LaziAlmanacco di luned 17 gennaio 2022 LaziAlmanacco di luned 17 gennaio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di luned 17 gennaio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Nazionali e Primavera: tutto sospeso, di nuovo. Il calcio dei giovani sembra  tornato al 2020, ma ne Nazionali e Primavera: tutto sospeso, di nuovo. Il calcio dei giovani sembra tornato al 2020, ma ne -> di Emanuele Tramacere La domanda tanto semplice quanto banale: perch? Perch quando c' da (...) ---  
Laziomania: il Sarrismo in vitro contro la Salernitana umiliata Laziomania: il Sarrismo in vitro contro la Salernitana umiliata -> di Luca Capriotti Nel pugilato, la chiamerebbero sparring partner: quella contro la Salernitana in (...) ---  
Salernitana-Lazio, Immobile: Polemiche in Nazionale? No, parlano i dati Salernitana-Lazio, Immobile: Polemiche in Nazionale? No, parlano i dati -> Nella ventiduesima giornata di Serie A, la Lazio si impone 3-0 sul campo della Salernitana. A (...) ---  
LaziAlmanacco di domenica 16 gennaio 2022 LaziAlmanacco di domenica 16 gennaio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di domenica 16 gennaio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
#SalernitanaLazio | Post partita, Marusic: "Siamo scesi in campo con tanta voglia di vincere" #SalernitanaLazio | Post partita, Marusic: "Siamo scesi in campo con tanta voglia di vincere" -> Adam Marusic ha analizzato la partita ai microfoni di Lazio Style Channel. Questa sera non (...) ---  
Lazio, Sarri: "Milinkovic e Immobile sempre pi bravi. Lazzari non potevamo..." Lazio, Sarri: "Milinkovic e Immobile sempre pi bravi. Lazzari non potevamo..." -> Il tecnico della Lazio: "Stiamo trovando la giusta continuit. Il mercato? Sto studiando, ma (...) ---  
Lazio, lutto nel mondo biancoceleste: si  spenta Tiziana Maestrelli  Lazio, lutto nel mondo biancoceleste: si spenta Tiziana Maestrelli -> Lutto nel mondo biancoceleste. Si spenta oggi, 15 gennaio 2022, Tiziana Maestrelli secondogenita (...) ---  
DIRETTA - Calciomercato Lazio: Cska su Muriqi, avanza Burkardt. E Vecino... DIRETTA - Calciomercato Lazio: Cska su Muriqi, avanza Burkardt. E Vecino... -> CALCIOMERCATO LAZIO - In casa Lazio si attende la cessione di Vedat Muriqi. La sua partenza, (...) ---  
Lazio su Lapadula e Casale, sfida al Napoli per Parisi Lazio su Lapadula e Casale, sfida al Napoli per Parisi -> Muriqi pu lasciare la Lazio. L'attaccante kosovaro in trattativa con i russi del CSKA (...) ---  
Salernitana  Lazio, una gara che evoca ricordi per due biancocelesti Salernitana Lazio, una gara che evoca ricordi per due biancocelesti -> RASSEGNA STAMPA Sar una gara particolare quella di oggi allArechi tra Salernitana e Lazio, non (...) ---  
Lazio Women, con la Sampdoria la prima del 2022: Catini testa i nuovi acquisti Lazio Women, con la Sampdoria la prima del 2022: Catini testa i nuovi acquisti -> La Lazio Women fa visita alla Sampdoria nella prima gara dell'anno, ma anche la prima del (...) ---  
Lazio, Zaccagni ha due obiettivi: trascinare Sarri e conquistare Mancini Lazio, Zaccagni ha due obiettivi: trascinare Sarri e conquistare Mancini -> Mattia Zaccagni uno dei calciatori pi brillanti della Lazio di Sarri. Dopo un avvio complicato (...) ---  
Salernitana - Lazio, molte assenze per Colantuono: i convocati Salernitana - Lazio, molte assenze per Colantuono: i convocati -> Al termine della seduta di rifinitura di questo pomeriggio il mister della SalernitanaStefano (...) ---  
LaziAlmanacco di sabato 15 gennaio 2022 LaziAlmanacco di sabato 15 gennaio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di sabato 15 gennaio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...)

Autore Topic: Laziomania: Non siamo una grande squadra  (Letto 74 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 27288
  • Karma: +9/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Laziomania: Non siamo una grande squadra
« : Luned 25 Ottobre 2021, 10:00:10 »
www.calciomercato.com



di Luca Capriotti
                                           
Non siamo una grande squadra, ma leggete fino in fondo. Potete farmi rimbombare per ore nelle orecchie che Veloso andava buttato fuori, parlarmi di Sarri-Luis Alberto, delle squadre che corrono e ci soffocano e del Verona che sembra il Bologna e ci asfalta male. Ma dovete capirmi, per questa sconfitta io ho i colpevoli. Li dico, ma non li condanno. Ne ho uno morale, uno teorico, un branco pratico che non si comporta da grande squadra.

TARE - Igli Tare, dovete capirmi bene adesso, il reale colpevole ombra di questa incresciosa domenica. Ci siamo sgolati, affannati a chiedere un altro difensore centrale, abbiamo fatto le novene, pregato, fatto processioni per chiedere aiuto, facci un miracolo, prendi un difensore centrale. Niente. Ci ritroviamo con due espulsi per manifesta stupidit (alla fine bisogna pure dircelo) e la coppia di centrali pi improbabile della gestione Lotito. Patric, un ex terzino, ex difensore a tre, rimediato al centro, e Radu alla sua prima presenza, e si capisce perch, ovviamente. Il vero colpevole morale dobbiamo averlo in testa chiaro, senn non ci capiamo. Ma in campo non va lui, ma quelli che ha comprato lui. 

SARRI - Qui andiamo sul colpevole morale. Maurizio Sarri ha il mio e il nostro appoggio, ma francamente schierarsi alcuni in questo stato psicofisico, armare la polemica con Luis Alberto per mettere un Akpa da sotto marca, lo rende colpevole di questa roba orrenda. Per me Leiva ad oggi deve partire dalla panca ad oggi, Akpa non ci sta, Lazzari dobbiamo pensarci a farlo giocare sempre. Ma la prestazione totale va messa sotto accusa, non i singoli. la totalit della squadra che sfilacciata, poco serena, lenta, stancante e stanca. Se succede una volta ok, ma due indizi fanno una colpa. La scintilla deve scattare, e una buona parte dell'alchimia deve crearla Maurizio Sarri. Questo branco di giocatori non pu essere lo stesso che ha battuto l'Inter o ha vinto contro la Roma nel derby. Non qualcosa di accettabile, non qualcosa di dignitoso, non qualcosa che possiamo pacificamente ritenere un normale anno di transizione. Si pu perdere, ma non farsi umiliare. 

UNA GRANDE SQUADRA - Perch tra sconfitta e umiliazione devono esserci degli uomini di mezzo. Vanno lenti, giocano male, sbagliano passaggi facili, non si aiutano. Gli errori tecnici, di posizione, le azioni fallite, una certa dose di sfortuna (e su Veloso per me quello rosso, stop), ma soprattutto la reazione limitata a 20 minuti non possono essere la reale fotografia di un gruppo di uomini. Questa era una mandria in balia dell'aggressivit altrui, e bisogna aspettarsi molto di pi. Per questo Sarri dice: mettiamoci in dubbio. Siamo o no una grande squadra? I difetti caratteriali di questi ragazzi sono veramente allenabili? Questi shock che da sempre appartengono a questo gruppo - queste sconfitte le facciamo ogni anno, non nascondiamoci - si possono davvero eliminare? Queste sono le partite da vincere, da giocare bene almeno, da perdere con dignit nel caso. Questa roba non ha scuse. Sposare questo progetto tecnico significa anche proteggerlo, aiutarlo, aiutarsi. Questo sar un anno non di transizione, ma di lotta. E chi non lotta, pu andare via, anzi deve. 

I COLPEVOLI NON CONDANNATI - Ho i colpevoli, perch giusto dirceli, giusto che lo sappiamo, tra di noi. A questo deve servire questo ritiro: a mettere insieme le colpe, guardarle per bene, senza condanna alcuna. Solo per capire da dove ricominciare, dove mettere mano, quali sono le leve che servono a questi ragazzi in trasferta, quali sono le leve per fare bene non solo nei big match ma anche quando gli altri corrono tanto, si impegnano tanto, e magari hanno meno blasone. Serve una schicchera alla testa e alle motivazioni e all'orgoglio di molti di loro. Dove c' da ricomporre (vero Luis) c' da ricomporre, dove c' da sanare bisogna sanare, dove c' da guardarsi in faccia con molta onest bisogna farlo. Il campionato lungo, ma non sar un anno di transizione, ma di lotta per l'identit, per conservarci la faccia e la dignit addosso, per tirare fuori qualcosa di nuovo.

COSA SERVE DAVVERO - Serve uno sforzo serio, da parte di quelli che ho chiamato i colpevoli, che si avvicinano ad una settimana molto importante. Sono colpevoli, certo, uno per me pi degli altri, ma gli altri lo sono perch ci tengono attaccati alle tv, alle radio, perch hanno fatto prendere il treno a centinaia di noi per Verona per 4 pappine, colpevoli di sfasciarci la domenica e di riannodare con noi subito dopo quel legame sacro. Colpevoli, come noi, di far parte della Lazio dal primo all'ultimo. E avranno le loro colpe reali, dobbiamo metterle insieme, dobbiamo parlarne, criticarli e magari dargli una scossa. Ma poi si riparte, perch il calcio stesso che una colpa, colpa nostra, una bella colpa da espiare sin dalla prossima partita. La prossima gi pu far ripartire tutto, questo il segreto di questo scempio che ci somministriamo ogni domenica, e che ci fa impazzire. Non siamo una grande squadra se non ci motiviamo con persone che hanno stravolto la loro domenica per seguirci a centinaia di chilometri di distanza. Non siamo una grande squadra se non ci stravolgiamo per aiutare un nuovo allenatore. Non siamo una grande squadra se non difendiamo i pi deboli. Non siamo una grande squadra se non diamo massima priorit a fare punti, contro tutti. Non siamo una grande squadra se smettiamo di correre, di lottare. Non siamo una grande squadra se non capiamo questa cosa: ci dobbiamo divertire. Sarri, loro, noi. E se non succede, abbiamo un'altra partita.

Vai al forum