Autore Topic: Immobile sblocca, Luis Alberto chiude: il Verona lotta ma deve arrendersi  (Letto 48 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 29834
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.gazzetta.it



di Nicola Berardino

Vittoria preziosissima per la squadra di Sarri, messa a lungo in difficoltà da quella di Cioffi: entrambi i gol arrivano nella ripresa

I colpi di Ciro Immobile e Luis Alberto riportano la Lazio ai tre punti dalla vetta in campionato, bissando la vittoria di giovedì col Feyenoord in Europa League. Ma il successo sul Verona è stato decisamente in salita. Solo a metà ripresa, alla prima distrazione della retroguardia gialloblù, i biancocelesti sbloccano la gara col ritorno al gol di Immobile. Ed il raddoppio arriva al quinto minuto di recupero con un tocco di biliardo di Luis Alberto, subentrato nel secondo tempo per ridare vivacità a una manovra senza la dovuta incisività e ben controllata dalla squadra di Cioffi.

In equilibrio --- Sei novità nella Lazio rispetto alla formazione schierata giovedì contro il Feyenoord, in Europa League. In difesa, tornano Lazzari e Patric, mentre l’ex Casale è al debutto assoluto in biancoceleste con Romagnoli che parte dalla panchina. A metà campo, riecco Milinkovic, con Marcos Antonio alla prima da titolare al posto dello squalificato Cataldi in cabina di regia, e col ritorno di Basic sulla corsia sinistra. Nel Verona, in difesa, si rivede Ceccherini dal primo minuto. Per il resto, conferma dell’assetto col 3-4-1-2 che battuto la Sampdoria. Partita subito a tutto campo. Cerca profondità l’Hellas. La Lazio punta sulle fasce: dalla sinistra, traversone dell’ex Zaccagni non agganciato a Immobile; Lazzari anticipato da Montipò. La squadra di Sarri aumenta la pressione in avanti. Rapida ripartenza veneta con Lasagna: diagonale fuori. Montipò vigila su una botta di Milinkovic dalla distanza. Al 27’ palo interno su bordata dai 25 metri di Basic deviata dal portiere gialloblù. Si rilancia il Verona; Provedel fuori dai pali, Terracciano prova a sorprenderlo ma non inquadra la porta. Ritmi elevati. Verona compatto e coperto. Lazio a caccia di varchi. Al 36’ si ferma Veloso dopo aver provato a riprendere in seguito a una pallonata allo stomaco (nel frattempo anche ammonito) ed entra Tameze. Discesa di Lazzari: conclusione a lato. La squadra di Sarri pecca di precisione e concretezza in fase conclusiva. La formazione di Cioffi è guardinga in copertura e agile nelle ripartenze. Poco prima dell’intervallo, veneti vicini al gol: Henry timbra la parte alta della traversa.

Sblocca Immobile --- In avvio di ripresa, il Verona avanza il proprio baricentro. Riparte la Lazio: incursione di Felipe Anderson murata da Hien. Biancocelesti appannati nella costruzione del gioco. Al 10’ Sarri fa entrare Luis Alberto al posto di Basic. Sei minuti dopo Cioffi inserisce De Paoli e Cabal per Terracciano e Ceccherini. Lazio vicina al gol: si gira Luis Alberto in area, palla di poco a lato. Al 20’, doppia sostituzione nella Lazio: escono Marcos Antonio e Felipe Anderson , in campo Vecino e Cancellieri, altro ex gialloblù. Biancocelesti più intraprendenti. Al 23’, la gara si sblocca: cross lungo dalla destra pennellato da Milinkovic, in area sbuca Immobile che di testa porta in vantaggio la Lazio. Terzo gol in campionato per il capitano di Sarri dopo esser rimasto a secco nelle ultime due gare. Cioffi procede subito a una doppia sostituzione: fuori Lazovic e Lasagna, dentro Hrustic e Kallon. Che si rende pericoloso alla prima chance: a lato. Fastidi muscolari per Lazzari: entra Hysaj. Al 33’ Immobile sciupa clamorosamente l’occasione per raddoppiare: su lancio di Luis Alberto, supera Hien, arriva davanti a Montipò ma si fa fermare al dribbling dal portiere. E il numero uno del Verona è pronto sette minuti dopo ad opporsi a una rasoiata di Cancellieri. Che al primo minuto di recupero va a segnare ma viene fermato dal fuorigioco. Cincischia Hysaj , il Verona si fa largo in area, Provedel para su Ilic. Gara intensa fino all’ultimo soffio. Al 50’ chiude i conti Luis Alberto: micidiale il destro angolato del Mago, servito da Zaccagni. Il 2-0 dei biancocelesti esalta i 35mila dell’Olimpico. Al fischio finale, viene annunciata dagli altoparlanti la riapertura della campagna abbonamenti da parte della Lazio.

Vai al forum