Autore Topic: UNDER 14 | Mister Assumma: 'Un doppio impegno fatto di sacrifici e dedizione. Puntiamo il più in alt  (Letto 128 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 33060
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.sslazio.it



Le giovani aquile classe 2009 proseguono un doppio percorso, sia nel campionato nazionale Under 14 Pro che in quello Under 14 Regionali Elite, con uno score di tutto livello. I biancocelesti hanno conquistato infatti l’aritmetica qualificazione alla Post Season del campionato nazionale con due turni d’anticipo: ancora lungo invece il percorso nella categoria regionale, dove comunque la Lazio mantiene il primato con notevoli punti di vantaggio sulle inseguitrici.

È lo stesso mister Tobia Assumma a commentare il cammino della squadra Under 14:

“A livello lavorativo puntiamo tutto sulla crescita dei ragazzi, soprattutto cercando di potenziare al massimo lo sviluppo delle potenzialità che ha ogni individuo. Il risultato del campo è la conseguenza del lavoro che viene fatto per mettere in condizione i ragazzi di crescere il più possibile. Dall’inizio dell’anno ad oggi, siamo più che soddisfatti del lavoro che i ragazzi hanno svolto, naturalmente siamo soddisfatti anche dei risultati, ma non sono l’obiettivo prioritario che ci poniamo.

Il doppio campionato? La rosa è abbastanza ampia, tra i due campionati cerchiamo sempre di far ruotare tutti i giocatori poiché, mese dopo mese, la qualità dei ragazzi si è omologata. Il doppio impegno è sicuramente gravoso, questo aspetto va sottolineato, soprattutto per la dedizione che ci mettono i ragazzi. Basti pensare che alcuni di loro impiegano un’ora e mezza per arrivare al campo, per poi altrettanto tempo per far rientro a casa, e nonostante ciò non sono mai mancati ad un allenamento, si impegnano al massimo dal primo giorno della settimana all’ultimo.

Vanno oltre a quello che è un normale sacrificio del calciatore, proprio perché la passione e l’importanza che danno alla Lazio va oltre. In tutto questo,si aggiungono anche i sacrifici delle famiglie che accompagnano e sostengono la squadra. Sono poche le sconfitte subite dai ragazzi , con lo staff abbiamo cercato di instaurare in loro una mentalità vincente che è fatta soprattutto per superarle. Vedo ragazzini solidi a livello mentale, vedo una squadra motivata e cattiva dal punto di vista agonistico e soprattutto sono ragazzi dediti al lavoro. Questo è un punto fondamentale per un allenatore.

Per arrivare alla fine dei campionati c’è ancora tempo, sicuramente non ci poniamo dei limiti, con tanta umiltà ma cerchiamo di puntare il più in alto possibile. Teniamo conto che noi siamo un anello di una catena di montaggio, in cui l’obiettivo principale è portare il più avanti possibile i ragazzi. Uno degli obiettivi più importanti è formare la prossima Under 15 della Lazio nella maniera più adeguata possibile per fare in modo che i ragazzi possano portare in alto il blasone della Prima Squadra della Capitale.”

Vai al forum