LaziAlmanacco di domenica 25 settembre 2022 LaziAlmanacco di domenica 25 settembre 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di domenica 25 settembre 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio (...) ---  
Under 18, Lazio - Roma 3-0: il derby è biancoceleste! Under 18, Lazio - Roma 3-0: il derby è biancoceleste! -> Giornata di derby per gli aquilotti dell'Under 18 guidati daD'Urso. AlCentro Sportivo (...) ---  
Infortunio Casale, ecco l'esito dei controlli: il comunicato della Lazio Infortunio Casale, ecco l'esito dei controlli: il comunicato della Lazio -> La Lazio ha diramato un comunicato relativo all'infortunio di Nicolò Casale. L'ex Verona (...) ---  
Lazio-Parisi, il presidente dell’Empoli: “Affare per gennaio? Ora dico no. E Vicario…” Lazio-Parisi, il presidente dell’Empoli: “Affare per gennaio? Ora dico no. E Vicario…” -> Fabrizio Corsi, ai microfoni di Radio Incontro Olympia, ha parlato del terzino mancino e del (...) ---  
Lazio, Louise Eriksen esclusiva:  Lazio, Louise Eriksen esclusiva: "Christian felice per me, ama l'Italia" -> La centrocampista delle Women biancocelesti è sorella dell'ex Inter: "Mio fratello mi ha (...) ---  
Lazio, presto a Roma un parco pubblico intitolato a Umberto Lenzini Lazio, presto a Roma un parco pubblico intitolato a Umberto Lenzini -> Novità in vista,a tinte biancocelesti, nella toponomastica della Capitale. Molto presto un parco (...) ---  
Lazzari 2027: Lazio in azione per blindarlo Lazzari 2027: Lazio in azione per blindarlo -> di Daniele Rindone Il terzino è in scadenza nel 2024 la società si è fatta avanti per strappare la (...) ---  
LaziAlmanacco di sabato 24 settembre 2022 LaziAlmanacco di sabato 24 settembre 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di sabato 24 settembre 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, Gila realizza il sogno di una vita: l’emozione per l’esordio  Lazio, Gila realizza il sogno di una vita: l’emozione per l’esordio -> Un sogno diventato realtà quello di Mario Gila. Dopo l’esordio con la Lazio, desiderava fortemente (...) ---  
Lazio, abbonati da record. Ecco il dato finale: 26.193 tifosi Lazio, abbonati da record. Ecco il dato finale: 26.193 tifosi -> È il terzo numero più alto dal 2004. E con lo Spezia riapre la Maestrelli (...) ---  
Il Montenegro di Marusic perde di misura contro la Bosnia: la prova del biancoceleste Il Montenegro di Marusic perde di misura contro la Bosnia: la prova del biancoceleste -> Il Montenegro di Marusic perde 1-0 contro la Bosnia nel match valido per il quito turno di Nations (...) ---  
Lazio, Parolo e Lulic tra i nuovi allenatori Uefa A Lazio, Parolo e Lulic tra i nuovi allenatori Uefa A -> I due ex centrocampisti biancocelesti hanno superato a Coverciano gli esami finali del corso. Con (...) ---  
Conti Lazio: bilancio, costi inferiori. E abbonamenti al rialzo Conti Lazio: bilancio, costi inferiori. E abbonamenti al rialzo -> di Daniele Rindone Al 30 giugno 2022 rosso minore di un anno fa (17,42 milioni) e ingaggi tagliati (...) ---  
Lazio, Immobile ko: problema muscolare, niente Inghilterra Lazio, Immobile ko: problema muscolare, niente Inghilterra -> Il bomber si ferma a poche ore dal match di San Siro. Mancini deve disegnare di nuovo la (...) ---  
LaziAlmanacco di venerdì 23 settembre 2022 LaziAlmanacco di venerdì 23 settembre 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di venerdì 23 settembre 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...)

Autore Topic: Lazio, Immobile e quella promessa a Sarri dopo il confronto con i compagni  (Letto 40 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 29079
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.corrieredellosport.it



di Daniele Rindone

Il capitano si carica di nuovo la squadra sulle spalle. A nome di tutti ha promesso una reazione immediata: da leader crede ancora che questo progetto sia vincente

                   ROMA - È ancora una volta Ciro Immobile, con la sua statura di bomber e leader, morale e formale, a caricarsi la Lazio sulle spalle per condurla fuori da un altro smarrimento. E’ sempre e solo Ciro a raccogliere e trasmettere il sentimento collettivo, quotidiano, della gente laziale. E’ sempre e solo Immobile a mettersi ai comandi per tirare fuori la squadra dalla direzione sbagliata. La presa di responsabilità diretta di giovedì, davanti ai 225 laziali presenti a Herning e a tutti quelli incollati alla tv, rende di nuovo onore al capitano. Il suo orgoglio testardo è una garanzia di riscossa immediata. Ciro, bomber “all time”, con il suo spirito ardimentoso è capace di trascinarti dentro una crociata. Ma ogni capopopolo ha bisogno di un esercito, di una squadra veri. Per un’estate intera ha contribuito alla ricostruzione della Lazio, al completamento del mercato conducendo un’opera di convincimento per ogni obiettivo prefissato. Pensava che dalla rivoluzione sarriana potesse nascere una Lazio meno oscillante, più dotta (calcisticamente), saggia (mentalmente) e robusta (fisicamente). Continua a crederci.


Lazio, il saldo

Il tracollo danese può essere la classica tempesta laziale prima di un nuovo arcobaleno. E i numeri di Ciro aiutano a sperarlo. Nelle ultime sei partite giocate contro squadre neopromosse ha sempre colpito, totale di otto gol. Aveva segnato al Verona dopo lo stop col Napoli, è rimasto a secco in Europa. Che la Lazio lo stia assistendo meno è certificato dalle statistiche. Ciro, domenica scorsa, ha sollevato Sarri e i compagni da ogni responsabilità: «Il gioco è sempre stato corale - aveva detto - forse ho avuto meno occasioni, l’importante è che anche una sola sia trasformata. Ma non ho avuto la sensazione di essere meno servito». Eppure i dati dicono che Ciro un anno fa era messo in condizioni migliori per tirare con più continuità: 15 tiri (10 nello specchio) li ha scoccati dopo le prime sei giornate di questo campionato, l’anno scorso erano 26 (13 nello specchio). Tira di meno tutta la Lazio: 78 tiri totali un anno fa (35 nello specchio), 63 quest’anno (29 nello specchio). Nonostante questo calo di produzione offensiva, Immobile ha segnato 3 volte in 6 uscite. Ma spesso è stato costretto a vivacchiare aspettando il pallone giusto.


Immobile, la carica

Tutti i sentimenti, di rabbia e amarezza, di rivalsa, provati dai laziali giovedì li ha sintetizzati Ciro. La sua capacità di resilienza dev’essere uno sprone per la Lazio, così è stato in passato: «Ci prendiamo questo schiaffo forte, sicuramente lo analizzeremo ma abbiamo poco tempo perché c’è un’altra partita a breve. Ci dispiace molto per i tifosi, cercheremo di ripagarli facendo prestazioni migliori in campo», le sue parole. Ciro è leader e gregario, è questo l’esempio che porta avanti da anni. Non s’è mai sottratto alle colpe: «Dobbiamo essere bravi, dev’esserlo ognuno di noi. In questi casi è giusto analizzare tutto, ma bisogna rialzare subito la testa perché non abbiamo tempo per buttarci giù». Ciro aspetta di conoscere le decisioni di Sarri, in attacco ci sono rebus. Zaccagni è pronosticato in panchina, è reduce dall’infortunio muscolare di domenica, ha raggiunto solo ieri il ritiro di Piacenza, qui fa base la Lazio da venerdì. Felipe Anderson gioca e rigioca, è stanco. Pedro è rientrato giovedì, dall’Inter in poi s’è allenato e ha giocato a round. Cancellieri non garantisce bilanciamento, ma è fresco e la convocazione di Mancini lo ha caricato ancora di più. Chi ci sarà, ci sarà. In campo, prima di tutto, ci dovranno essere uomini. Non possono non reagire.

Vai al forum