Emergenza difesa: Sarri chiama Floriani Mussolini, è il pronipote di Benito Emergenza difesa: Sarri chiama Floriani Mussolini, è il pronipote di Benito -> Centrale classe 2003, è il figlio di Alessandra, per lui la prima convocazione coi (...) ---  
FORMELLO - Lazio, torna Pedro. Esordio Radu, il Mago verso l'esclusione FORMELLO - Lazio, torna Pedro. Esordio Radu, il Mago verso l'esclusione -> FORMELLO - Radu pronto all’esordio. È arrivato il turno del romeno, le prove tattiche svelano le (...) ---  
Lazio, tanti auguri mister Fascetti: eterno condottiero biancoceleste Lazio, tanti auguri mister Fascetti: eterno condottiero biancoceleste -> La Lazio ha due  scudetti in bacheca, ma forse la stagione più carica di emozioni è stata quella (...) ---  
#VeronaLazio | Conferenza stampa, Marusic: “Gioco dove vuole il mister, non ci sono differenze” #VeronaLazio | Conferenza stampa, Marusic: “Gioco dove vuole il mister, non ci sono differenze” -> Il difensore biancoceleste, Adam Marusic, è intervenuto in conferenza stampa per presentare la (...) ---  
#LazioCesena | Schuan: “Oggi gara complicata, importante aver portato a casa il risultato” #LazioCesena | Schuan: “Oggi gara complicata, importante aver portato a casa il risultato” -> Nel post gara di Lazio-Cesena, l’attaccante biancoceleste Marco Muhammad Schuan è intervenuto ai (...) ---  
#LazioCesena | Calori : "I ragazzi stanno crescendo, andremo a Lecce per superare il turno in Coppa" #LazioCesena | Calori : "I ragazzi stanno crescendo, andremo a Lecce per superare il turno in Coppa" -> Nel post partita di Lazio-Cesena, gara valida per il campionato Primavera 2, il tecnico (...) ---  
Lazio, emergenza in difesa. A Verona out pure  Zaccagni  Lazio, emergenza in difesa. A Verona out pure Zaccagni -> Con le squalifiche di Luiz Felipe e Acerbi l'allenatore pensa a come ridisegnare il reparto (...) ---  
Le condizioni di Mattia Zaccagni Le condizioni di Mattia Zaccagni -> Lo staff Medico comunica che il calciatore Mattia Zaccagni durante l’incontro di calcio (...) ---  
LaziAlmanacco di sabato 23 ottobre 2021 LaziAlmanacco di sabato 23 ottobre 2021 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di sabato 23 ottobre 2021 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Superlega, la decisione  Superlega, la decisione "in extremis": l'Italia dalla parte della Uefa -> L'Italia si costituirà nel giudizio davanti alla Corte di Giustizia europea sulla legittimità (...) ---  
Pulcini rinnova:  Pulcini rinnova: "Grazie a Lotito e alla Lazio per la fiducia" - FOTO -> Ottime notizie per il prof. Ivo Pulcini. Dopo la parziale vittoria presso la Corte federale (...) ---  
Lazio, Mandorlini:  Lazio, Mandorlini: "Ho fatto esordire Zaccagni, può dare tanto a Sarri" -> Il Verona sarà il prossimo avversario in campionato della Lazio e per Mattia Zaccagni sarà un (...) ---  
OM-Lazio | Accesso vietato ai tifosi biancocelesti OM-Lazio | Accesso vietato ai tifosi biancocelesti -> La S.S. Lazio comunica che le competenti autorità francesi hanno emesso un’ordinanza che vieta ai (...) ---  
Caso: “Ieri gara equilibrata, contro il Verona servirà una grande prestazione” Caso: “Ieri gara equilibrata, contro il Verona servirà una grande prestazione” -> L'ex calciatore ed allenatore biancoceleste Domenico Caso è intervenuto ai microfoni di Lazio (...) ---  
Le leghe europee contro i Mondiali ogni due anni: 'L'idea alimenta concetti come la Superlega, resta Le leghe europee contro i Mondiali ogni due anni: 'L'idea alimenta concetti come la Superlega, resta -> L'assemblea generale delle leghe europee, svoltasi tra ieri e oggi a Milano, ha detto no a (...)

Autore Topic: Lazio, il mondo di Sarri tra gatti neri, parcheggi e sigarette: tutti i riti scaramantici  (Letto 92 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 26699
  • Karma: +9/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it

La Lazio ha scelto Sarri, Sarri ha scelto la Lazio. La trattativa, che ha tenuto in ansia l'intera tifoseria biancoceleste, si è conclusa nel migliore dei modi, con l'annuncio ufficiale. Dopo cinque stagioni con Simone Inzaghi alla guida, il gruppo capitolino è destinato a una vera rivoluzione. E l'ex Juventus, dopo un anno di assenza dai campi di calcio, è pronto a tornare nel posto in cui si sente più a suo agio, in panchina. In quel di Formello una ventata di cambiamento: in discussione modulo, ruoli e gli stessi calciatori. La Lazio, dopo aver "assaggiato" la Champions League vuole proseguire il suo percorso di crescita. Oltre a nuovi acquisti e una lunga preparazione per rendere la squadra già "formata" per l'inizio del campionato, Sarri ha dalla sua una serie di stratagemmi. Rituali utilizzati nel passato e che porterà, indubbiamente, anche nella sua esperienza capitolina. Sì, perché il tecnico è un vero mago della scaramanzia. Chi ha lavorato con lui lo sa bene: quando passa un gatto nero, fermarsi è d'obbligo. 



GATTI E SIGARETTE - In effetti, il primo episodio che riguarda la scaramanzia di Maurizio Sarri ha per protagonista proprio un gatto nero. Ai tempi del Craviglia, club che riuscì a portare in Eccellenza nel giro di tre anni, l'allenatore si presentò tardi al centro sportivo. Il motivo? Un felino aveva attraversato la strada, il tecnico si era fermato di botto e non aveva alcuna intenzione di ripartire. Armatosi di pazienza, aspettò il passaggio di un'altra macchina per proseguire il cammino. Sempre di ambito "stradale" l'altro aneddoto: in un percorso tortuoso era solito accendere l'immancabile sigaretta di fronte ad alcune curve piuttosto che ad altre. Impossibile trovare una reale motivazione, si trattava di "trucchetti" che scandivano - e continuano a farlo - la sua quotidianità. 



FISSATO PER IL PARCHEGGIO - Per non parlare della "fissazione" per il parcheggio. Quando allenava in Eccellenza in Toscana, aveva la consuetudine di mettere la macchina nel solito posto. Una routine che fu ben presto scoperta dai calciatori che, per indispettirlo, gli facevano trovare lo spazio occupato al suo arrivo. Nessun problema, Sarri non è un personaggio che si perde d'animo: "Mi ricordo che una volta entrai in spogliatoio e dissi al ragazzo che gli avrei dato tre minuti per spostarla altrimenti l'avrei fatto io in un'altra maniera. Lui non uscì, io misi la macchina dietro e gliela portai via. La partita poi è finita 2-0 per noi e non mi ha potuto dire niente". 



IL NERO PORTA FORTUNA - I rituali riguardano anche l'abbigliamento. Primo tra tutti, il colore delle scarpe. Nero, sempre e comunque. Prima di assaporare il calcio dei "grandi", Sarri non consentiva ai calciatori di indossare scarpini bianchi. Erano vietati, pena l'esclusione dalla squadra che sarebbe scesa in campo dal primo minuto. Francesco Baiano, suo ex giocatore ai tempi della Sangiovannese ha confermato: "Chi usava altre scarpe finiva in panchina. Pensa che ho visto gente dipingere scarpe nuove di nero per convincere il mister". E nera era anche la maglia che indossava in occasione delle gare. Capo d'abbigliamento sostituito parzialmente dall'immancabile polo, rigorosamente dai toni scuri. Anche qui si tratta di una questione di scaramanzia: nero, verde o giù di lì, perché sono questi i colori "che portano fortuna". 



NELLA PARTITA - E ai rituali non fanno eccezione i momenti delle partite. Il ds della Sangiovannese, Morandini, rivela che Sarri non entrava in campo prima che la gara fosse iniziata. Ma anche per andare in panchina faceva il giro largo e non oltrepassava mai la linea prima del fischio d'inizio. Il 3 il numero fortunato dell'ex Juventus. In trasferta, ad esempio, sceglieva sempre stanze che avevano questa come cifra finale. Numeri, sigarette e parcheggi. Il mondo di Sarri è fatto di passione per il calcio, di gavetta, dell'amore per la sua famiglia e di traguardi. Ma anche di scaramanzia. I tifosi della Lazio non vedono l'ora di conoscerlo. Stando attenti - ça va sans dire - al colore della maglia. E che non ci siano gatti nei dintorni.













Vai al forum