LaziAlmanacco di giovedì 26 maggio 2022 LaziAlmanacco di giovedì 26 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di giovedì 26 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio su Carnesecchi: la trattativa con l’Atalanta  Lazio su Carnesecchi: la trattativa con l’Atalanta -> di Nicola Berardino Lotito deve sistemare la porta: Strakosha non ha rinnovato, Reina resterà come (...) ---  
Arbitri, si prepara la rivoluzione: Ferrieri Caputi può essere la prima donna in Serie A Arbitri, si prepara la rivoluzione: Ferrieri Caputi può essere la prima donna in Serie A -> Dovrà essere una stagione di svolta la prossima dal punto di vista arbitrale. Archiviato uno dei (...) ---  
Lazio, Maiorca e Copenaghen chiedono lo sconto per Muriqi e Vavro Lazio, Maiorca e Copenaghen chiedono lo sconto per Muriqi e Vavro -> Si attendono i saldi per il riscatto di Muriqi e Vavro. Il Maiorca e il Copenaghen vorrebbero (...) ---  
LaziAlmanacco di mercoledì 25 maggio 2022 LaziAlmanacco di mercoledì 25 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di mercoledì 25 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Serbia U21, il CT Stevanovic convoca un laziale - FT Serbia U21, il CT Stevanovic convoca un laziale - FT -> In Romania e in Georgia si terrà l'Europeo U21. Dal 9 giugno al 2 luglio 2023 le nazionali si (...) ---  
"Insieme per la Pace" | Presentato oggi all'Olimpico l'evento benefico di venerdì prossimo "Insieme per la Pace" | Presentato oggi all'Olimpico l'evento benefico di venerdì prossimo -> Nella giornata di oggi, presso la Sala Stampa dello Stadio Olimpico di Roma, è stato presentato (...) ---  
Lazio, primo acquisto in arrivo: visite mediche per Marcos Antonio nel fine settimana Lazio, primo acquisto in arrivo: visite mediche per Marcos Antonio nel fine settimana -> Primo acquisto in arrivo per la Lazio. Si tratta del brasiliano classe 2000 dello Shaktar Donetsk, (...) ---  
Lazio, record di partecipazioni europee. E sarà testa di serie... Lazio, record di partecipazioni europee. E sarà testa di serie... -> L’8 settembre per la Lazio comincerà l’ennesima avventura europea. La squadra biancoceleste negli (...) ---  
LaziAlmanacco di martedì 24 maggio 2022 LaziAlmanacco di martedì 24 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di martedì 24 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, stop di un mese per Immobile. Rientro per il ritiro di Auronzo Lazio, stop di un mese per Immobile. Rientro per il ritiro di Auronzo -> Stop più lungo del previsto per Ciro Immobile. Secondo quanto scrive oggi il Corriere dello Sport (...) ---  
Lazio calciomercato, ecco chi è Victor Chust, il baby difensore del Real  Lazio calciomercato, ecco chi è Victor Chust, il baby difensore del Real -> di Elmar Bergonzini I biancocelesti sono giàal lavoro sul mercato. Il primo obiettivo è rinforzare (...) ---  
 Immobile capocannoniere per quattro volte: è il primo italiano a farlo   Immobile capocannoniere per quattro volte: è il primo italiano a farlo -> di Stefano Cieri L'attaccante, che ha polverizzato i record di gol nella Lazio, corona la (...) ---  
LaziAlmanacco di lunedì 23 maggio 2022 LaziAlmanacco di lunedì 23 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di lunedì 23 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, offese razziste allo steward: la condanna di Di Maio e della società Lazio, offese razziste allo steward: la condanna di Di Maio e della società -> di Daniele Rindone Gli insulti sono partiti da un tifoso della Curva Nord: l’addetto alla (...)

Autore Topic: Laziomania: il legame tra Lazio e Sarri ci salva dal trappolone  (Letto 78 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 28202
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Laziomania: il legame tra Lazio e Sarri ci salva dal trappolone
« : Lunedì 21 Febbraio 2022, 10:02:49 »
www.calciomercato.com



di Luca Capriotti

Sperare in Sarri. Grazie a Sarri. Il legame esiste, c'è: l'allenatore della Lazio, Maurizio Sarri, chiede alla sua squadra, e la sua squadra risponde. Contro l'Udinese serviva una gara tosta, di quelle senza fronzoli: c'erano troppe assenze, la gara di Oporto, c'erano tutti i presupposti per il trappolone, lo stesso in cui è caduto l'Inter di un certo Inzaghi, per dire. Per uscirne vivi, da questa imboscata programmata, serviva una risposta. Ed è arrivata, nonostante tutto, compreso un gol preso subito e l'infortunio di Pedro. La giornata 26 ci regala una certezza: la Lazio risponde al suo allenatore e può guardare in alto.

SI METTE MALE E SI RADDRIZZA - Visto che il trappolone era nell'aria, ci sta che l'Udinese inizi fortissimo, ovviamente si mette subito male, perché quando le cose possono franare addosso alla Lazio, di certo lo faranno. E infatti frana subito addosso ai nostri il gol sotto, un'Udinese fisica, forte, che va a duemila. Siccome le cose possono anche andare peggio, Pedro si fa pure male. Allora, voi direte, questa è la classica partita che perdiamo male. Tutt* lo abbiamo pensato, lo so. Ma c'è una connessione speciale tra le parole e le sensazioni di Sarri e questa squadra. Che sta diventando concreta, forte, nonostante assenze pesantissime (Acerbi e Immobile, in altri tempi sarebbero state alibi, quasi non se ne parla). Fa la sua partita, la pareggia, e produce tante occasioni, si spinge in avanti. Nonostante un arbitro poco reattivo, che secondo me manca di almeno un rosso (Becao se lo è cercato) e di 5-6 gialli, la Lazio c'è, per 70' merita anche di vincerla.

Nonostante tutto, con un Milinkovic trascinatore, Felipe Anderson che mette insieme almeno 60 minuti di fattura superlativa, si prende sulle spalle la squadra. Che prova il colpaccio. Nonostante tutto, nonostante i 6 assenti,  nonostante gli ultimi  15' prevedibili di scoramento e stanchezza pesante, nonostante la partita folle di 3 giorni prima. E con un Cabral brillante. 

SEGNALI DI CABRAL -  Entra praticamente a freddo Cabral, al centro dell'attacco, e interpreta un ruolo che non è il suo a modo suo: è brillante, anticipa, si muove bene, pressa, gestisce il pallone con ottima proprietà tecnica. Ha un paio di belle palle gol, ma soprattutto partecipa attivamente alla costruzione delle migliori azioni della Lazio. Non è un centravanti (non è Piatek, per dire)  ma ha idee, bel piede, si prende magari un tempo di gioco in più ma non ha mai fatto cose banali. Anzi, nella ripresa quel pallone delizioso per Felipe Anderson avrebbe preteso una cattiveria diversa. Cabral bene, davvero, ma è anche un simbolo: si fa male Immobile, il nostro peggior incubo, e la Lazio gioca, gioca, si ostina a giocare una partita importante nonostante tutto. Vuole continuare a rispondere al suo allenatore, in continuità con due mesi di crescita. E voglio dirlo: questa Lazio è in crescita, e le altre non corrono così tanto

SERVIVA QUESTO - Serviva intensità, mentalità, serviva a maggior ragione quando il gol di Deulofeu - mio antico feticcio - aveva spalancato lo spettro di un passo falso post- Europa a cui eravamo dolorosamente abituati. In altri tempi, con altri allenatori, avremmo perso male: non nascondiamoci, questo è un bicchiere mezzo pieno nonostante la vittoria della Fiorentina. La squadra fa una gara tosta, intensa, dopo aver speso tanto in Europa League in termini fisici e mentali. Costruisce tanto, sbaglia pochissimo, non sbanda praticamente mai. Non guardate la classifica, pensate alla partita, a come si stava mettendo. E il fatto che abbiamo e abbiate un bel po' di amaro è anche un segno di mentalità: forse ci stiamo levando di dosso un po' di braccino corto. Forse questa connessione tra la squadra e Sarri ci sta regalando continuità, e la parola Champions League non è così assurda e folle. Ci pensate: nonostante tutto, non è così assurda e folle. Questo legame ci fa guardare in avanti sperando, perfino in qualcosa di molto più alto. Questo è il legame con Sarri, questa è la speranza. Sperare in Sarri. Grazie a Sarri.

Vai al forum