Lazio su Carnesecchi: la trattativa con l’Atalanta  Lazio su Carnesecchi: la trattativa con l’Atalanta -> di Nicola Berardino Lotito deve sistemare la porta: Strakosha non ha rinnovato, Reina resterà come (...) ---  
Arbitri, si prepara la rivoluzione: Ferrieri Caputi può essere la prima donna in Serie A Arbitri, si prepara la rivoluzione: Ferrieri Caputi può essere la prima donna in Serie A -> Dovrà essere una stagione di svolta la prossima dal punto di vista arbitrale. Archiviato uno dei (...) ---  
Lazio, Maiorca e Copenaghen chiedono lo sconto per Muriqi e Vavro Lazio, Maiorca e Copenaghen chiedono lo sconto per Muriqi e Vavro -> Si attendono i saldi per il riscatto di Muriqi e Vavro. Il Maiorca e il Copenaghen vorrebbero (...) ---  
LaziAlmanacco di mercoledì 25 maggio 2022 LaziAlmanacco di mercoledì 25 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di mercoledì 25 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Serbia U21, il CT Stevanovic convoca un laziale - FT Serbia U21, il CT Stevanovic convoca un laziale - FT -> In Romania e in Georgia si terrà l'Europeo U21. Dal 9 giugno al 2 luglio 2023 le nazionali si (...) ---  
"Insieme per la Pace" | Presentato oggi all'Olimpico l'evento benefico di venerdì prossimo "Insieme per la Pace" | Presentato oggi all'Olimpico l'evento benefico di venerdì prossimo -> Nella giornata di oggi, presso la Sala Stampa dello Stadio Olimpico di Roma, è stato presentato (...) ---  
Lazio, primo acquisto in arrivo: visite mediche per Marcos Antonio nel fine settimana Lazio, primo acquisto in arrivo: visite mediche per Marcos Antonio nel fine settimana -> Primo acquisto in arrivo per la Lazio. Si tratta del brasiliano classe 2000 dello Shaktar Donetsk, (...) ---  
Lazio, record di partecipazioni europee. E sarà testa di serie... Lazio, record di partecipazioni europee. E sarà testa di serie... -> L’8 settembre per la Lazio comincerà l’ennesima avventura europea. La squadra biancoceleste negli (...) ---  
LaziAlmanacco di martedì 24 maggio 2022 LaziAlmanacco di martedì 24 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di martedì 24 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, stop di un mese per Immobile. Rientro per il ritiro di Auronzo Lazio, stop di un mese per Immobile. Rientro per il ritiro di Auronzo -> Stop più lungo del previsto per Ciro Immobile. Secondo quanto scrive oggi il Corriere dello Sport (...) ---  
Lazio calciomercato, ecco chi è Victor Chust, il baby difensore del Real  Lazio calciomercato, ecco chi è Victor Chust, il baby difensore del Real -> di Elmar Bergonzini I biancocelesti sono giàal lavoro sul mercato. Il primo obiettivo è rinforzare (...) ---  
 Immobile capocannoniere per quattro volte: è il primo italiano a farlo   Immobile capocannoniere per quattro volte: è il primo italiano a farlo -> di Stefano Cieri L'attaccante, che ha polverizzato i record di gol nella Lazio, corona la (...) ---  
LaziAlmanacco di lunedì 23 maggio 2022 LaziAlmanacco di lunedì 23 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di lunedì 23 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, offese razziste allo steward: la condanna di Di Maio e della società Lazio, offese razziste allo steward: la condanna di Di Maio e della società -> di Daniele Rindone Gli insulti sono partiti da un tifoso della Curva Nord: l’addetto alla (...) ---  
Lazio, Sarri-Lotito patto per il futuro: dal rinnovo al mercato, tutti i dettagli Lazio, Sarri-Lotito patto per il futuro: dal rinnovo al mercato, tutti i dettagli -> di Marco Valerio Bava La rivoluzione è in atto, si parte con il nuovo ciclo che avrà Maurizio (...)

Autore Topic: Coppa Italia: Milan-Lazio 4-0, sarà ancora derby con l'Inter  (Letto 50 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 28201
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Coppa Italia: Milan-Lazio 4-0, sarà ancora derby con l'Inter
« : Giovedì 10 Febbraio 2022, 01:03:27 »
www.gazzetta.it



di Marco Pasotto

A San Siro una partita senza storia finisce 4-0: doppietta di Giroud, gol di Leao e Kessie. Biancocelesti irriconoscibili. Tonali, ammonito, salter�  il primo round. Immobile esce infortunato

Ci sarà da divertirsi e tutti si stanno già sfregando le mani. Gli interisti, a cui non pare vera l’opportunità di vendicarsi. E ovviamente i milanisti, che vogliono confermare la supremazia cittadina dopo un secondo round in campionato folle ed esaltante. Derby, ancora fortissimamente derby. Al plurale, perché siamo alle semifinali e sarà andata e ritorno. Le milanesi schiantano le romane e il Milan risponde – con gli interessi – al 2-0 dell’Inter sulla Roma: a San Siro i rossoneri passeggiano sulla Lazio 4-0 in una partita senza storia dove gli uomini di Sarri non sono praticamente scesi in campo e il Milan ha orgogliosamente voluto rivendicare la propria forza dopo le accuse di vittoria immeritata nella stracittadina. Per assegnare la corona alla reginetta della città occorrerà  quindi attendere il 2 marzo (andata) e il 20 aprile (ritorno). Nel frattempo il Diavolo – sotto gli occhi di Mancini - si gode una vittoria sontuosa, ricamata con personalità e abilità, portata a casa schiantando un avversario reduce da un trionfale tre a zero a Firenze e soprattutto da quattro partite di fila senza subire gol. Un’altra prova di maturità da parte di Giroud e compagni. Già, Giroud: ancora una doppietta per il 9 di Pioli, sbattuta in faccia al suo ex tecnico Sarri con cui aveva vinto un’Europa League a Londra. Una doppietta gonfiata dalle reti di Leao e Kessie. La Lazio del Franchi invece è stata spazzata via in pochi giorni. Lentezza, zero idee, un approccio che a tratti ha dato l’impressione della supponenza: una squadra che si conferma inaffidabile e non riesce a dare continuità alle prestazioni. Un tonfo totale: non c’è nulla da salvare e questa è la terza eliminazione consecutiva ai quarti dalla coppa nazionale.

Le scelte ---  Pioli negli ultimi giorni ha ritrovato uomini importanti come Tomori e Rebic, entrambi in panchina (Tomori già nel derby, Rebic è una lieta novità). A destra in difesa Calabria ha vinto il ballottaggio con Florenzi, davanti Messias quello con Saelemaekers, alle spalle di Giroud accanto al ritrovato Diaz e a Leao. In mediana Tonali e Kessie, che torna nelle sue zone di competenza. Sarri rispetto a Firenze ha messo mano soprattutto alla mediana, cambiando in un colpo solo Lucas Leiva e Luis Alberto con Cataldi e Basic. Milinkovic unico sopravvissuto. Davanti, alla destra di Immobile, come previsto Felipe Anderson al posto di Pedro, con Zaccagni dall’altra parte. In porta l’ex Reina, che nei primi 45 minuti si è visto sbucare maglie rossonere ovunque. Un dominio a tratti quasi imbarazzante da parte degli uomini di Pioli, sotto tutti gli aspetti: tecnico, tattico, atletico e mentale di fronte a una Lazio morbida come un budino e incapace di tenere palla fra i piedi nella metà campo altrui. Nel Milan invece ha funzionato tutto. Meccanismi di squadra e individualità, quelle che erano mancate nella prima ora di derby. Nel momento in cui i rossoneri hanno asciugato la mediana avversaria – Kessie su Milinkovic, Diaz su Cataldi e Tonali su Basic -, il match si è incanalato a senso unico. Tempistiche per impossessarsi del gioco: una decina di minuti circa. Contromisure laziali: non pervenute. Ma una sorta di rassegnazione nell’assistere a uno sterminato elenco di palloni finiti nel vuoto della difesa rossonera dopo tentativi cervellotici di innescare la velocità di Zaccagni e la profondità di Immobile. Cervellotici e decisamente lenti. Una manovra prevedibile che non è mai riuscita ad accendere l’estro di Felipe Anderson e dove Milinkovic è stato messo in gabbia a doppia mandata fin dall’alba della sfida da un Milan con gamba, idee chiare e voglia di divertirsi. Si è visto nelle giocate di Messias, Diaz, Hernandez e Leao, protetti dalla diga eretta da Kessie e Tonali. Che però ha sulla coscienza un errore imperdonabile: al 22’ una trattenuta volontaria su Zaccagni (la Lazio stava ripartendo, ma era ancora nella sua metà campo) gli è costato la sacrosanta ammonizione che gli farà saltare il primo round del derby. Sarà un’assenza pesante.

Immobile k.o. --- L’unica sbavatura di un primo tempo dove per il Diavolo è stato tutto davvero troppo facile. Un po’ per merito proprio, è ovvio, ma la Lazio ci ha messo (parecchio) del suo con una fase difensiva da film horror. Sul primo gol di Leao (24’, magnifico assist di Romagnoli) Hysaj prima ha tenuto in gioco il portoghese e poi ha sbagliato a leggerne il movimento. Rafa ha esultato surfando, la telefonata a casa ormai appartiene al passato. Sul secondo (41’) un appoggio sbagliato di Basic ha innescato Diaz, quindi Leao che ha saltato Luiz Felipe come un birillo e depositato la palla sui piedi di Giroud. Sul terzo, il cross basso di Hernandez ha tagliato tutta l’area terminando nuovamente sui piedi del francese con l’intera difesa biancoceleste immobile (Marusic in particolare) a osservare lo sviluppo dell’azione. Tre a zero e partita in cassaforte per il Milan, anche se a inizio ripresa Sarri ha provato a correre ai ripari con l’artiglieria pesante: Lucas Leiva per Cataldi, Luis Alberto per Basic e Pedro per Anderson. Pioli ha inserito prima Bennacer per Tonali e poi Rebic per Giroud e Tomori per Calabria. La Lazio a metà tempo ha perso Immobile per infortunio (scontro con Kalulu): il 19enne Moro al suo posto. Ma il match era già finito prima dell’intervallo e la ripresa è servita soltanto al Milan per sferrare il colpo di grazia con Kessie, che ha ribadito in rete una respinta pasticciata della difesa laziale. Meno di un mese, e sarà di nuovo derby. Fortissimamente derby.

Vai al forum