Lazio in ritiro in Turchia: Sarri aspetta, ma ecco le possibili date Lazio in ritiro in Turchia: Sarri aspetta, ma ecco le possibili date -> La preparazione invernale potrebbe svolgersi lontano da Formello, i tempi però, sono stretti. Il (...) ---  
Laziomania: ma non dovevano comprare Milinkovic Savic? Laziomania: ma non dovevano comprare Milinkovic Savic? -> di Luca Capriotti In un giorno e una notte cambia tutto, nel calcio. Viene fatto passare come un (...) ---  
Lazio, Gila jolly per l’Europa: ora sogna l’esordio in Serie A Lazio, Gila jolly per l’Europa: ora sogna l’esordio in Serie A -> di Carlo Roscito Sarri l’ha fatto giocare da titolare solo in Coppa: il difensore vuole (...) ---  
Lazio in cerca di un terzino ma Sarri insiste per Ilic a centrocampo  Lazio in cerca di un terzino ma Sarri insiste per Ilic a centrocampo -> di Nicola Berardino l serbo del Verona è legato all'addio di Luis Alberto. In difesa occhi (...) ---  
Lazio, tra Sarri e Luis Alberto convivenza forzata Lazio, tra Sarri e Luis Alberto convivenza forzata -> di Daniele Rindone È il giorno della ripresa a Formello: si riparte con un caso aperto e di (...) ---  
Serbia, S. Milinkovic preoccupa: la caviglia è messa male Serbia, S. Milinkovic preoccupa: la caviglia è messa male -> Il Sergente della Lazio è uscito malconcio dopo la partita con il Camerun: parte livida e (...) ---  
Lazio, scatta la ripresa: Sarri ha dato appuntamento alla squadra Lazio, scatta la ripresa: Sarri ha dato appuntamento alla squadra -> Tutti a Formello da mercoledì, ferie invernali finite per i giocatori non impegnati al Mondiale. (...) ---  
Ali da blindare, Lazio in azione per il rinnovo di Zaccagni Ali da blindare, Lazio in azione per il rinnovo di Zaccagni -> di Daniele Rindone Non solo Pedro, Felipe e Romero. I biancocelesti trattano anche con l’ex (...) ---  
Riecco il vero Romagnoli, a difesa della Lazio formato Champions Riecco il vero Romagnoli, a difesa della Lazio formato Champions -> Ha completato i mesi di rodaggio ed è stato decisivo per ricostruire il reparto arretrato: con lui (...) ---  
Signori: "L'affetto dei tifosi della Lazio vale più di ogni scudetto" Signori: "L'affetto dei tifosi della Lazio vale più di ogni scudetto" -> L'ex attaccante biancoceleste Giuseppe Signori è intervenuto ai microfoni di Lazio Style (...) ---  
Milinkovic, spettacolo al Mondiale: la Serie A elogia il suo “Re” - FOTO Milinkovic, spettacolo al Mondiale: la Serie A elogia il suo “Re” - FOTO -> Un gol da campione quello che ha realizzato Milinkovic oggi nella sfida contro il Camerun. Peccato (...) ---  
Serbia, S. Milinkovic si rammarica: “Un errore ci è costato caro” Serbia, S. Milinkovic si rammarica: “Un errore ci è costato caro” -> Il Sergente della Lazio in gol contro il Camerun dispiaciuto per il 3-3 finale. Ma i numeri lo (...) ---  
#SingaSong | Cragnotti: "quotLa Lazio sta facendo grandi cose, ricordo l'abbraccio con suor Paola il gi #SingaSong | Cragnotti: "quotLa Lazio sta facendo grandi cose, ricordo l'abbraccio con suor Paola il gi -> In occasione della prima edizione di Sing a Song, organizzato dall’ associazione So.Spe di suor (...) ---  
#SingaSong | Suor Paola: "Una serata particolare a sostegno della So.Spe" #SingaSong | Suor Paola: "Una serata particolare a sostegno della So.Spe" -> In occasione della prima edizione di Sing a Song, organizzato dall’ associazione So.Spe, Suor (...) ---  
Lazio, Milinkovic e il gol mondiale: è il settimo biancoceleste della storia Lazio, Milinkovic e il gol mondiale: è il settimo biancoceleste della storia -> Il Sergente segna al Camerun e da Roma in tanti esultano. La sua rete si aggiunge ad altre di (...)

Autore Topic: Milinkovic senza il derby, Lotito si sfoga con Trentalange  (Letto 69 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 29509
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Milinkovic senza il derby, Lotito si sfoga con Trentalange
« : Martedì 1 Novembre 2022, 10:00:23 »
www.corrieredellosport.it


di Fabrizio Patania

Colloquio con il numero uno dell’Aia in via Allegri. Manganiello pensava al rosso, Bradaric su Lazzari neppure sanzionato

                   ROMA - Lotito, senatore appena eletto e consigliere federale, in via Allegri si è appellato al quinto emendamento americano. «Milinkovic? Lasciamo perdere. Parliamo d’altro». Il tentativo, evidente e dichiarato, di non rispondere, tenendo basso il tiro delle polemiche. Prima di salire in macchina, però, ha chiesto dove fosse finito Alfredo Trentalange, lo ha visto a una quindicina di metri di distanza e lo ha raggiunto. Si era appena concluso il Consiglio Federale in cui la Figc ha approvato (anche con il suo voto) le licenze nazionali per il prossimo triennio. E’ presumibile che il presidente della Lazio abbia avvicinato il capo dell’Aia per spiegarsi, sfogarsi, capire e denunciare. Facciamo fatica a immaginare che abbiano parlato (anche) di altro.


Disparità

La Lazio si sente accerchiata e danneggiata. Va così dall’inizio del campionato, basterebbe controllare il rapporto tra falli commessi e cartellini sventolati, ma il caso legato a Milinkovic, oltre a far saltare i nervi alla squadra di Sarri, ha prodotto un danno clamoroso in vista del derby. Il centrocampista serbo, diffidato, verrà squalificato per un fallo non commesso, in realtà inventato o subito, e salterà la Roma. Inconcepibile per la Lazio, pronta sui social a evidenziare la disparità di trattamento subita all’Olimpico. Bradaric neppure ammonito per l’intervento con il piede a martello su Lazzari sulla linea laterale e sotto gli occhi di Mariani, il quarto uomo. Era quasi da espulsione. Pensate, un eventuale rosso avrebbe costretto la Salernitana a proseguire in 10 sullo 0-0. Il croato ex Lilla è stato graziato. Milinkovic no, ma non doveva essere salvato perché non era fallo. Ammonito per il contrasto con Bronn dopo essersi liberato della palla, toccando d’esterno destro. Era impossibile, sulla corsa, evitare l’impatto.


Champions

Manganiello si è difeso nello spogliatoio parlando di “step on foot”. Così ha risposto a Tare nella pancia dell’Olimpico. Riteneva che Milinkovic fosse quasi da rosso. Non ci sono stati discussioni burrascose nel sottopassaggio. La spiegazione al diesse della Lazio riguardava il regolamento, peraltro interpretato nel verso sbagliato dall’arbitro di Pinerolo (provincia di Torino), appena alla terza presenza stagionale nel campionato di Serie A. Sinora altre tre presenze in B. Designazione leggera? Può essere, anche se la partita con la Salernitana era da terza fascia e Rocchi non aveva tante alternative. La squadra di Sarri, però, occupava il terzo posto in classifica e in previsione del derby si poteva prevedere un’attenzione superiore. Le ammonizioni ai diffidati esistono e si danno, a patto che siano reali, non inventate, come in questo caso. A Formello tutti ricordano come volò via la qualificazione Champions nel 2018. Quest’anno la competizione per il quarto posto, con tante grandi in ritardo, sarà ancora più dura. Per lo “step on foot” mancavano i due requisiti fondamentali: l’intenzionalità di Milinkovic (toccando d’esterno e non con il piatto del piede non aveva altre possibilità di appoggio a terra) e un eccesso di vigoria. Il serbo era in possesso e in attacco, non in fase difensiva.


Solo Mau

«Mai vista una roba del genere in cinquant’anni di calcio. Se parlo mi squalificano per sei mesi» ha spiegato Sarri, rimasto solo o quasi nella notte dell’Olimpico. Ha parlato il tecnico per difendere la Lazio, non altri. Non il ds Tare, non Lotito (giustificato o meno dal ruolo istituzionale) e non un dirigente di supporto alla prima squadra, Peruzzi si è dimesso nell’estate 2021 senza essere sostituito. Certe dinamiche si ripetono negli anni. Il metodo della Lazio non è cambiato. Qualche domanda sarebbe meglio farsela.

Vai al forum