#LazioBologna | Conferenza stampa, Sarri: "Vogliamo ripagare la fiducia dei tifosi" #LazioBologna | Conferenza stampa, Sarri: "Vogliamo ripagare la fiducia dei tifosi" -> Alla vigilia di Lazio-Bologna, l'allenatore biancoceleste Maurizio Sarri ha parlato in (...) ---  
Lazio, Immobile vede altri record: ecco i suoi obiettivi Lazio, Immobile vede altri record: ecco i suoi obiettivi -> Il bomber biancoceleste accende i motori per la nuova stagione: sfida i grandi attaccanti della (...) ---  
Lazio, una storia dal lieto fine: domani l'esordio di Romagnoli davanti Mihajlovic Lazio, una storia dal lieto fine: domani l'esordio di Romagnoli davanti Mihajlovic -> di Niccolò Di Leo "Per me è stato fondamentale alla Samp e al Milan. Un vero punto di (...) ---  
LaziAlmanacco di sabato 13 agosto 2022 LaziAlmanacco di sabato 13 agosto 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di sabato 13 agosto 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Ancelotti promuove Maximiano e Gila: “Alla Lazio faranno bene” Ancelotti promuove Maximiano e Gila: “Alla Lazio faranno bene” -> Il tecnico del Real Madrid ha parlato dei due nuovi volti arrivati in biancoceleste in questa (...) ---  
Lazio, gli auguri di Lucas Leiva:  Lazio, gli auguri di Lucas Leiva: "Tiferò dal Brasile" -> Il centrocampista brasiliano scrive ai suoi ex compagni, alla vigilia della partenza della nuova (...) ---  
Comunicato 12.08.2022 Comunicato 12.08.2022 -> Su alcuni quotidiani oggi si legge la notizia di una presunta trattativa in corso tra la Lazio ed (...) ---  
Lutto in casa Lazio, morto l’ex portiere Claudio Garella  Lutto in casa Lazio, morto l’ex portiere Claudio Garella -> Il mondo del calcio piange la scomparsa di Claudio Garella. L’ex portiere è venuto a mancare nella (...) ---  
Serie A Tim - Lazio vs Bologna del 14 agosto 2022 - apertura della Curva Sud Serie A Tim - Lazio vs Bologna del 14 agosto 2022 - apertura della Curva Sud -> La S.S. Lazio comunica che a breve verranno messi in vendita anche i tagliandi della Curva Sud (...) ---  
Laziomania: la risposta dei laziali è il patto per Sarri Laziomania: la risposta dei laziali è il patto per Sarri -> di Luca Capriotti Non era scontata, non era dovuta, era solo timidamente auspicata. Dopo un anno (...) ---  
Calciomercato Lazio, tempi lunghi per Acerbi. Akpa rifiuta il Lecce Calciomercato Lazio, tempi lunghi per Acerbi. Akpa rifiuta il Lecce -> di Fabrizio Patania Lotito vuole sbloccare le uscite: entro domani la lista provvisoria per la (...) ---  
Lazio, tutti i dubbi di formazione per la prima di campionato Lazio, tutti i dubbi di formazione per la prima di campionato -> Sarri pronto ad affidarsi a Maximiano in porta, che parte in vantaggio su Provedel. Incognita in (...) ---  
LaziAlmanacco di venerdì 12 agosto 2022 LaziAlmanacco di venerdì 12 agosto 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di venerdì 12 agosto 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, l’annata di Basic: dalla frase di Sarri, al posto da titolare Lazio, l’annata di Basic: dalla frase di Sarri, al posto da titolare -> Il croato pronto a giocare dal primo minuto al debutto in campionato. Il tecnico lo ha sempre (...) ---  
Aia, Trentalange: "E' giusto dare spiegazioni, non giustificarsi". Aia, Trentalange: "E' giusto dare spiegazioni, non giustificarsi". -> A margine del raduno degli arbitria Sportilia, il presidente dell'Aia Alfredo Trentalange ha (...)

Autore Topic: Serie A, Napoli-Lazio 4-0, Zielinski, doppietta di Mertens, Fabian Ruiz  (Letto 111 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 28737
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.gazzetta.it

Gara decisa nel primo tempo: apre Zielinski, poi una doppietta da incorniciare del belga stendono la squadra di Sarri che fa davvero poco in tutta la serata. Nel finale, poker con un gran gol da fuori area di Fabian Ruiz  
Non dà scampo il Napoli alla Lazio. Tre gol nei primi ventinove minuti ipotecano, anzi impacchettano una vittoria che rilancia il primato in classifica della squadra di Spalletti, complice il k.o. del Milan. Nella giornata dedicata alle celebrazioni per Maradona, il grande protagonista del campo è Dries Mertens, chiamato a sostituire l’infortunato Osimhen. Con una doppietta il re del gol della storia azzurra (ora a quota 139) traccia la strada per i tre punti, avviata dalla rete di Zielinski. Nel finale cè spazio pure per il poker firmato da Fabian Ruiz. Dopo le sconfitte contro Inter e Spartak Mosca la formazione di Spalletti si ritrova nel migliore dei modi con una prestazione di altissima qualità. Va a picco invece la Lazio che bissa la sconfitta della settimana scorsa contro la Juventus e non riesce a dare continuità alla vittoria e ai progressi di Mosca contro lo Spartak. Notte fonda per i biancocelesti a Napoli: un flop che ora apre troppi interrogativi. Prima della gara, con una cerimonia alla presenza dei numeri uno della Fifa, Infantino, e della Figc, Gravina, e del presidente De Laurentiis, è stata svelata a bordo campo una statua in onore di Diego Maradona. È stata realizzata nelle fonderie Del Giudice di Nola e donata dal manager del campione argentino Stefano Ceci.  Super Mertens —  

       Rispetto alla partita di Mosca con lo Spartak di Europa League, Spalletti ripresenta Ospina tra i pali e Rrahmani in difesa. Mentre a centrocampo conferma Lobotka al posto dell’infortunato Anguissa e ritrova Fabian Ruiz. Zielinski avanzato nella trequarti, al fianco di Lozano e del rientrante Insigne, con Mertens terminale offensivo per rilevare Osimhen operato in settimana causa le plurifratture al volto riportate contro l’Inter. Dopo la gara di Coppa contro la Lokomotiv Mosca, Sarri, fischiato dai suoi ex tifosi, si riaffida a tutti i titolari, riportando dal via Reina in porta, Milinkvoic e Cataldi a centrocampo e Pedro in prima linea. Avvio determinato del Napoli che mostra subito una marcia in più rispetto alla Lazio. E già al 7’ la squadra di Spalletti si porta in vantaggio. Rilancio di Koulibaly, sulla destra si fa largo Lozano, la difesa laziale non riesce a disinnescare il pallone centrato dal messicano, si avventa Zielinski che fulmina Reina. Il gol carica ancor di più il Napoli. Al 10’, travolgente incursione di Insigne sulla sinistra, al centro irrompe Mertens che sigla il raddoppio degli azzurri. In grande difficoltà la Lazio che non regge il passo del Napoli. Tenta la conclusione a rete Luis Alberto senza inquadra la porta. Ritmo martellante del Napoli: Insigne e Lozano cercano la porta. Scatto in progressione di Immobile, lanciato da Pedro: Ospina devia in angolo. Sarri si sbraccia a bordocampo: la Lazio non riesce a reagire. Al 25’, prodezza di Ospina che ribatte in angolo una bordata di Luis Alberto. Sugli sviluppi del corner, capocciata di Acerbi che timbra la traversa. Partita vivissima a tutto campo. E 29’ il Napoli triplica: con colpo di magia di Mertens che, innescato da Lozano, calibra di destro una parabola che si infila sotto l’incrocio dei pali. Lazio al tappeto. Prova a ricompattarsi la formazione di Sarri, ma il Napoli, pur abbassando il ritmo, governa con sicurezza la partita. Un primo tempo d’applausi per la squadra di Spalletti.  Il poker finale —  

       Dopo l’intervallo Sarri inserisce Lazzari al posto di Patric. Lazio più intraprendente, Napoli in fase di controllo. Al 10’, cambio sulle fasce biancocelesti: Zaccagni rileva Felipe Anderson, mentre Pedro si sposta sulla destra. Il Napoli riparte all’attacco: Reina salva su un’incursione di Mario Rui. Sarri toglie Milinkovic per inserire Basic. Al 19’ standing ovation del Maradona per Mertens che lascia il posto al Elmas. Contemporanea l’altra sostituzione di Lozano con Petagna. Lazzari prova a dare velocità sula corsia destra. Petagna tenta l’affondo. Alla mezz’ora esce Pedro per infortunio e viene rilevato da Moro, mentre Leiva dà il cambio a Cataldi. Insigne insegue il gol. Gli applausi del Maradona sottolineano la manovra fluida del Napoli. Al 40’ il sinistro d’autore di Fabian Ruiz sigla il quarto gol del Napoli. Ultime sostituzioni: Malcuit e Ghoulam per Fabian Ruiz e Mario Rui. Il fischio finale di Orsato fa esplodere la gioia del Maradona tra il ricordo struggente di Diego e il sogno scudetto da cavalcare.  

Vai al forum