Lazio, Lotito presidente e senatore: tra Formello e l'ufficio a Campobasso Lazio, Lotito presidente e senatore: tra Formello e l'ufficio a Campobasso -> RASSEGNA STAMPA - E' tornato a Roma il presidente Claudio Lotito dopo la vittoria politica in (...) ---  
LaziAlmanacco di giovedì 29 settembre 2022 LaziAlmanacco di giovedì 29 settembre 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di giovedì 29 settembre 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio-Spezia, Lazzari ci prova: test per esserci domenica Lazio-Spezia, Lazzari ci prova: test per esserci domenica -> RASSEGNA STAMPA - Manuel Lazzari ci prova. Si era infortunato lo scorso 11 settembre nel match (...) ---  
Lazio-Spezia, quando iniziò la favola di Provedel Lazio-Spezia, quando iniziò la favola di Provedel -> di Fabrizio Patania Sarri stregato a fine aprile: dopo il 4-3 al Picco chiese a Lotito di (...) ---  
FORMELLO - Lazio, quanti assenti per Sarri: la situazione in infermeria FORMELLO - Lazio, quanti assenti per Sarri: la situazione in infermeria -> FORMELLO - Calciatori ai box, tra chi spera di rientrare in tempo e chi ha la bandiera bianca in (...) ---  
Lazio, intititolazione del verde di Piazza Della Libertà a Luigi Bigiarelli  Lazio, intititolazione del verde di Piazza Della Libertà a Luigi Bigiarelli -> AGGIORNAMENTO ORE 18.00- La targa è stata scoperta. L'area verde di Piazza Della Libertà (...) ---  
#LazioSpezia | I precedenti con l'arbitro Sacchi #LazioSpezia | I precedenti con l'arbitro Sacchi -> La designazione arbitrale per l'8ª giornata di Serie A TIM ha assegnato la gara Lazio-Spezia al (...) ---  
Serie A TIM | Lazio-Spezia, la designazione arbitrale Serie A TIM | Lazio-Spezia, la designazione arbitrale -> L'8ª giornata di Serie A TIM Lazio-Spezia, in programma domenica 2 ottobre 2022 alle ore (...) ---  
#PartitaperlaPace | Il presidente Claudio Lotito e Ciro Immobile alla conferenza stampa di presentaz #PartitaperlaPace | Il presidente Claudio Lotito e Ciro Immobile alla conferenza stampa di presentaz -> Giovedì 29 settembre, alle ore 15.00 , in programma la conferenza stampa di presentazione della (...) ---  
Lazio, la potenza di Milinkovic: decisivo come De Bruyne tra assist e gol Lazio, la potenza di Milinkovic: decisivo come De Bruyne tra assist e gol -> Il Sergente vive l’ennesima stagione da protagonista. In Europa lui e il belga del (...) ---  
La Gazzetta e le "accreditate" per lo scudetto: dimentica ancora la Lazio La Gazzetta e le "accreditate" per lo scudetto: dimentica ancora la Lazio -> La Gazzetta dello Sport ci ricasca. Chissà se le battute a disposizione per scrivere (...) ---  
Lazio, in campionato e in Europa le palle inattive sono un punto debole: tutti i numeri  Lazio, in campionato e in Europa le palle inattive sono un punto debole: tutti i numeri -> Allarme palle inattive, un problema che la Lazio non è ancora riuscita a risolvere. Calci (...) ---  
Lazio, Immobile più no che sì: domani un altro esame Lazio, Immobile più no che sì: domani un altro esame -> di Fabrizio Patania Ciro fermo per l'edema al bicipite femorale della coscia destra. Ha (...) ---  
LaziAlmanacco di mercoledì 28 settembre 2022 LaziAlmanacco di mercoledì 28 settembre 2022 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di mercoledì 28 settembre 2022 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio (...) ---  
La Spagna Under 21 batte la Norvegia: Gila di nuovo in campo dopo l'esordio La Spagna Under 21 batte la Norvegia: Gila di nuovo in campo dopo l'esordio -> La Spagna Under 21, dopo aver vinto qualche giorno fa contro la Romania, fa il "bis" nel match (...)

Autore Topic: Lazio-Inter 3-1: gol di Felipe Anderson, Lautaro Mertinez, Luis Alberto e Pedro  (Letto 42 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 29111
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.gazzetta.it



di Vincenzo D'Angelo

Inzaghi cade nel suo vecchio stadio: non basta il gol di Lautaro, la squadra di Sarri vince con le reti di Felipe Anderson, Luis Alberto e Pedro e sale in testa con 7 punti

Cambiano le stagioni, non la storia. Il ritorno di Simone Inzaghi all'Olimpico è ancora una volta un incubo, proprio come un anno fa. In quel che fu la sua casa, Inzaghi trova di nuovo la prima sconfitta stagionale e ancora una volta per 3-1. Inter lenta, molle, prevedibile, troppo brutta per sorprendere una Lazio ordinata e grintosa, spinta dall'Olimpico delle grandi occasioni. E stavolta è Sarri a vincere "alla Inzaghi", ossia pescando dalla panchina gli uomini del match. Gli ingressi di Luis Alberto e Pedro accendono la qualità biancoceleste, con i due spagnoli autori delle perle del 2-1 e del 3-1. All'Inter non basta l'orgoglio di Lautaro, unico – oltre al gol – a provare a ribaltare la sorte dopo il vantaggio iniziale di Felipe Anderson. Sarri festeggia, Inzaghi comincia a interrogarsi sul perché la squadra è ancora lontana dal top della forma.

FELIPE ACCENDE IL MATCH— Inzaghi lancia Gagliardini titolare, per cercare di arginare la potenza fisica e le spizzate di Milinkovic in mezzo al campo. Sarri va col centrocampo più fisico: out Luis Alberto, c'è l'ex Vecino da mezzala sinistra. Il primo squillo è nerazzurro: il destro di Dumfries da posizione defilata è potente ma centrale. Poi Gagliardini trova attento Provedel sul primo palo. L'Inter prova a dettare i tempi, la Lazio a ripartire e alla prima occasione utile (15') va a pochi centimetri dal vantaggio: bella triangolazione a sinistra tra Marusic e Zaccagni, il serbo trova rasoterra Immobile che gira di prima a sfiora il palo lungo. I ritmi sono lenti, gli errori in appoggio diversi. La partita ritrova una fiammata al 35', con una conclusione velenosa di Zaccagni messa in angolo da Skriniar. Al 37' la prima vera occasione da gol: Felipe Anderson – fin lì assente – scappa a destra e serve Immobile, Handanovic dice no con un bel riflesso. Dall'altra parte prova ad accendersi Lukaku: colpo di testa debole. Al 40' passa la Lazio: meraviglioso lob di Milinkovic a scavalcare la difesa, Felipe Anderson di testa sorprende Handa e rompe l'equilibrio.

NON BASTA LAUTARO— La Lazio parte meglio a inizio ripresa (Handa mette in angolo una conclusione di Immobile), ma è l'Inter a trovare presto il pareggio: Lautaro (51') in mischia sfrutta una sponda di Dumfries e firma la parità. Un minuto dopo è Dumfries di testa a chiamare Provedel al miracolo. L'inerzia della partita è cambiata, l'Inter ora ci crede mentre la Lazio torna ad abbassarsi a protezione della propria area. Sarri rivitalizza la manovra, inserendo Luis Alberto e Pedro e proprio la verve dello spagnolo mette subito in difficoltà la difesa nerazzurra. Lukaku prova ad accendersi al 60', prima con uno sprint vecchia maniera e poi con una girata di testa, alta sopra la traversa. Come a Lecce, Inzaghi prova a pescare soluzione dalla panchina: fuori Lukaku, Dimarco e Dumfries, dentro Dzeko, Gosens e Darmian.

FESTA LAZIO— Ma la mossa non accende un'Inter spenta e allora la Lazio torna a spingere sorretta dall'entusiasmo dell'Olimpico. E alla mezzora passa: missile da fuori di Luis Alberto sporcato da Barella che si incastra all'incrocio dei pali. Inzaghi inserisce subito Correa e Calhanoglu e passa al 3-4-3, ma non è serata e presto si materializza il remake dello scorso anno: Immobile va giù in area (41'), sulla palla vagante si avventa Pedro che con un destro a giro fulmina Handanovic. La Lazio fa festa, come un anno fa. Per l'Inter e Inzaghi è notte fonda: il ritorno a casa di Simone continua ad essere un incubo.

Vai al forum