LaziAlmanacco di gioved 26 maggio 2022 LaziAlmanacco di gioved 26 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di gioved 26 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio su Carnesecchi: la trattativa con lAtalanta  Lazio su Carnesecchi: la trattativa con lAtalanta -> di Nicola Berardino Lotito deve sistemare la porta: Strakosha non ha rinnovato, Reina rester come (...) ---  
Arbitri, si prepara la rivoluzione: Ferrieri Caputi pu essere la prima donna in Serie A Arbitri, si prepara la rivoluzione: Ferrieri Caputi pu essere la prima donna in Serie A -> Dovr essere una stagione di svolta la prossima dal punto di vista arbitrale. Archiviato uno dei (...) ---  
Lazio, Maiorca e Copenaghen chiedono lo sconto per Muriqi e Vavro Lazio, Maiorca e Copenaghen chiedono lo sconto per Muriqi e Vavro -> Si attendono i saldi per il riscatto di Muriqi e Vavro. Il Maiorca e il Copenaghen vorrebbero (...) ---  
LaziAlmanacco di mercoled 25 maggio 2022 LaziAlmanacco di mercoled 25 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di mercoled 25 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Serbia U21, il CT Stevanovic convoca un laziale - FT Serbia U21, il CT Stevanovic convoca un laziale - FT -> In Romania e in Georgia si terr l'Europeo U21. Dal 9giugno al 2 luglio 2023 le nazionali si (...) ---  
"Insieme per la Pace" | Presentato oggi all'Olimpico l'evento benefico di venerd prossimo "Insieme per la Pace" | Presentato oggi all'Olimpico l'evento benefico di venerd prossimo -> Nella giornata di oggi, presso la Sala Stampa dello Stadio Olimpico di Roma, stato presentato (...) ---  
Lazio, primo acquisto in arrivo: visite mediche per Marcos Antonio nel fine settimana Lazio, primo acquisto in arrivo: visite mediche per Marcos Antonio nel fine settimana -> Primo acquisto in arrivo per la Lazio. Si tratta del brasiliano classe 2000 dello Shaktar Donetsk, (...) ---  
Lazio, record di partecipazioni europee. E sar testa di serie... Lazio, record di partecipazioni europee. E sar testa di serie... -> L8 settembre per la Lazio comincer lennesima avventura europea. La squadra biancoceleste negli (...) ---  
LaziAlmanacco di marted 24 maggio 2022 LaziAlmanacco di marted 24 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di marted 24 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, stop di un mese per Immobile. Rientro per il ritiro di Auronzo Lazio, stop di un mese per Immobile. Rientro per il ritiro di Auronzo -> Stop pi lungo del previsto per Ciro Immobile. Secondo quanto scrive oggi il Corriere dello Sport (...) ---  
Lazio calciomercato, ecco chi  Victor Chust, il baby difensore del Real  Lazio calciomercato, ecco chi Victor Chust, il baby difensore del Real -> di Elmar Bergonzini I biancocelesti sono gial lavoro sul mercato. Il primo obiettivo rinforzare (...) ---  
 Immobile capocannoniere per quattro volte:  il primo italiano a farlo   Immobile capocannoniere per quattro volte: il primo italiano a farlo -> di Stefano Cieri L'attaccante, che ha polverizzato i record di gol nella Lazio, corona la (...) ---  
LaziAlmanacco di luned 23 maggio 2022 LaziAlmanacco di luned 23 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di luned 23 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, offese razziste allo steward: la condanna di Di Maio e della societ Lazio, offese razziste allo steward: la condanna di Di Maio e della societ -> di Daniele Rindone Gli insulti sono partiti da un tifoso della Curva Nord: laddetto alla (...)

Autore Topic: Laziomania: Chi era Pino Wilson  (Letto 93 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 28202
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Laziomania: Chi era Pino Wilson
« : Venerd 11 Marzo 2022, 20:12:44 »
www.calciomercato.com



di Luca Capriotti

                  Chi era Pino Wilson? Chi mi conosce lo sa, non mi sottraggo mai quando si tratta di dire VERAMENTE come la penso. Di Pino Wilson, cos come di Giorgio Chinaglia, ho parlato spesso con i miei amici o colleghi, con i vecchi dello stadio e i tifosi di altre epoche. Ho sempre detto che alcune cose delle loro carriere, delle loro parabole umane, non riesco proprio a dimenticarle, a passarci sopra. Come vedete, mi sottraggo cos all'abitudine che abbiamo tutti di santificare alla scomparsa le persone, spesso dimenticando o fingendo di dimenticare quello che hanno fatto in vita che non ci piaciuto per niente. Per poi magari sparlarne comunque, in separata sede, o in foro interno. Mi sottraggo a questo, ma chiedo venia: una mia posizione che ho cambiato un bel po', nell'ultima settimana. 

PARLANDO - Parlandone, spesso quelli che sono i nostri concetti, le nostre elucubrazioni, i nostri ragionamenti cambiano. Sotto la luce altrui, quello che abbiamo macchinato, pensato, che si sembrava una posizione ragionevole all'ombra del nostro cervello diventano diversi. Magari rimangono validi ( indubbio che alcune cose fatte da Wilson - anche alla Lazio, alla sua storia, alla sua onorabilit - rimangano) ma cambiano forma. In qualche modo vengono un po' rivisitati all'ombra di quello che hanno fatto di buono. E non sentimentalismo nel mio caso: al contrario di molti giornalisti, di molti laziali, non ho avuto mai alcun rapporto con Pino Wilson, sfortunatamente. Ho per un tic, un vezzo, una mia abitudine professionale: se non conosco, se non posso pi conoscere, cerco la verit, o almeno una luce su qualcosa, chiedendo, interrogando, girando. Conoscevo la storia di Wilson ufficiale, ma conoscevo davvero Wilson. Cos ho fatto quello che dovremmo fare sempre: ho chiesto, ho verificato, ho ampliato, ne ho parlato con tutti. Con i miei colleghi giornalisti che lo hanno vissuto post-carriera e con chi ne ha raccontato le gesta in campo, con i tifosi di oggi che lo amano per il suo ruolo di opinionista sempre pacato, gentile, raffinato a "Radiosei" o per "Di Padre in figlio", un evento emozionante e pazzesco che deve la sua genesi al suo tocco elegante e con chi lo ha visto in scivolata, cesura perfetta, ineludibile. Con chi ne apprezzava l'eleganza posata sul campo di calcio, da lord inglese, e chi lo ha visto nelle partitelle furiose di quella Lazio da film, quella del '74, quando volevano scarpini, calcioni, spintoni. Quelle partitelle che Maestrelli doveva chiudere in parit, possibilmente sul gol di Chinaglia, per cercare di mantenere quella brigata folle di teste calde, matte, pazze, incredibili, talentuose, armate e furibonde che hanno regalato alla Lazio il suo primo Scudetto.

COSA SIGNIFICA WILSON - Parlando, ho percepito, pi che conosciuto, pi che saputo, come Pino Wilson in qualche modo abbia rappresentato per quella Lazio qualcosa di pi di un capitano. O meglio, che del capitano abbia saputo tirare fuori le doti pi profonde, a met tra lo sportivo e l'umano. In una squadra sui cui veramente si potrebbe tirare fuori una serie tv a met tra Peaky Blinders, Romanzo Criminale e forse perfino Breaking Bad, con punti da True Detective di sicuro successo, Pino Wilson stato leader carismatico e sodale e ha anche partecipato attivamente alla miccia esplosiva che, maneggiata con cura e con una certa dose di genialit da Maestrelli ha prodotto qualcosa di cos incredibile come uno Scudetto a Roma, vinto da una squadra che veniva dalla B. E che poteva pure vincerne un altro, e chiss cosa avrebbe fatto in Coppa Campioni, se non ci fossero state botte, baraonde e follie contro l'Ipswich. Per questo, ripensandoci, riformulando, riparametrando, mi rendo conto che alcuni fatti non sono che gocce in un mare che una persona. Senza giustificare, o mitizzare, ma veramente Pino Wilson era ben altro rispetto a quello che poi ha anche pagato. Veramente Pino Wilson era molto, molto altro. E veramente io, che tutti quelli che non l'hanno conosciuto di persona, si sono persi molto. E chi non l'ha conosciuto, leggete, chiedetelo ai nostri vecchi, parlatene. Troppo importante questa storia, per tutti noi. Troppo laziale.

Tra i tifosi della Lazio, possiamo dircelo: una banda di quel tipo perfettamente laziale. Pino Wilson davvero laziale. In tutto: nella follia, nell'eleganza, nella storia bella e tragica e terribile e incredibilmente umana. Se c' un cielo, dobbiamo sperare che sia abbastanza largo da contenere le spalle di Chinaglia, quella fascia rossa di Pino Wilson, la bordata bionda di Re Cecconi. Se c' un cielo abbastanza laziale da contenerli, i ragazzi del '74, dobbiamo sperare che il buon Dio abbia la stessa maestria psicologica di Maestrelli. Altrimenti, c' da sperare che un giorno per noi ci sia ancora un cielo ad accoglierci, dopo che molti di quella banda meravigliosa ci sono saliti cos, di botto, in giorni diversi, in anni diversi, ma con la stessa giovanile e impetuosa bellezza che avevano in quegli anni. Dobbiamo sperare che gli piaccia davvero, questo cielo. E che sia abbastanza biancoceleste per loro. Altrimenti, dobbiamo sperare che ce lo lascino integro, che ce ne sia ancora un po', in vista del nostro momento. 

p.s. Permettermi una chiosa diversa: solo per Di Padre in figlio, per quei bambini e quei nonni allo stadio, solo per quello Pino Wilson meriterebbe eterna memoria. Ma molto altro da quello, perfino molto di pi.

Vai al forum