Serbia, piovono critiche. Anche Milinkovic nell'occhio del ciclone Serbia, piovono critiche. Anche Milinkovic nell'occhio del ciclone -> Vlahovic in ritardo di condizione, Milinkovic deludente, il ct Stojkovic sotto accusa: si alza la (...) ---  
Lazio Primavera, col Pescara serve continuità. Una sorpresa tra i convocati Lazio Primavera, col Pescara serve continuità. Una sorpresa tra i convocati -> La Lazio Primavera fa visita al Pescara, ad inizio stagione era considerata l'avversaria da (...) ---  
Milinkovic, una carriera divisa a metà: la scelta di vita dei due fratelli Milinkovic, una carriera divisa a metà: la scelta di vita dei due fratelli -> Oggi sono titolari inamovibili nella Serbia, ma la carriera dei fratelli Milinkovic sarebbe potuta (...) ---  
La Lazio Women scende in campo contro la violenza sulle donne La Lazio Women scende in campo contro la violenza sulle donne -> La Lazio Women scende in campo contro la violenza sulle donne con iniziative e attività sociali in (...) ---  
Uruguay Mondiale | Vecino in una posizione inedita contro la Corea: ecco dove ha giocato Uruguay Mondiale | Vecino in una posizione inedita contro la Corea: ecco dove ha giocato -> Nella Lazio di Maurizio Sarri è diventato un titolare anche per la sua duttilità, essendosi (...) ---  
Podavini: "Seguo sempre la Lazio, Zaccagni è fondamentale per Sarri" Podavini: "Seguo sempre la Lazio, Zaccagni è fondamentale per Sarri" -> L’ex difensore biancoceleste Gabriele Podavini è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, (...) ---  
Lazio, caccia al tesoro: Ilic, Susic e Thuram jr Lazio, caccia al tesoro: Ilic, Susic e Thuram jr -> di Daniele Rindone Il serbo del Verona e il croato del Salisburgo seguiti da tempo. Occhi sul (...) ---  
Lazio, emozionante dedica social per Maurizio Manzini Lazio, emozionante dedica social per Maurizio Manzini -> Nel giorno del suo 82° compleanno arrivano gli auguri speciali del club per lo storico dirigente (...) ---  
Ozpetek e il nuovo film a Montesacro nel segno di Maestrelli - FOTO Ozpetek e il nuovo film a Montesacro nel segno di Maestrelli - FOTO -> Ferzan Ozpetek è pronto a tornare. Il regista turco naturalizzato italiano nel 2023 lancerà il suo (...) ---  
Firmani: "Il gol contro il Parma per Gabriele Sandri arrivò dall'alto" Firmani: "Il gol contro il Parma per Gabriele Sandri arrivò dall'alto" -> L'ex centrocampista biancoceleste Fabio Firmani è intervenuto ai microfoni di Lazio Style (...) ---  
Lazio, Basic compie 26 anni: gli auguri del club Lazio, Basic compie 26 anni: gli auguri del club -> Il messaggio sui social da parte della società biancoceleste per il centrocampista croato, che ha (...) ---  
Lazio, la ripresa si avvicina: ecco come sta Immobile Lazio, la ripresa si avvicina: ecco come sta Immobile -> La sosta per il Mondiale in Qatar è arrivata nel momento giusto in casa Lazio. I biancocelesti, (...) ---  
Lazio, idea Success come vice Immobile Lazio, idea Success come vice Immobile -> di Marco Ercole Sarri ha bisogno di un’alternativa in attacco, piace il nigeriano dell’Udinese (...) ---  
Under 13 | Orlando premiato con la Green Card del Fair Play Under 13 | Orlando premiato con la Green Card del Fair Play -> Un semplice gesto all’insegna dei valori sportivi della lealtà e della correttezza capace di (...)

Autore Topic: Immobile a caccia di riscatto in Nazionale: ecco perché voleva essere a Budapest  (Letto 53 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 29482
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.gazzetta.it



di Nicola Berardino

Dopo la mancata qualificazione al Mondiale, Immobile aveva anche pensato di lasciare. La convocazione di Mancini adesso gli aveva dato nuove motivazioni, per questo nonostante il problema fisico desiderava tanto prendere parte alla spedizione per la gara di domani in Nations League

Ciro Immobile non vedeva l’ora di tornare a vestire la maglia azzurra. E' quello il punto di ripartenza nel suo ritorno in Nazionale. Sullo sfondo la grande amarezza per la mancata qualificazione al Mondiale di Qatar, un altro appuntamento mancato con la più prestigiosa competizione calcistica dopo quello saltato in Russia. E invece non giocherà domani in Ungheria, come già è successo venerdì contro l’Inghilterra. Fermato da un edema al bicipite femorale. Nonostante tutto, aveva espresso la sua disponibilità a seguire la squadra a Budapest. Per stare vicino ai compagni, per vivere magari tutti insieme un’altra serata di gloria dopo quella di Milano di due giorni fa.
Si sente legatissimo alla maglia azzurra nonostante un rapporto tormentato. Il trionfo all’Europeo dello scorso anno ha sublimato il suo orgoglio di fare parte della Nazionale. La mancata qualificazione al Mondiale in Qatar è stata una delusione tremenda a partire dal lato personale. Ma a 32 anni, con i propri orizzonti che inevitabilmente si restringono, l’attaccante della Lazio non intende ridurre il suo trasporto per la Nazionale.

RIPARTENZA --- "Ci sono", ha detto a Roberto Mancini per rispondere alla nuova chiamata. Il c.t. gli ha trasmesso tutta la sua fiducia. Dopo la sconfitta contro la Macedonia, Immobile aveva pensato di essere anche al suo capolinea in azzurro tra 55 presenze con 15 gol. Si sentiva intrappolato dalle critiche e dalle tensioni. Su social erano volati pure veleni indirizzati alla sua famiglia. La tentazione di dire addio alla Nazionale lo ha pressato. Lo stop alla caviglia di fine campionato non lo ha reso disponibile per gli impegni azzurri. Così la convocazione di settembre ha avuto il senso della ripartenza. Con un rinnovato entusiasmo da parte di Immobile. Che si è presentato nel ritiro di Coverciano con il morale ricaricato pure dalla doppietta nella gara di Cremona che ha portato a cinque gol il proprio bottino in campionato.
La fascia di capitano nella Lazio ha fatto crescere il suo carisma da leader. Come anche il senso di responsabilità verso il gruppo. Allo stesso modo avverte in Nazionale, oltre alla motivazione di aver gol da regalare anche alla causa azzurra, la voglia di poter far da guida ai giovani attaccanti. Un ruolo da fratello maggiore che può aggiungere ulteriore armonia in azzurro. Non poter essere con i compagni della Nazionale in Ungheria per Ciro Immobile è stata pertanto solo un’altra amarezza.

Vai al forum