Autore Topic: Lazio, Immobile unico sorriso: si scalda per il finale  (Letto 39 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 32932
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Lazio, Immobile unico sorriso: si scalda per il finale
« : Domenica 5 Maggio 2024, 10:00:37 »
www.corrieredellosport.it


Ciro volto positivo della partita contro il Monza: Tudor conta di averlo in forma nelle ultime tre gare

ROMA - Ciro, l'unico (piccolo) spiraglio. Difficile trovare aspetti positivi in una partita che, se non ha reso impossibile il sogno Champions, lo ha fatto comunque diventare ancora più complicato di quanto già non fosse. La rete di Immobile, però, fa quantomeno ben sperare in ottica di un recupero della miglior versione del capocannoniere della Lazio di tutti i tempi. Lo stesso che nelle ultime settimane ha vissuto momenti difficili, giocando su livelli non all'altezza del suo passato e vedendosi messo in secondo piano dal nuovo allenatore Igor Tudor.  

Il sorriso di Immobile dopo il gol

Una situazione che ha generato un po' di inevitabile insofferenza, ma che il tecnico - dopo il colloquio con il suo giocatore - ha cercato di "guarire" rilanciandolo da titolare a Monza. In cambio ha ottenuto il gol che ha sbloccato la partita, il numero 207 in biancoceleste dell'attaccante di Torre Annunziata (il 201 personale in Serie A). Il capitano della Lazio (che al termine della gara ha mediato nel confronto con la tifoseria) si è fatto trovare al posto giusto sulla ribattuta di Di Gregorio dopo il bolide di Kamada e da buon rapace dell'area di rigore ha appoggiato in porta la sfera. Così ha interrotto un digiuno che in campionato durava addirittura da 84 giorni (dal 10 febbraio a Cagliari), così ha ritrovato il sorriso e così ha rialzato le sue quotazioni per questo rush finale: «Sono contento per Ciro. Era dentro la gara, ci teneva. E ha fatto un gol importante. Ha bisogno di ritrovare la condizione, speriamo di averlo così per le prossime tre gare», ha detto Tudor a fine partita. Un segno che da parte dell'allenatore c'è la volontà di ritrovare il vero Immobile, anche perché averlo al massimo delle sue possibilità significherebbe moltissimo in ottica delle ultime tre partite da giocare prima di concludere questa stagione. 

Lazio, il punto sull'infermeria

La sua corsa verso una nuova maglia da titolare contro l'Empoli ripartirà da martedì, quando è in programma la ripresa degli allenamenti. A inizio settimana, come spiegato dal medico sociale Fabio Rodia a Lazio Style Radio, sarà fatto un check su Mario Gila, per «quantizzare in maniera precisa i tempi di recupero. Al momento sta procedendo il protocollo rieducativo, sta andando tutto bene». A parte il difensore spagnolo, non c'è alcun criticità dal punto di vista dell'infermeria. Provedel era già ieri in panchina e sotto l'aspetto medico è un «caso risolto». Nessun problema pure per Felipe Anderson, sostituito da Tudor nella ripresa solo «per crampi. Niente da ricondurre a precedenti acciacchi. Si è trattato solo di precauzione». 


Vai al forum