetti una Lazio formato Champions e invece trovi una Spal regale. La formazione di casa batte con pieno merito la squadra di Inzaghi, cogliendo il terzo successo consecutivo in campionato e portandosi in una zona di classifica che rende il sogno salvezza sempre più probabile. Cade male la Lazio. I troppi complimenti ricevuti dopo la vittoria di San Siro con l'Inter hanno evidentemente fatto male alla banda Inzaghi il cui sogno (la Champions) si fa invece molto più complicato. I biancocelesti non entrano mai in partita, trotterellano invece di correre, si concedono al pressing degli avversari e alla fine, quando lo 0-0 pare comunque acquisito, subiscono il rigore che decide la gara grazie alla trasformazione di Petagna.

CONTROLLO TOTALE — Interpretazione tattica perfetta della Spal fino all'intervallo. La squadra di casa si concede solo una distrazione all'inizio, quando Viviano rimedia con un mezzo miracolo su Immobile ad una dormita della retroguardia. Sembra il monologo ad una prestazione di marca laziale e invece da quel momento è la formazione di Semplici ad imporre la sua legge. Fatta di un pressing asfissiante che comincia nell'area avversaria, dalla quale la Lazio fa una fatica tremenda a venir fuori con il suo tradizionale palleggio. Gli emiliani raddoppiano e triplicano sui portatori di palla e la Lazio non riesce mai a trovare sbocchi. Anche perché i suoi ritmi sono decisamente lenti. Così, prima del riposo, l'unico altro guizzo dei biancocelesti è un tiro telefonato di Correa che Viviano non ha difficoltà a neutralizzare. Molto più difficili sono invece gli interventi di Strakosha su Floccari e Fares. Sì, perché la Spal non si limita a neutralizzare il gioco avversario, ma prova a ribaltare l'azione ogni volta che ha l'occasione. E va così vicina al vantaggio oltre che con le due conclusioni respinte dal portiere della Lazio anche con i i tiri che finiscono fuori di poco di Kurtic, Lazzari e Murgia.

DELITTO PERFETTO — Il copione non cambia nella ripresa, anche se col passare dei minuti la Spal sembra perdere un po' della sua foga agonistica. La Lazio però non ne approfitta, agli uomini di Inzaghi manca il cambio di passo. Il tecnico prova a rianimare i suoi con i cambi. Mette dentro prima Caicedo per Correa, poi Durmisi per Lulic (dopo il gol di Petagna entrerà pure Parolo per Patric), ma la squadra biancoceleste non riesce mai a entrare in partita. L'unica occasione da gol arriva in maniera un po' rocambolesca sui piedi di Leiva che conclude debolmente da pochi passi (e Viviano neutralizza). Ci si aspetta che la Lazio che venga fuori nel quarto d'ora finale. A farlo è invece la Spal ridisegnata da Semplici (poi espulso per proteste) con i cambi di Murgia con Schiattarella e Floccari con Paloschi. A dieci dal termine la squadra di casa coglie l'attimo vedendo l'avversario in confusione. Ci prova prima Fares (bravo Strakosha), quindi arriva il rigore per il fallo di Patric su Cionek che l'arbitro Guida prima nega, poi - tramite Var - concede. Petagna trasforma e manda la Spal in paradiso.

Vai al forum