Autore Topic: Falsi miti: er centravanti de riserva  (Letto 3201 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Orazio Scala

Falsi miti: er centravanti de riserva
« : Domenica 12 Marzo 2023, 12:11:53 »
Ciro Immobile in questo campionato è stato in campo per 1455', con uno score di 28 gol segnati e 12 subìti, con lui presente: una realizzazione ogni 52' e un gol subìto ogni 121'.

I minuti senza il nostro centravanti sono stati 885', con 13 reti fatte e 7 al passivo: si segna ogni 68' e si subisce ogni 126'.

Il dato al passivo è pressoché identico in entrambi i casi e questo dimostra quanto Immobile, oltre ad essere un fromboliere di gran livello, contribuisca all'equilibrio della squadra: la sua presenza non comporta maggiori difficoltà per chi deve difendere, che invece spesso ha nel centravanti un "uomo in meno".

Calano invece i gol segnati e, se al posto di Immobile ci fosse stato - attenzione! - un attaccante DI PARI LIVELLO - la Lazio avrebbe segnato quattro gol in più, in linea teorica.

Ma come sarebbero state distribuite queste marcature "mancanti"?

Con Immobile a pieno servizio (quindi non contando le partite in cui è uscito subito per infortunio o ha giocato pochi minuti nel finale) la Lazio ha messo insieme 9 vittorie, 4 pari e 3 sconfitte, per un totale di 31 punti in 16 gare: media, 1,94 punti/partita. Nelle dieci partite senza Ciro, 5 vittorie, 3 pari e 2 sconfitte: 1,8 punti/partita.

Quindi, se la Lazio avesse disposto di un centravanti DI VALORE PARI A IMMOBILE, avrebbe messo insieme 1,4 punti in più. In dieci partite.

Come è possibile che un'assenza così grave produca effetti... molto meno gravi di quanto si voglia pensare?

Probabilmente, giocare con una mezzapunta in più permette lo stesso un equilibrio dei due reparti avanzati, tale da arrivare comunque al gol e capitalizzarlo al meglio, grazie alla solidità del reparto arretrato.

Insomma, se gli 1/2 punti mancanti sarebbero stati recuperati grazie a un sostituto di valore pari a Immobile (a trovarlo...), ho idea che un Bonazzoli non sarebbe servito a una stramazza, anzi probabilmente "occupando" un posto nei sei avanzati ma con qualità nemmeno lontanamente paragonabili a quelle di Immobile, avrebbe fatto solo DANNI.

In questo senso va elogiata l'ENORME stagione che sta disputando Felipe Anderson, a mio avviso.

(si prega di confutare, se del caso, questi NUMERI con altrettanti numeri: di pipponi di aria fritta ne ho letti già abbastanza. grazie)


Panzabianca

Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #1 : Domenica 12 Marzo 2023, 12:16:43 »
Strumentale, Robè,  strumentale.
Tu sei persona intelligente, non è un falso mito.
E non può difendersi l'indifendibile.

Orazio Scala

Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #2 : Domenica 12 Marzo 2023, 12:25:40 »
Strumentale, Robè,  strumentale.
Tu sei persona intelligente, non è un falso mito.
E non può difendersi l'indifendibile.

Su quali basi lo affermi?

Bonazzoli, con ogni probabilità, sarebbe finito in panca pure con Ciro assente.

Panzabianca

Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #3 : Domenica 12 Marzo 2023, 12:30:45 »
Su quali basi lo affermi?

Bonazzoli, con ogni probabilità, sarebbe finito in panca pure con Ciro assente.

Quante sono le squadre che attualmente versano nella nostra condizione?
Il Napoli addirittura ne ha 3, e, con la resurrezione di Simeone, uno più forte dell'altro.

Boh. Poi però il tecnico è una pippa...

Offline disabitato

  • Biancoceleste Clamoroso
  • *
  • Post: 28007
  • Karma: +575/-15
  • Sesso: Maschio
  • antiromanista compulsivo
    • Mostra profilo
Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #4 : Domenica 12 Marzo 2023, 13:19:52 »
Ottimo spunto.
Numeri alla mano, l'abilità di Sarri è tale che la squadra non risente dell'assenza del proprio attaccante titolare.

Sarri vero valore aggiunto. Riesce a non far risentire alla Lazio le enormi lacune della premiata ditta senatore e socio.
DISCLAIMER: durante la scrittura di questo post non è stata offesa, ferita o maltrattata nessuna categoria di utenti o nessun utente in particolare. Ogni giudizio su persone, cose o utenti rimane nella mente dello scrivente e per questo non perseguibile.

Orazio Scala

Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #5 : Domenica 12 Marzo 2023, 13:23:09 »
Ottimo spunto.
Numeri alla mano, l'abilità di Sarri è tale che la squadra non risente dell'assenza del proprio attaccante titolare.

Sarri vero valore aggiunto. Riesce a non far risentire alla Lazio le enormi lacune della premiata ditta senatore e socio.

Questa è una possibile spiegazione.

Partendo da un dato VERO, quello evidenziato in neretto.

Offline disabitato

  • Biancoceleste Clamoroso
  • *
  • Post: 28007
  • Karma: +575/-15
  • Sesso: Maschio
  • antiromanista compulsivo
    • Mostra profilo
Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #6 : Domenica 12 Marzo 2023, 13:59:00 »
Possiamo altresì dedurre che con un attaccante di ruolo (un immobile meno bravo), avremmo fatto comunque meglio di quanto fatto con Anderson.

Anderson, che è bene ricordarlo, tolto dalla sua zona di campo ove è titolarissimo, è stato degnamente sostituto da Pedro (non a caso uno dei "quindici"), privando comunque la Lazio di un ricambio utile.

La nostra storia insegna che il potenziale punto perso, sarà decisivo per la qualificazione Champions.
DISCLAIMER: durante la scrittura di questo post non è stata offesa, ferita o maltrattata nessuna categoria di utenti o nessun utente in particolare. Ogni giudizio su persone, cose o utenti rimane nella mente dello scrivente e per questo non perseguibile.

Orazio Scala

Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #7 : Domenica 12 Marzo 2023, 14:04:11 »
Altro dato: la Lazio "spremuta" di ieri sera ha percorso 3 km complessivi IN PIU' di quella fantasmagorica vista contro il Milan.

Quindi quello per cui siano "stanchi" è un altro mito.

Offline disabitato

  • Biancoceleste Clamoroso
  • *
  • Post: 28007
  • Karma: +575/-15
  • Sesso: Maschio
  • antiromanista compulsivo
    • Mostra profilo
Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #8 : Domenica 12 Marzo 2023, 14:08:46 »
Dopo due mesi di sosta, la scusa della stanchezza non regge.
DISCLAIMER: durante la scrittura di questo post non è stata offesa, ferita o maltrattata nessuna categoria di utenti o nessun utente in particolare. Ogni giudizio su persone, cose o utenti rimane nella mente dello scrivente e per questo non perseguibile.

ThomasDoll

Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #9 : Domenica 12 Marzo 2023, 14:23:02 »
Assolutamente da certificare il dato sulla stanchezza, che è una cazzatissima, mentre probabilmente è vero che ci si scarica mentalmente per via degli impegni ravvicinati. Ma non fisicamente.
Il dato sulla punta calcolato sulla media presta il fianco a qualche perplessità. Mi spiego meglio: prendiamo ad esempio la gara con l'AZ. La Lazio ha perso ma ha sprecato almeno 5 gol fatti. Ciro probabilmente avrebbe fatto meglio di Pipe in zona gol, anche se pure lui s'era magnato l'animaccia sua nelle gare precedenti.
Continuiamo con l'esempio europeo: se abbiamo vinto in casa con i rumeni nonostante fossimo in dieci, e poi con la Samp, quanto dobbiamo a lui, non solo per il gol, ma anche per la leadership mostrata in campo? Il giocatore che suona la carica ha un plusvalore. Detto questo e analizzando le sue assenze, sembra proprio che possa essere stata decisiva, oltre che con l'AZ, quella di Rotterdam, con conseguente eliminazione dall'EL, e in parte quella interna con la Salernitana. Quindi sembra più una questione europea, mentre in campionato abbiamo 3 vittorie, due delle quali pesanti, un pari e due sconfitte, evitabile solo quella con i campani in casa. 10 punti in 6 partite, media da Lazio.
Il centravanti di riserva non è però un falso mito, perché se in panca ne hai uno forte, anche se ruota con gli altri, ti può cambiare la situazione. Probabilmente non un Bonazzoli, ma un Simeone o uno Nzola magari sì, calcolando pure che può dare fiato allo stesso Ciro e non è obbligatorio che giochi solo in sua assenza.

Orazio Scala

Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #10 : Domenica 12 Marzo 2023, 14:42:22 »
Il centravanti di riserva non è però un falso mito, perché se in panca ne hai uno forte, anche se ruota con gli altri, ti può cambiare la situazione. Probabilmente non un Bonazzoli, ma un Simeone o uno Nzola magari sì, calcolando pure che può dare fiato allo stesso Ciro e non è obbligatorio che giochi solo in sua assenza.

Esattamente. Con Bonazzoli, Caputo e gente di 'sto livello, Anderson (quello di quest'anno specialmente) in panchina non ci va mai. Ruolo o non ruolo.

C'è un'altra lettura possibile, tra l'altro: se la differenza tra Ciro presente e assente non è così tangibile come si vorrebbe credere, potrebbe anche dipendere... da Ciro stesso.

E un'altra ancora: quella per cui l'equilibrio tattico raggiunto (innegabile: tra la Lazio di un anno e mezzo fa e l'attuale non c'è confronto, in questo senso) sia anche l'effetto di una maggior collaborazione degli avanti all'orchestra: il che potrebbe aver in parte sacrificato le potenzialità degli attaccanti ma con un risultato complessivo migliore. E vincere 1-0 è sempre meglio che pareggiare 4-4 con tripletta del centravanti.

L'impressione è che l'anno prossimo occorrerà sì un centravanti nuovo, ma probabilmente... quello titolare, o equivalente.

ThomasDoll

Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #11 : Domenica 12 Marzo 2023, 15:10:47 »
l'anno prossimo è lontanissimo.
Ma se si resta con Sarri c'è da fare un paio di acquisti veri, il resto è pronto.
Bisognerà però vedere chi parte.
Prima ci sono obiettivi da centrare, con questa classifica a marzo bisogna puntare al secondo posto.

Offline Matita

  • Biancoceleste Clamoroso
  • *
  • Post: 26164
  • Karma: +516/-54
    • Mostra profilo
Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #12 : Domenica 12 Marzo 2023, 15:20:45 »
Datemi un centrale vero a cc altro che il vice Immobile.

Inviato dal mio MAR-LX1B utilizzando Tapatalk

Si er papa te donasse tutta Roma
E te dicesse lassa anna’ chi t’ama
 je diresti:  Si sacra corona
Val piu’ l’opinione mia che tutta Roma

Vulgus veritatis pessimus interpres.
Lotito deve fa' come dico io (quito cit.)

Offline MagoMerlino

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 16959
  • Karma: +493/-398
  • Sesso: Maschio
  • Fare o non fare! Non c'è provare.
    • Mostra profilo
Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #13 : Domenica 12 Marzo 2023, 16:09:02 »
Odio perdere più di quanto ami vincere

#liberalaLazio

Siamo realisti, esigiamo l'impossibile.

"se te senti la forza necessaria spalanca l'ale e viettene per l'aria: se nun t'abbasta l'anima de fallo io seguito a fa l'Aquila e tu er gallo"

Offline MCM

  • Biancoceleste Clamoroso
  • *
  • Post: 20304
  • Karma: +217/-201
    • Mostra profilo
Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #14 : Domenica 12 Marzo 2023, 16:18:32 »
Se consideriamo anche le partite di coppa come sono i numeri?

Detto questo, il tema non è solo di merito (pure la Cremonese ha tre punte di ruolo in rosa) ma pure di sostanza numerica.
Senza una alternativa a Ciro devi spremere come limoni Felipe e/o Pedro.

Orazio Scala

Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #15 : Domenica 12 Marzo 2023, 16:20:41 »


Già è tanto che non hai messo l'inno der molisano...

Offline MagoMerlino

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 16959
  • Karma: +493/-398
  • Sesso: Maschio
  • Fare o non fare! Non c'è provare.
    • Mostra profilo
Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #16 : Domenica 12 Marzo 2023, 16:34:32 »
Già è tanto che non hai messo l'inno der molisano...
Quello di fatto l’hai fatto tu avendo la presunzione di aprire questo topic e pretendendo numeri a contestazione dei tuoi. Ma con quali numeri vorresti che uno ti risponda, non ci sono non esistono, i tuoi numeri sono il senno del poi. Magari al posto di Immobile mettevamo Quagliarella che segnava la metà dei gol che si è mangiato Felipe Anderson e ora avevamo 6 punti in più in campionato e saremmo andati in Olanda con 2 gol di vantaggio. Abbiamo Quagliarella per verificare? No. Quindi che numeri vuoi? Quelli da giocarti al lotto? 34, 62, 90 terno secco sulla ruota di Napoli. Contento?
Nel calcio i numeri sono l’obiettivo non il mezzo. Le statistiche possono aiutare a capire gli errori non a risolverli. Ho corso più di tutti ma sono arrivato ultimo, grazie al cazzo, corri male, corri a vuoto come Milinkovic Savic che fa il pressing flemmatico, vuoi arrivare primo?
Ma per piacere.
Odio perdere più di quanto ami vincere

#liberalaLazio

Siamo realisti, esigiamo l'impossibile.

"se te senti la forza necessaria spalanca l'ale e viettene per l'aria: se nun t'abbasta l'anima de fallo io seguito a fa l'Aquila e tu er gallo"

Offline cartesio

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 6953
  • Karma: +202/-8
  • Sesso: Maschio
  • sex 'n drug 'n cupinface
    • Mostra profilo
Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #17 : Domenica 12 Marzo 2023, 16:37:45 »
Ciro Immobile in questo campionato è stato in campo per 1455', con uno score di 28 gol segnati e 12 subìti, con lui presente: una realizzazione ogni 52' e un gol subìto ogni 121'.
[...]
In questo senso va elogiata l'ENORME stagione che sta disputando Felipe Anderson, a mio avviso.


Bellissimo post, per il metodo e per l'osservazione finale.
e ffforza lazzzio

Ai nostri giorni si può scegliere la propria religione, Hadouch, ma non la propria tribù. D. Pennac, La Prosivendola.

Offline Er Matador

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 5062
  • Karma: +425/-17
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #18 : Domenica 12 Marzo 2023, 16:49:28 »
1) Il ragionamento parte, a mio avviso, da una premessa fuorviante.
Il vice-Ciro dovrebbe essere, in realtà, un successore temporaneamente in modalità affiancamento per poi subentrare sempre più a pieno regime.
Ovvio che debba trattarsi di un elemento all'altezza, non del solito cestone: e il tempo per pensarci non è mancato.
Dare per scontato un Bonazzoli o chi per esso ha senso se si ipotizza: l'acquisto sarebbe stato effettuato da uno che preso Muriqi per 18 milioni, chissà chi ci avrebbe portato.
Discorso ineccepibile ma che porta a considerare l'organigramma societario ai vertici e il suo operato come un oggettivo problema, non come qualcosa da difendere

2) Col Bologna, l'attacco leggero avrebbe potuto giocare una settimana senza tirare in porta; con una punta decente, in grado di usare il pugno del KO anziché graffiare con le unghie, le probabilità di segnare sarebbero aumentate esponenzialmente.
E ciò sarebbe bastato per aggiungere due punti in una partita, non unovirgola in dieci partite.
Si dice di non esagerare con l'importanza della tattica per non perdere di vista la concretezza del campo?
Giustissimo, ma vale anche per la statistica

3) Felipe Anderson ci ha messo una pezza enorme, e gli va reso merito, ma con un consumo supplementare di energie mentali per adattarsi a un ruolo non suo.
Forse, senza questo sforzo evitabile, sarebbe arrivato meno appannato alla sfida con l'AZ e oggi partiremmo da un dignitoso 3-2.
Senza contare che il suo spostamento al centro ha imposto un gravoso e continuato lavoro sulla fascia a Pedro, altro elemento da centellinare per età non più verde e impatto sulla partita, sottraendolo alle potenzialità di un ruolo da subentrante.
E sappiamo quanto i panchinari in grado di spaccare la partita non abbondino particolarmente.
Una sola assenza, non compensata da un ricambio uno a uno, ha portato dunque a destabilizzare tre caselle nell'organico invece di una sola.
Per il semplice fatto che l'utilizzo non estemporaneo di un componente surrogato incide a catena sull'intero meccanismo, mettendolo a rischio.
È come dire: ho bucato una gomma e non posso ripararla subito?
Chi se ne frega, uso il ruotino e le ruote sono sempre quattro.
Un ragionamento del genere l'ha tentato, nel senso più letterale, Lentini una trentina d'anni orsono.
Sappiamo com'è finita

4) La Lazio ha relativamente retto l'assenza di Immobile per un semplice fatto: che Ciro è assente anche quando gioca, depotenziato da un 4-3-3 fossile che gli impone un superlavoro supplementare distogliendolo dall'utilizzo delle sue doti realizzative.
Stesso problema incontrato in Nazionale, dove un altro scienziato crede di avere a disposizione Corradi coi capelli ossigenati.
Oltre a spremerlo fino al punto di rottura, Sarri ha dimostrato di prescindere dalle sue caratteristiche individuali.
Quando un adattamento come quello che ipotizzavo

Fatte le debite proporzioni, la sua parabola ricorda quella di CR7 al Real: realizzatore principe, abituato a spaziare su tutto il fronte offensivo, in difficoltà di fronte a un'età sempre meno verde.
Finché Zidane capì il problema ritagliandogli un ruolo diverso, che lo portava a galleggiare in una porzione di campo molto più limitata in attesa del pallone giusto, ottimizzando le energie disponibili.
Fu la mossa che gli allungò la carriera ad altissimi livelli ancora per qualche stagione.

gli allungherebbe la carriera anziché causargli un acceleratissimo e improvviso invecchiamento

5) Col Bologna la Lazio ha percorso tre chilometri in più che col Milan? Sì, ma a quale ritmo?
Corricchiare all'infinito per il campo, anziché correre magari meno in assoluto ma piazzando delle accelerazioni, cambia tutto: parliamo di calcio, non di mezzofondo.
E al Dall'Ara, che si tratti di una squadra imballata dal richiamo di preparazione, di stanchezza o di altro, mancava totalmente tale risorsa.
Mentre a Napoli abbiamo vinto non per il numero di chilometri in più degli avversari, ma perché arrivavamo sempre primi sul pallone.
Poi può subentrare anche qui la spiegazione di carattere tattico: dipendiamo troppo dalle accelerazioni individuali, senza le quali la manovra diventa prevedibile e sterile oltre ogni sopportabilità.
Del resto, anche nel pur discreto primo tempo con l'AZ e a prescindere dalla qualità del gioco, senza gli spunti da fermo di Zaccagni non avremmo quasi tirato in porta

Offline Goemon

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 1130
  • Karma: +10/-1
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Falsi miti: er centravanti de riserva
« Risposta #19 : Domenica 12 Marzo 2023, 17:49:17 »
Numeri alla mano hai ragione e sono l'unica cosa che conta.
D'altronde capace che con Immobile in campo non avresti battuto Atalanta Roma e Milan ma capace che avresti potuto fare punti contro Udinese Salernitana e Juventus.
Il sostituto di Immobile serve per far rifiatare il titolare ma sopratutto per avere più alternative, tipo nella gara di ieri.


Inviato dal mio SM-S906B utilizzando Tapatalk

Di LAZIO ci si ammala inguaribilmente!