Lazio-Sarri, rinnovo fatto: tutte le cifre dell’accordo Lazio-Sarri, rinnovo fatto: tutte le cifre dell’accordo -> Lotito ha confermato l’operazione, avanti insieme sino al 2025: ora manca solo l’annuncio (...) ---  
LaziAlmanacco di giovedì 26 maggio 2022 LaziAlmanacco di giovedì 26 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di giovedì 26 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio su Carnesecchi: la trattativa con l’Atalanta  Lazio su Carnesecchi: la trattativa con l’Atalanta -> di Nicola Berardino Lotito deve sistemare la porta: Strakosha non ha rinnovato, Reina resterà come (...) ---  
Arbitri, si prepara la rivoluzione: Ferrieri Caputi può essere la prima donna in Serie A Arbitri, si prepara la rivoluzione: Ferrieri Caputi può essere la prima donna in Serie A -> Dovrà essere una stagione di svolta la prossima dal punto di vista arbitrale. Archiviato uno dei (...) ---  
Lazio, Maiorca e Copenaghen chiedono lo sconto per Muriqi e Vavro Lazio, Maiorca e Copenaghen chiedono lo sconto per Muriqi e Vavro -> Si attendono i saldi per il riscatto di Muriqi e Vavro. Il Maiorca e il Copenaghen vorrebbero (...) ---  
LaziAlmanacco di mercoledì 25 maggio 2022 LaziAlmanacco di mercoledì 25 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di mercoledì 25 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Serbia U21, il CT Stevanovic convoca un laziale - FT Serbia U21, il CT Stevanovic convoca un laziale - FT -> In Romania e in Georgia si terrà l'Europeo U21. Dal 9 giugno al 2 luglio 2023 le nazionali si (...) ---  
"Insieme per la Pace" | Presentato oggi all'Olimpico l'evento benefico di venerdì prossimo "Insieme per la Pace" | Presentato oggi all'Olimpico l'evento benefico di venerdì prossimo -> Nella giornata di oggi, presso la Sala Stampa dello Stadio Olimpico di Roma, è stato presentato (...) ---  
Lazio, primo acquisto in arrivo: visite mediche per Marcos Antonio nel fine settimana Lazio, primo acquisto in arrivo: visite mediche per Marcos Antonio nel fine settimana -> Primo acquisto in arrivo per la Lazio. Si tratta del brasiliano classe 2000 dello Shaktar Donetsk, (...) ---  
Lazio, record di partecipazioni europee. E sarà testa di serie... Lazio, record di partecipazioni europee. E sarà testa di serie... -> L’8 settembre per la Lazio comincerà l’ennesima avventura europea. La squadra biancoceleste negli (...) ---  
LaziAlmanacco di martedì 24 maggio 2022 LaziAlmanacco di martedì 24 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di martedì 24 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, stop di un mese per Immobile. Rientro per il ritiro di Auronzo Lazio, stop di un mese per Immobile. Rientro per il ritiro di Auronzo -> Stop più lungo del previsto per Ciro Immobile. Secondo quanto scrive oggi il Corriere dello Sport (...) ---  
Lazio calciomercato, ecco chi è Victor Chust, il baby difensore del Real  Lazio calciomercato, ecco chi è Victor Chust, il baby difensore del Real -> di Elmar Bergonzini I biancocelesti sono giàal lavoro sul mercato. Il primo obiettivo è rinforzare (...) ---  
 Immobile capocannoniere per quattro volte: è il primo italiano a farlo   Immobile capocannoniere per quattro volte: è il primo italiano a farlo -> di Stefano Cieri L'attaccante, che ha polverizzato i record di gol nella Lazio, corona la (...) ---  
LaziAlmanacco di lunedì 23 maggio 2022 LaziAlmanacco di lunedì 23 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di lunedì 23 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...)

Autore Topic: Fiorentina-Lazio 0-3, gol di Milinkovic, Immobile e autogol Biraghi  (Letto 63 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 28203
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.gazzetta.it



Le due stelle di Sarri colpiscono nella ripresa. Ai Viola non basta il debutto di Cabral. Espulso Torreira

Il dopo Vlahovic comincia nella maniera peggiore per la Fiorentina. La squadra di Italiano perde malissimo contro una Lazio poco sarriana, ma ugualmente spettacolare e soprattutto efficace. Nel giro di pochi giorni i biancoceelsti passano così dalla contestazione degli ultrà a Formello per i mancati acquisti nel mercato invernale ad una delle serate più belle della stagione. Perché un 3-0, una vittoria così larga in trasferta, per giunta contro una squadra della parte alta della classifica, non era ancora arrivata quest’anno. Vittoria larga ed anche meritata. La formazione di Sarri lascia sfogare la squadra di casa nella parte iniziale della gara per poi prendere il controllo del gioco attorno alla mezzora grazie ad un 4-3-3 mobile e capace di variare lo spartito a seconda delle esigenze della gara. A differenza di quello della squadra di casa che, priva del suo terminale offensivo passato alla Juve, non riesce a trovare strade alternative.

Occasioni ma niente gol --- Il primo tempo si chiude sullo 0-0, ma le emozioni non mancano. Tutt’altro. Dopo una reciproca fase di studio che dura circa un quarto d’ora le due squadre si mettono al centro del ring e provano a darsele vicendevolmente. La Fiorentina lo fa con un pressing altissimo che le consente di presidiare con forze la metà campo avversaria. La Lazio è così costretta a stare bassa e risponde con un’arma molto poco sarriana: il contropiede, favorito dal baricentro alto dei viola. Nella fase centrale della prima frazione a prevalere è però lo spartito dei padroni di casa. Che impediscono alla Lazio di ragionare e vanno vicini al gol in tre occasioni. Con un colpo di testa del nuovo acquisto Cabral (al debutto assoluto), che viene respinto da Strakosha, poi con un insidioso tiro di Bonaventura che esce di poco e infine con un missile dalla distanza di Torreira che va di poco alto. Ma nel quarto d’ora finale è la formazione romana a prendersi la scena con le sue micidiali ripartenze. Terracciano si supera e nega il gol prima a Immobile e poi per due volte a Pedro. Sulla prima occasione dello spagnolo, la respinta finisce sui piedi di Zaccagni che spara incredibilmente alto. Lazio ancora pericolosa poi con Milinkovic il cui tiro-cross finirebbe sui piedi di Immobile per un comodo tap-in se non ci fosse il provvidenziale intervento di Milenkovic. Si va così al riposo sullo 0-0.

Sblocca Milinkovic —  La ripresa comincia sulla stessa falsariga della parte finale del primo tempo. Con la Lazio molto più lucida della Fiorentina nel cogliere i momenti giusti per liberare l’uomo davanti alla porta. Milinkovic si ritrova così due volte solo davanti a Terracciano nel giro di pochi minuti. Sulla prima occasione (imbeccato da Luis Alberto) il serbo grazia il portiere viola con un colpo di testa sbilenco che finisce fuori. Ma sulla seconda opportunità, al 7’, non perdona. Assist di esterno di Zaccagni e piattone chirurgico del Sergente. Punta sull’orgoglio, la Viola prova a ripartire. Italiano cerca di riaccenderla con i cambi. Dentro Castrovilli e Nico Gonzalez, fuori Duncan e Callejon. Sarri risponde togliendo gli affaticati Leiva e Pedro per inserire Cataldi e Felipe Anderson. Poi richiama in panchina pure Lazzari e mette dentro Hysaj. I padroni di casa si gettano all’arrembaggio e l’occasione che cercano per tornare in partita sembra profilarsi al 20’. Il contatto tra Luiz Felipe e Castrovilli appena dentro l’area laziale viene giudicato da rigore dall’arbitro Orsato che indica il dischetto. Il Var richiama però il direttore di gara che, dopo aver rivisto l’azione al monitor si corregge. In effetti è il giocatore viola che va a sbattere sul laziale, il fallo non c’è. Passa qualche minuto e la Lazio raddoppia col più classico dei contropiede. Strakosha rimette in gioco per Patric che lancia subito verso la metà campo, dove Nastasic buca l’intervento e consente a Immobile di involarsi tutto solo versa la porta di Terracciano: il tiro dell’attaccante non lascia scampo ed è 2-0. Italiano butta dentro anche Ikone e Piatek (escono Bonaventura e Cabral), mentre Sarri toglie Luis Alberto per l’ingresso di Basic. La Fiorentina ci prova, ma è ancora la Lazio a colpire in contropiede. Scambio stretto a centrocampo tra Zaccagni e Immobile, il centravanti tenta la replica dell’azione precedente, ma stavolta Terracciano esce bene e lo costringe ad allargarsi: sul suo tiro-cross Biraghi nel tentativo di spazzare fa autogol. La Viola a quel punto perde anche la testa, ne fa le spese Torreira che viene espulso per doppia ammonizione. Con l’uomo in più la Lazio potrebbe ulteriormente dilagare, ma Basic spreca la palla del 4-0.

Vai al forum