Roma, cori contro la Lazio: la FIGC apre un'inchiesta Roma, cori contro la Lazio: la FIGC apre un'inchiesta -> I cori dei giocatori contro la Lazio durante la festa per la vittoria della Conference League (...) ---  
 "I Fatti Vostri", quanta Lazio! Il piccolo Matteo conosce Anna Falchi. E Manuela Aureli... -> Tanta Lazio nella puntata odierna de "I Fatti Vostri", programma in onda su Rai 2 e condotto da (...) ---  
Lazio, la lista di Sarri: Emerson o Parisi per la fascia Lazio, la lista di Sarri: Emerson o Parisi per la fascia -> di Daniele Rindone Dopo il play Marcos Antonio, le priorità del club biancoceleste sono in difesa: (...) ---  
Calciomercato Lazio: Sarri, rinnovo ok. E si va su Parisi  Calciomercato Lazio: Sarri, rinnovo ok. E si va su Parisi -> di Stefano Cieri La società biancoceleste punta a un prestito con riscatto a 8, ma l'Empoli (...) ---  
LaziAlmanacco di venerdì 27 maggio 2022 LaziAlmanacco di venerdì 27 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di venerdì 27 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, strategie in attacco: Cabral può restare Lazio, strategie in attacco: Cabral può restare -> Il capoverdiano ha fatto bene nell’ultima uscita stagionale da punta centrale. Ora a Formello (...) ---  
Nazionali | Gli impegni dei calciatori biancocelesti Nazionali | Gli impegni dei calciatori biancocelesti -> Acerbi, Lazzari, Zaccagni | Amichevole, Nations League L’Italia si tinge ancora di biancoceleste (...) ---  
Lazio-Sarri, rinnovo fatto: tutte le cifre dell’accordo Lazio-Sarri, rinnovo fatto: tutte le cifre dell’accordo -> Lotito ha confermato l’operazione, avanti insieme sino al 2025: ora manca solo l’annuncio (...) ---  
LaziAlmanacco di giovedì 26 maggio 2022 LaziAlmanacco di giovedì 26 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di giovedì 26 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio su Carnesecchi: la trattativa con l’Atalanta  Lazio su Carnesecchi: la trattativa con l’Atalanta -> di Nicola Berardino Lotito deve sistemare la porta: Strakosha non ha rinnovato, Reina resterà come (...) ---  
Arbitri, si prepara la rivoluzione: Ferrieri Caputi può essere la prima donna in Serie A Arbitri, si prepara la rivoluzione: Ferrieri Caputi può essere la prima donna in Serie A -> Dovrà essere una stagione di svolta la prossima dal punto di vista arbitrale. Archiviato uno dei (...) ---  
Lazio, Maiorca e Copenaghen chiedono lo sconto per Muriqi e Vavro Lazio, Maiorca e Copenaghen chiedono lo sconto per Muriqi e Vavro -> Si attendono i saldi per il riscatto di Muriqi e Vavro. Il Maiorca e il Copenaghen vorrebbero (...) ---  
LaziAlmanacco di mercoledì 25 maggio 2022 LaziAlmanacco di mercoledì 25 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di mercoledì 25 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Serbia U21, il CT Stevanovic convoca un laziale - FT Serbia U21, il CT Stevanovic convoca un laziale - FT -> In Romania e in Georgia si terrà l'Europeo U21. Dal 9 giugno al 2 luglio 2023 le nazionali si (...) ---  
"Insieme per la Pace" | Presentato oggi all'Olimpico l'evento benefico di venerdì prossimo "Insieme per la Pace" | Presentato oggi all'Olimpico l'evento benefico di venerdì prossimo -> Nella giornata di oggi, presso la Sala Stampa dello Stadio Olimpico di Roma, è stato presentato (...)

Autore Topic: Laziomania: la leggenda di Immobile scavalca la Roma, e ora la Settimana  (Letto 69 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 28210
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.calciomercato.com



di Luca Capriotti

Oltre la leggenda: Ciro Immobile scavalca Roma ed Atalanta, Piola, e con quella fascia rossa dal sapore antico e forte ed elegante si proietta oltre il tempo, i tabellini, le critiche. Oltre la leggenda, nella notte di Pino Wilson, nella notte dove ci sono ovunque i 4 del capitano del '74, il milord leader di uno spogliatoio pazzo e bellissimo. Nella notte di Wilson, Ciro Immobile continua a costruirsi incurante di tutto e tutti la sua stessa leggenda, picconata dopo picconata verso la porta avversaria: ha segnato contro tutte le squadre di questa Serie A, ha spaccato ovunque porte e reti e record, ha incrociato il rigore contro il Venezia regalando alla Lazio un derby dal piano di sopra. 

TUTTO MENO CHE FACILE - La partita contro il Venezia, questo Monday Night senza il freddo pungente degli ultimi giorni, è facile da leggere: gli ospiti sono stretti, chiusi, attenti, pronti a ripartire. E la Lazio non è apostata: crede oramai nei dettami di Sarri, a costo di tenerla fino a sentirsi male quella palla, di palleggiare fino allo sfinimento. Manca qualcosina in precisione, qualche occasione prima del gol poteva essere capitalizzata meglio (Felipe Anderson se ne è mangiato uno bello grosso) ma il credo è quello, la preghiera è quella, il gioco ricercato è sempre quello. 

Il Venezia aveva bisogno di punti, coinvolta in un duello mortale. Il palleggio, le verticalizzazioni veloci e improvvise, gli spazi da aprire e la grinta feroce di Immobile, a + 1 rispetto allo scorso anno: manca il tiro, uno solo al termine, ma è il percorso a contare. Discreta la partita dei big, ma niente di eccezionale, e serviva qualcosa di più per scardinare, spaccare, sgraffignare il gol a questo Venezia di ottima lena. Senza strafare, la Lazio si porta a casa una vittoria pesantissima, granitica, in una domenica strana, piena di capitomboli pesanti e punti persi. La Lazio fa il suo, ovvero vince, e lo fa con le sue idee.

SEMPRE LUI - Il pugno di Immobile di rabbia, di forza, in una partita complicata, in cui ha toccato pochi palloni buoni. Uno lo ha schiaffeggiato sotto l'incrocio, senza pietà. La parola d'ordine è umiltà, dei compagni e sua: gli dicono dei suoi numeri pazzeschi, dietro solo a Messi e Lewa, e lui nicchia, si sposta dietro la linea delle domande come fa con i difensori, cerca la profondità e condivide con i compagni meriti e onori. Nella notte di Wilson, la testimonianza concreta di come questo popolo onori le sue leggende, Immobile forse capisce fino in fondo quanto questa gente lo può amare, lo amerà, tiene il suo santino nel portafogli. 

Specialmente in questa settimana, senza Zaccagni grazie al giallo inventato dall'arbitro - spiega bene Parolo perché nel post (che però il rigore non lo vede, giustamente un calcio in faccia si nasconde benissimo): Roma è entrata nella sua personale settimana santa, il lungo cammino di avvicinamento al derby della capitale. E nella sequela infinita di riti pagani, superstizioni e sfottò sani, ogni tanto tirare fuori il santino di Immobile sarà rasserenante. Per quanto possa esserci serenità, in questa settimana specifica e fuori dal tempo, sulla terra bagnata dal Tevere, che divide in due questa città in attesa.

Vai al forum