Autore Topic: Lazio, Provedel è già da record: Sarri lo tiene in pole  (Letto 81 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 29773
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Lazio, Provedel è già da record: Sarri lo tiene in pole
« : Mercoledì 14 Settembre 2022, 07:08:57 »
www.corrieredellosport.it


di Daniele Rindone

Il portiere primo per passaggi lunghi in Serie A, sempre più funzionale nel gioco biancoceleste. Mau potrebbe continuare con lui anche domani

ROMA - Oggetti volanti ben identificati. Sono i lanci di Ivan Provedel, portiere battitore. Vanta già un record, è il giocatore (non solo il portiere) che ha realizzato più passaggi lunghi in campionato (50), alle spalle ci sono Consigli del Sassuolo (47), Musso dell’Atalanta (45) e Vanja Milinkovic del Torino (45) tanto per citare il podio. E’ una classifica che comprende tutti i giocatori del campionato, ma mette in risalto soprattutto i portieri, in particolare quelli delle squadre che si avvalgono della specialità: come lancio lungo viene calcolato il passaggio di 30 metri e più. Provedel col Verona spesso lanciava lungo centralmente all’indirizzo di Milinkovic, era uno schema previsto, ma Sarri durante la partita ha chiesto ai suoi di limitarlo "per la pressione del Verona e perché il campo costringeva ad un tocco in più", la spiegazione.


Lo stile

Provedel è stato accurato nel tocco nonostante difficoltà e ostacoli. Le abilità “sarriane” le ha mostrate tutte, dentro e fuori dai pali. Parando e sparando palloni. Giocando corto e lungo, basso e alto in questa Lazio che alterna torello e contropiede. Subito aggregato, subito reclutato. Sarri friggeva dall’estate per averlo e per farlo giocare, lo smacco di Maximiano col Bologna ne ha agevolato la sostituzione. Provedel è diventato nevralgico nel gioco della Lazio, da portiere-libero è funzionale soprattutto in partite assediate come quelle giocate contro Torino e Verona. Si sta distinguendo anche per passaggi riusciti (160): considerando i soli portieri è terzo dietro Handanovic dell’Inter (191) e Consigli del Sassuolo (164). E’ tra i migliori per percentuali di parate (77,3%), ai primissimi posti ci sono Musso (84,2%), Perin (83,3%), Radu (78,7%), Sepe (78,6%). La statistica è calcolata rispetto ai tiri subiti nello specchio.


Il rebus

Provedel batte bandiera italiana, chissà che non rientri in orbita Italia, il cittì Mancini ci aveva pensato a gennaio, quando organizzò il primo stage del 2022. Sarri l’aveva già indicato quando sperava nell’arrivo di Carnesecchi, gli avrebbe associato Provedel. E ora fatica a organizzare la staffetta con Maximiano. Mau aveva pensato di rilanciare il portoghese contro il Feyenoord, è rimasto solo un pensiero. Il rebus è più presuntivo che reale. Serve una decisione in vista della sfida di domani contro il Midtjylland. Maximiano è un investimento voluto dalla società, costato 10,7 milioni, prima o poi una chance gli spetterà. Sarri non è ancora convinto di rilanciarlo, dovrebbe continuare con Provedel anche domani. Se a sorpresa deciderà di cambiare non sarà per motivi di utilità tecnica, ma di occorrenza gestionale e non è tipo. Dei due portieri della Lazio ieri ha parlato Marco Ballotta, ex portiere-senatore biancoceleste, lui non cambierebbe: "Provedel ha iniziato bene. Molti davano per scontato che sarebbe stato Maximiano il titolare - ha detto a Radiosei - ma io ho sempre creduto il contrario. Certo, il portoghese è stato sfortunato, ma da quell’errore Provedel si è conquistato il posto. Non ha commesso errori, dà sicurezza e fiducia ai compagni di reparto e quindi è giusto che giochi lui. E’ abbastanza completo come portiere. La cosa fondamentale è dare fiducia alla difesa, questo aspetto conta più di tanti tecnicismi. Ora la Lazio ha bisogno di garanzie, ma sono sicuro che arriverà il momento di Maximiano".

Vai al forum