LaziAlmanacco di martedì 24 maggio 2022 LaziAlmanacco di martedì 24 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di martedì 24 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
 Immobile capocannoniere per quattro volte: è il primo italiano a farlo   Immobile capocannoniere per quattro volte: è il primo italiano a farlo -> di Stefano Cieri L'attaccante, che ha polverizzato i record di gol nella Lazio, corona la (...) ---  
LaziAlmanacco di lunedì 23 maggio 2022 LaziAlmanacco di lunedì 23 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di lunedì 23 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, offese razziste allo steward: la condanna di Di Maio e della società Lazio, offese razziste allo steward: la condanna di Di Maio e della società -> di Daniele Rindone Gli insulti sono partiti da un tifoso della Curva Nord: l’addetto alla (...) ---  
Lazio, Sarri-Lotito patto per il futuro: dal rinnovo al mercato, tutti i dettagli Lazio, Sarri-Lotito patto per il futuro: dal rinnovo al mercato, tutti i dettagli -> di Marco Valerio Bava La rivoluzione è in atto, si parte con il nuovo ciclo che avrà Maurizio (...) ---  
Superligaen, il Copenaghen di Vavro si laurea campione di Danimarca - FOTO  Superligaen, il Copenaghen di Vavro si laurea campione di Danimarca - FOTO -> Denis Vavroe il suo Copenaghen sono campionidi Danimarca. Il difensore, arrivato a gennaio in (...) ---  
Liga, il Maiorca batte l'Osasuna e si salva: Muriqi ancora protagonista  Liga, il Maiorca batte l'Osasuna e si salva: Muriqi ancora protagonista -> Il Maiorca di Vedat Muriqi è ufficialmente salvo. La squadra allenata da Javier Aguirre ha (...) ---  
Roma - Lazio, Under 16: incredibile svista arbitrale beffa i biancocelesti - VIDEO  Roma - Lazio, Under 16: incredibile svista arbitrale beffa i biancocelesti - VIDEO -> Non c'è Var, tanto meno la goal line technology nel campionato Allievi Nazionali Under 16. Se ci (...) ---  
Comunicato 22.05.2022 Comunicato 22.05.2022 -> Sui cori razzisti e gli slogan antisemiti come quelli riportati in queste ore su alcuni siti e (...) ---  
Lazio, rivoluzione o restyling? Senza Milinkovic e Luis Alberto sarà anno 0 Lazio, rivoluzione o restyling? Senza Milinkovic e Luis Alberto sarà anno 0 -> di Stefano Cieri Leiva, Luiz Felipe e Strakosha sono partenti sicuri, ma non saranno gli unici. Il (...) ---  
Laziomania: gli addii veri, presunti, i protagonisti, le comparse, Milinkovic Laziomania: gli addii veri, presunti, i protagonisti, le comparse, Milinkovic -> di Luca Capriotti Difficile raccogliere tutto quello che questa stagione ha dato alla Lazio, ai (...) ---  
Lazio, terzo anno di fila sopra la Roma: non era mai successo nell’era Lotito  Lazio, terzo anno di fila sopra la Roma: non era mai successo nell’era Lotito -> La Lazio ha chiuso al quinto posto in classifica a quota 64 punti, 1 in più della Roma arrivata (...) ---  
Il sorpasso di Sarri, l'impresa di Italiano Il sorpasso di Sarri, l'impresa di Italiano -> di Alberto Dalla Palma Firenze torna in Europa dopo sei anni e celebra il rientro nella Coppe in (...) ---  
LaziAlmanacco di domenica 22 maggio 2022 LaziAlmanacco di domenica 22 maggio 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di domenica 22 maggio 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Leiva, la lettera agli  Leiva, la lettera agli "amici laziali": "Compagni, tifosi, Sarri e Inzaghi. Vi ringrazio..." - FOTO -> Dopo esser intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, Lucas Leiva ha condiviso su Instagram (...)

Autore Topic: Calciomercato Lazio, Botheim e i suoi fratelli: Tare studia un colpo in attacco, ma...  (Letto 160 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 28190
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it

Tre partite per capire se c’è un futuro a Roma o se gennaio sarà per forza il mese dell’addio. Immobile s’è fermato per un infortunio al polpaccio, salterà sicuramente le sfide contro Juventus e Lokomotiv, possibile sia assente anche a Napoli. La domanda, allora, diventa d’obbligo: giocherà Muriqi o verrà impiegato Pedro da falso nove? La risposta che darà Sarri tra dieci giorni farà tutta la differenza del mondo. Perché con il kosovaro in panchina, almeno inizialmente, si aprirebbero inevitabili scenari di mercato che dovrebbero portare all’addio del giocatore prelevato un anno e mezzo fa dal Fenerbahce. Muriqi, finora, ha giocato da titolare solo a Bologna, è stato un flop. Non solo suo, ma comunque un flop. Immobile ha sempre giocato, anche in condizioni precarie, questo perché manca un’alternativa affidabile, un giocatore capace di prendere il posto di Ciro senza farlo rimpiangere. Compito arduo che era riuscito bene a Caicedo negli ultimi anni. Non a Muriqi che in questi mesi non ha mai dato la sensazione di poter essere utile alla causa. 



GIOVANI SPERANZE - Ecco perché gennaio può essere il mese della svolta in attacco. Sarri accoglierebbe volentieri un giocatore diverso da Muriqi, anche per caratteristiche. Un attaccante più tecnico, capace di dialogare con la squadra, di fare gioco. Non è una questione di caratteristiche fisiche, ma di peculiarità tecniche. Nei giorni scorsi, dalla Norvegia, è stato accostato alla Lazio il profilo di Erik Botheim del Bødo Glimt. È esploso in questa stagione, è un 2000, è stato compagno di Haaland nelle nazionali giovanili norvegesi, quest’anno è a quota 19 gol e nove assist in 39 partite, tre dei quali segnati alla Roma nelle due sfide di Conference League. Proprio i giallorossi sarebbero l’altro club interessato al giovane norvegese che viene valutato circa cinque milioni di euro. In queste ore, altro nome avvicinato alla Lazio è quello di Benjamin Sesko del Salisburgo: è un 2003, ma in prima squadra ha già messo insieme sette gol in 18 presenze e nel curriculum ha pure sette apparizioni (e una rete) con la nazionale slovena. Da tenere d'occhio anche Jonathan Burkardt: stellina del Mainz e capitano della Germania U-21, è un attaccante mobile, che gioca sulla profondità, dotato di buona tecnica.



VECCHI AMORI - Il grande sogno di Tare dell’estate 2017 fu Sardar Azmoun. Inseguito per settimane, sfumò per la ferrea volontà del Rubin Kazan di non cederlo. Oggi Azmoun fa faville con lo Zenit ed è in scadenza a giugno. Su di lui c’è mezza Europa, per caratteristiche si sposerebbe bene con il gioco di Sarri, ma è difficile immaginare un ritorno di fiamma, per via della folta concorrenza disposta a garantire ingaggi fuori portata. Discorso diverso per Wesley Moraes: inseguito anche lui, alla fine scelse l’Aston Villa. Oggi è tornato al Bruges in prestito, ma anche lì gioca pochissimo, tormentato da problemi fisici. Discorso diverso, ma finale simile: difficile immaginare un ritorno di fiamma, proprio per via di una condizione non ottimale. A Inzaghi piaceva molto Kevin Lasagna, al Verona gioca col contagocce, ma senza Simone non è un profilo da tenere in grande considerazione. Altro nome che la Lazio aveva seguito è quello di Luis Suarez, non il fenomeno uruguaiano, ma il giovane colombiano oggi in forza al Granada. Ma è extracomunitario e se dovesse tornare nei radar, porterebbe all’esclusione di Kamenovic che invece a gennaio conta di essere tesserato. Tra i tifosi, nei giorni scorsi, s’era fatto strada il nome di Borja Mayoral. Era ricercato dalla Lazio, poi la trattativa con il Real non andò a buon fine e si decise di virare su Muriqi. Storia di 15 mesi fa. Lo spagnolo, alla fine, andò alla Roma. Oggi, però, dopo una prima stagione positiva, è in rotta con Mourinho e vuole lasciare Trigoria a gennaio. Mayoral è ancora di proprietà del Real, si dovrebbe andare a trattare con gli spagnoli, la Roma sarebbe aggirata. Un Pedro bis? Complicato, i rapporti con l’entourage s’erano raffreddati e sul ragazzo è forte la Fiorentina. A Formello piaceva molto, sarebbe una storia particolare. Piace anche Joao Pedro che, però, il Cagliari valuta quasi 20 milioni di euro. Troppi, soprattutto a gennaio. Tutto, però, dipende da Muriqi. Senza l’addio di Vedat, non ci saranno innesti…

Vai al forum