Serbia, piovono critiche. Anche Milinkovic nell'occhio del ciclone Serbia, piovono critiche. Anche Milinkovic nell'occhio del ciclone -> Vlahovic in ritardo di condizione, Milinkovic deludente, il ct Stojkovic sotto accusa: si alza la (...) ---  
Lazio Primavera, col Pescara serve continuità. Una sorpresa tra i convocati Lazio Primavera, col Pescara serve continuità. Una sorpresa tra i convocati -> La Lazio Primavera fa visita al Pescara, ad inizio stagione era considerata l'avversaria da (...) ---  
Milinkovic, una carriera divisa a metà: la scelta di vita dei due fratelli Milinkovic, una carriera divisa a metà: la scelta di vita dei due fratelli -> Oggi sono titolari inamovibili nella Serbia, ma la carriera dei fratelli Milinkovic sarebbe potuta (...) ---  
La Lazio Women scende in campo contro la violenza sulle donne La Lazio Women scende in campo contro la violenza sulle donne -> La Lazio Women scende in campo contro la violenza sulle donne con iniziative e attività sociali in (...) ---  
Uruguay Mondiale | Vecino in una posizione inedita contro la Corea: ecco dove ha giocato Uruguay Mondiale | Vecino in una posizione inedita contro la Corea: ecco dove ha giocato -> Nella Lazio di Maurizio Sarri è diventato un titolare anche per la sua duttilità, essendosi (...) ---  
Podavini: "Seguo sempre la Lazio, Zaccagni è fondamentale per Sarri" Podavini: "Seguo sempre la Lazio, Zaccagni è fondamentale per Sarri" -> L’ex difensore biancoceleste Gabriele Podavini è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, (...) ---  
Lazio, caccia al tesoro: Ilic, Susic e Thuram jr Lazio, caccia al tesoro: Ilic, Susic e Thuram jr -> di Daniele Rindone Il serbo del Verona e il croato del Salisburgo seguiti da tempo. Occhi sul (...) ---  
Lazio, emozionante dedica social per Maurizio Manzini Lazio, emozionante dedica social per Maurizio Manzini -> Nel giorno del suo 82° compleanno arrivano gli auguri speciali del club per lo storico dirigente (...) ---  
Ozpetek e il nuovo film a Montesacro nel segno di Maestrelli - FOTO Ozpetek e il nuovo film a Montesacro nel segno di Maestrelli - FOTO -> Ferzan Ozpetek è pronto a tornare. Il regista turco naturalizzato italiano nel 2023 lancerà il suo (...) ---  
Firmani: "Il gol contro il Parma per Gabriele Sandri arrivò dall'alto" Firmani: "Il gol contro il Parma per Gabriele Sandri arrivò dall'alto" -> L'ex centrocampista biancoceleste Fabio Firmani è intervenuto ai microfoni di Lazio Style (...) ---  
Lazio, Basic compie 26 anni: gli auguri del club Lazio, Basic compie 26 anni: gli auguri del club -> Il messaggio sui social da parte della società biancoceleste per il centrocampista croato, che ha (...) ---  
Lazio, la ripresa si avvicina: ecco come sta Immobile Lazio, la ripresa si avvicina: ecco come sta Immobile -> La sosta per il Mondiale in Qatar è arrivata nel momento giusto in casa Lazio. I biancocelesti, (...) ---  
Lazio, idea Success come vice Immobile Lazio, idea Success come vice Immobile -> di Marco Ercole Sarri ha bisogno di un’alternativa in attacco, piace il nigeriano dell’Udinese (...) ---  
Under 13 | Orlando premiato con la Green Card del Fair Play Under 13 | Orlando premiato con la Green Card del Fair Play -> Un semplice gesto all’insegna dei valori sportivi della lealtà e della correttezza capace di (...)

Autore Topic: Immobile capocannoniere per quattro volte: è il primo italiano a farlo  (Letto 143 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 29482
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.gazzetta.it



di Stefano Cieri

L'attaccante, che ha polverizzato i record di gol nella Lazio, corona la stagione del quinto posto biancoceleste con un traguardo raggiunto solo dallo svedese Nordahl

Mai nessun italiano come lui. Ciro Immobile si è laureato per la quarta volta capocannoniere del campionato di Serie A. Un poker storico perché, appunto, non era mai riuscito ad alcun calciatore italiano. L’unico attaccante a vincere per più di tre volte la classifica marcatori del massimo campionato italiano è stato lo svedese Gunnar Nordahl che negli anni 50 del secolo scorso arrivò addirittura a vincerla per cinque volte. I migliori bomber italiani, da Riva a Pruzzo, da Signori a Pulici, da Meazza a Boffi si sono fermati a tre. Ciro Immobile li ha adesso scavalcati ed è diventato il miglior pluri-capocannoniere italiano di tutti i tempi. Per il calciatore laziale è l’ennesimo record conquistato da quando indossa la maglia della Lazio. Ha letteralmente polverizzato quelli del club, diventando il miglior bomber in assoluto (è a quota 182 gol, ha superato e staccato Silvio Piola che per ottant’anni è stato il miglior marcatore laziale con i suoi 159 gol) e poi si è preso il primato di migliore marcatore della società romana anche relativamente alla sola Serie A e alle coppe internazionali. Ma Immobile, con la maglia biancoceleste, ha pure conquistato dei primati generali. Nel 2020, l’anno della sua precedente vittoria nella classifica cannonieri, mise a segno 36 gol, eguagliando il record stabilito dall’argentino Higuain per numero di reti segnate in un singolo campionato di A. Quei 36 gol gli valsero inoltre in quella stagione la conquista della Scarpa d’oro europea, riconoscimento che soltanto altri due calciatori italiani hanno conquistato: Toni e Totti.

Cecchino implacabile --- In tutto sono state sei le classifiche marcatori vinte da Immobile. Perché oltre alle quattro in Serie A (la prima col Torino nel 2013-14, le altre con la Lazio, nel 2017-18, nel 2019-20 e nel 2021-22) Ciro è stato anche il re dei bomber in Serie B (con il Pescara nella stagione 2011-12) e in Europa League (con la Lazio nel 2017-18). Un cannoniere seriale che non smette di stupire e che continua a mietere prestazioni da record. Negli ultimi sei campionati, quelli giocati con la Lazio, ha sempre messo a segno almeno 15 gol. Ed è inoltre uno dei tre calciatori che ha segnato più di 25 gol in tre diversi campionati di Serie A. Gli altri sono ancora Nordahl e Nyers. Quindi anche in questo caso Immobile è il primo italiano a centrare l’impresa. Quest’anno, a differenza di due anni fa, non è riuscito a vincere la Scarpa d’oro, ma è comunque finito sul podio, dietro Lewandowski (che ha segnato 35 reti in Bundesliga) e Mbappe che gli ha soffiato il secondo posto per un gol (28 a 27). Anche perché Immobile, suo malgrado, non ha potuto giocare le ultime due partite a causa della distorsione alla caviglia rimediata nella gara contro la Sampdoria. Un infortunio che gli ha fatto temere il peggio, anche se il margine su Vlahovic (4 gol poi ridottisi a tre) era comunque rassicurante. Ma, nonostante il suo campionato sia finito con 180 minuti di anticipo, Immobile ha comunque fatto centro. Per la quarta volta. Come mai nessun italiano era riuscito a fare.

Vai al forum