Autore Topic: Lazio, girone Europa League: avversarie e calendario partite  (Letto 61 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 29773
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Lazio, girone Europa League: avversarie e calendario partite
« : Venerdì 26 Agosto 2022, 15:00:52 »
www.gazzetta.it



Sorteggio tutto sommato fortunato per Sarri. Ecco giocatori e caratteristiche delle avversarie dei biancocelesti in Europa League

di Salvatore Malfitano @malfitoto

26 agosto - MILANO

Lazio, ok il girone è giusto. Il Feyenoord, finalista contro la Roma nella scorsa edizione di Conference League, ha perso due pedine importanti come il colombiano Sinisterra (ora al Leeds) e Dessers (Cremonese). Così come lo Sturm Graz ha rinunciato a Hojlund, l'attaccante acquistato dall'Atalanta. Il Midtjylland potrebbe essere la mina vagante del gruppo. Occhio al fantasista Evander e a Onyedika (nel mirino del Milan). Facciamo il punto


Olanda
FEYENOORD
Senza Sinisterra e Dessers, ma qualità in mezzo

FEYENOORD Finalista della scorsa edizione della Conference League e attualmente seconda forza del campionato olandese: basta questo a inquadrare legittimamente il Feyenoord come un avversario molto temibile. Rispetto alla formazione che ha affrontato la Roma, ci sono due novità importanti. L'attacco non è più guidato da Cyril Dessers, acquistato dalla Cremonese, ma da Danilo, giovane attaccante brasiliano che la scorsa stagione ha fatto da spola tra la prima e la seconda squadra dell'Ajax senza lasciare il segno. Non c'è più nemmeno Luis Sinisterra, l'imprendibile colombiano che il Leeds ha individuato per colmare il vuoto lasciato da Raphinha. L'attitudine resta comunque propositiva, nel 4-2-3-1 proposto da Slot che può contare ancora sulla qualità di Kokcu in mezzo al campo e sugli spunti di Dilrosun e Idrissi. La catena di destra, in particolare, funziona particolarmente bene grazie al lavoro di Geertruida, tra gli esterni più interessanti del panorama europeo.

LA STELLA: ORKUN KOKCU —   Molto più di un semplice regista, Orkun Kokcu è la mente del Feyenoord. Ha visione e senso di interdizione, la qualità di cui è dotato gli permette di giocare anche più avanzato. Non a caso, Italiano lo avrebbe voluto per la sua Fiorentina.

IL TECNICO: ARNE SLOT —   Ha centrato la finale di Conference alla prima stagione, dopo aver raccolto l'eredità di Advocaat, e si è guadagnato un rinnovo fino al 2025 firmato il mese scorso. A 43 anni è uno degli allenatori più innovativi e apprezzati d'Olanda.

COME GIOCA (4-2-3-1)—   Bijlow; Geertruida, Trauner, Rasmussen, Hartman; Timber, Kokcu; Idrissi, Szymanski, Dilrosun; Danilo.


Danimarca
MYDTJYLLAND
Occhio a Onyedika (nel mirino del Milan)

Da non sottovalutare nemmeno il Midtjylland, che potrebbe rivelarsi la mina vagante del girone. L'avvio di stagione non è stato dei più felici, per i danesi, che sono stati eliminati ai preliminari di Champions League dal Benfica e che in campionato stentano con soli 6 punti in altrettante gare. Anche in questo caso l'assetto prevede l'impiego di tre attaccanti, mentre la difesa varia da tre a quattro in base alle esigenze di Capellas. Tanti i giocatori interessanti, a cominciare da Onyedika che il Milan segue da tempo per il centrocampo, fino alle ali del tridente: Isaksen calcia con entrambi i piedi con un'impressionante facilità, Pione Sisto è uno dei simboli di questa squadra. L'onere della fantasia in ogni caso è tutto sulle spalle di Evander, il più classico dei numeri 10 che si spende molto anche in fase di non possesso.

LA STELLA: PIONE SISTO—   Nato in Uganda, è arrivato in Danimarca che aveva soltanto pochi mesi. Si è presto appassionato al calcio, approdando al Midtjylland a 15 anni. È rimasto in prima squadra fino al 2016, poi è passato al Celta Vigo ed è ritornato a Herning dopo quattro stagioni. Ha sofferto di depressione, anche a causa dei tanti abusi razziali che ha subito fin dall'infanzia.

IL TECNICO: ALBERT CAPELLAS —   Si è appena insediato sulla panchina del Midtjylland. Spagnolo, 55 anni, ha girato il mondo: oltre al suo paese, ha allenato in Danimarca, Israele, Germania e Cina, non da primo ma spesso come membro dello staff tecnico.

COME GIOCA (3-4-3)—   Olafsson; Dalsgaard, Juninho, Tychosen; Andersson, Onyedika, Charles, Dyhr; Isaksen, Kaba, Sisto.


Austria
STURM GRAZ
Hojlund all'Atalanta una perdita importante
La storia dello Sturm Graz, che spesso ha rappresentato l'Austria in Europa, merita la massima considerazione. La squadra allenata da Christian Ilzer ha ancora qualche aspetto da registrare rispetto all'anno scorso, quando era stata la principale alternativa al Salisburgo campione. Sono già cinque i punti di ritardo dalla vetta dopo altrettante giornate, con il Lask che per ora guida la classifica imbattuto. Lo schema generalmente utilizzato è il 4-3-1-2, che potrebbe subire qualche variazione: in queste ore infatti l'Atalanta ha acquistato una delle due punte titolari, Rasmus Hojlund, che spesso ha fatto coppia con Sarkaria in avanti; alle loro spalle lo sloveno Horvat visto anche l'infortunio di Kiteishvili che lo terrà fuori ancora a lungo. Si tratta di una perdita non di poco conto per lo Sturm Graz: Hojlund si era messo in mostra nelle ultime settimane, segnando 6 reti in 8 presenze in tutte le competizioni, a soli 19 anni.

LA STELLA: MANPRIT SARKARIA—   Nato da genitori indiani a Vienna nel 1996, dovrà essere lui dopo la partenza di Hojlund a caricarsi la squadra sulle spalle e diventare un attaccante da 20 gol a stagione. Ama spesso partire più largo per poi sfruttare la sua discreta rapidità e andare a calciare di sinitro.

IL TECNICO: CHRISTIAN ILZER—   Ha 44 anni e allena da 27: Christian Ilzer ha già accumulato un'esperienza incredibile nonostante l'età. Da ragazzo i troppi infortuni alle ginocchia ne hanno fermato presto la carriera, ma non si è perso d'animo e si è lanciato alla scalata del calcio austriaco. Ha cominciato la sua terza stagione alla guida dello Sturm Graz, dopo aver guidato anche Wolfsberger e Austria Vienna.

COME GIOCA (4-3-1-2)—   Siebenhandl; Gazibegovic, Affengruber, Wuthrich, Schnegg; HIerlander, Gorenc-Stankovic, Prass; Horvat; Sarkaria, Emegha.

Vai al forum