LaziAlmanacco di lunedì 18 ottobre 2021 LaziAlmanacco di lunedì 18 ottobre 2021 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di lunedì 18 ottobre 2021  ---  
Under 16 | Frosinone-Lazio 0-2, il tabellino  Under 16 | Frosinone-Lazio 0-2, il tabellino -> FROSINONE-LAZIO 0-2 MARCATORI: 27' pt Sessa (L), 2' st Gelli (L) FROSINONE: Grossi, Orlandi, (...) ---  
Under 17 | Lazio-Perugia 2-0, il tabellino Under 17 | Lazio-Perugia 2-0, il tabellino -> LAZIO-PERUGIA 2-0 MARCATORI: 6' pt Milani (L), 41' pt Brasili (L) LAZIO: Renzetti (40' st (...) ---  
Pres. AIA, Trentalange: 'Irrati in Lazio-Inter ha fatto molto bene. La rissa? Brutte scene' Pres. AIA, Trentalange: 'Irrati in Lazio-Inter ha fatto molto bene. La rissa? Brutte scene' -> Alfredo Trentalange, presidente dell'AIA ospite a 90° Minuto su Rai 2, si è così espresso (...) ---  
Anche Correa si scusa:  Anche Correa si scusa: "Luiz Felipe ha sbagliato gesto, io la reazione" -> Capitolo chiuso per il Tucu, che torna sull'episodio con una storia su Instagram: "Mi dispiace per (...) ---  
Lazio-Inter, le polemiche. Uomo a terra: quando era l'Inter a non fermarsi  Lazio-Inter, le polemiche. Uomo a terra: quando era l'Inter a non fermarsi -> Sui social si dibatte dopo l'episodio del gol di Felipe Anderson nella gara contro la Lazio. (...) ---  
Pedullà, Storie di mercato: Castillejo e Patric, da esuberi a protagonisti inattesi   Pedullà, Storie di mercato: Castillejo e Patric, da esuberi a protagonisti inattesi -> di Alfredo Pedullà Milan e Lazio non contavano su di loro, ma i due spagnoli sono risultati (...) ---  
Lazio-Inter: il sondaggio Gazzetta premia la scelta di non fermare il gioco  Lazio-Inter: il sondaggio Gazzetta premia la scelta di non fermare il gioco -> I voti del nostro sondaggio confermano la bontà dell'azione che ha portato a infinite (...) ---  
Buon compleanno Adam Marusic Buon compleanno Adam Marusic -> Adam Marusic, esterno biancoceleste, oggi spegne 29 candeline. Dal Presidente, dalla Società, (...) ---  
Laziomania: l'Inter piagnona di Inzaghi e Lautaro umiliata da Sarri e Felipe Laziomania: l'Inter piagnona di Inzaghi e Lautaro umiliata da Sarri e Felipe -> di Luca Capriotti L'Inter piagnona di Inzaghi castigata da quelli che più di tutti lo stesso (...) ---  
LaziAlmanacco di domenica 17 ottobre 2021 LaziAlmanacco di domenica 17 ottobre 2021 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di domenica 17 ottobre 2021  ---  
Lazio, Felipe Anderson: 'Non sono antisportivo, è stato giusto continuare l'azione' Lazio, Felipe Anderson: 'Non sono antisportivo, è stato giusto continuare l'azione' -> E' stato, suo malgrado, uno dei grandi protagonisti della vittoria in rimonta della Lazio (...) ---  
Lazio-Inter, la rissa fotogramma per fotogramma: Lautaro contro Felipe Anderson, la verità tra Corre Lazio-Inter, la rissa fotogramma per fotogramma: Lautaro contro Felipe Anderson, la verità tra Corre -> Tutti contro tutti. Lazio-Inter e una rissa furibonda: spintoni, urla, giocatori caduti a terra, (...) ---  
Lazio-Inter, Sarri e l'episodio su Dimarco: "L'Inter è andata a tirare..." Lazio-Inter, Sarri e l'episodio su Dimarco: "L'Inter è andata a tirare..." -> Le parole del tecnico biancoceleste dopo la vittoria per 3-1: "Felipe Anderson aggredito, mi (...) ---  
Lazio-Inter 3-1, nel finale rissa e parapiglia dopo il gol di Felipe Anderson  Lazio-Inter 3-1, nel finale rissa e parapiglia dopo il gol di Felipe Anderson -> Ritorno a "casa" amaro per Inzaghi, il croato su rigore porta in vantaggio i suoi, ma (...)

Autore Topic: Piano piano, ma la Lazio cresce: baricentro più alto e attacchi delle fasce, i primi segni del vero  (Letto 54 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 26639
  • Karma: +9/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.calciomercato.com



di Valerio Marcangeli


È una Lazio che pian piano sta crescendo. Sono tanti i cambiamenti che mister Sarri sta apportando alla rosa biancoceleste. Il Comandante vuole completamente cambiarne l’atteggiamento spostando molto più avanti il baricentro e chiedendo una squadra corta. “Non siamo ancora capaci di rimanere alti. Stiamo lavorando per fare buone cose anche sotto questo aspetto”, questo era il pensiero di Sarri a tal proposito prima della sfida col Milan.

Se la gara di San Siro aveva lasciato molti dubbi, quella seguente col Galatasaray ha convinto leggermente (ma proprio leggermente) di più. Meglio ieri contro il Cagliari. Il match dell’Olimpico ha mostrato quei miglioramenti percepiti dal Comandante con la lente di ingrandimento in Turchia. Molto dinamismo in fase offensiva, squadra a tratti corta, in altri no, e proprio in quei momenti ha sofferto tremendamente. Sicuramente è quello un aspetto in cui crescere.

TRASFORMAZIONE OFFENSIVA - Dati alla mano però il cantiere Lazio sta cominciando a dare i suoi frutti. Bene la trasformazione nella modalità di attaccare. Con Inzaghi era la zona centrale a farla da padrone. Col Cagliari 8 azioni sono arrivate da lì, mentre il doppio dalle fasce: 16 da sinistra e 18 da destra. Azioni offensive condite (a proposito di baricentro alto) da ben 203 passaggi nella metà campo avversaria a fronte dei 37 del Cagliari, tra l’altro con l’88% dell’accuratezza. Numeri favoriti dall’atteggiamento difensivo dell’avversario, ma che senza dubbio non dispiaceranno a Sarri e il suo staff.

FINALMENTE IN VANTAGGIO - Oltre ai miglioramenti di manovra, la gara col Cagliari ha registrato un altro passo in avanti. Per la prima volta in questa stagione la Lazio è passata in vantaggio. Con l’Empoli aprì le marcature Bandinelli. Con lo Spezia, Verde. In entrambi i casi il pareggio biancoceleste arrivò in un lampo, con i toscani ci pensò Milinkovic, mentre con i liguri Immobile (autore della quinta tripletta in biancoceleste). Col Milan segnò Leao per primo, ma in quel caso la reazione della Lazio fu inesistente e i rossoneri raddoppiarono con Ibra. Reazione che invece c’è stata col Galatasaray, ma dopo il grave errore di Strakosha la porta di Muslera è rimasta imbattuta. Infine, ecco la sfida con il Cagliari nella quale ci ha pensato Immobile ad aprire le marcature col quinto gol in cinque gare stagionali. C’è ancora molto da lavorare, ma qualche miglioramento c'è, i numeri non mentono mai.

CATALDI GOL - Last, but not least, quella di ieri è stata la gara di Cataldi. Con un destro al millimetro il classe '94 ha battuto Cragno per il 2-2. Un timbro che ha fatto impazzire di gioia il centrocampista che da grande uomo spogliatoio è corso ad abbracciare Strakosha: "Ero troppo dispiaciuto per quello che gli è successo. È un amico e meritava il mio abbraccio". Oltre a far esultare l'Olimpico però, quello di Cataldi è stato finalmente il primo gol di un subentrato. In queste prime 5 gare di gestione Sarri avevano battuto i portieri avversari solamente i titolari. Una soddisfazione in più quindi per Cataldi, che pian piano si sta riprendendo il posto di vice Leiva.

Vai al forum