Lazio, avanti tutta sulla preparazione: riecco Marcos Antonio Lazio, avanti tutta sulla preparazione: riecco Marcos Antonio -> Si apre un’altra settimana di lavoro nel centro sportivo biancoceleste. Sarri avanti con le doppie (...) ---  
Lazio, a gennaio giochi in casa: il fattore Olimpico può fare la differenza  Lazio, a gennaio giochi in casa: il fattore Olimpico può fare la differenza -> La ripresa del campionato si avvicina lentamente e in casa Lazio è tempo di prepararsi al meglio (...) ---  
Milinkovic, vacanze da papà: finalmente conosce la sua Irina Milinkovic, vacanze da papà: finalmente conosce la sua Irina -> Il Sergente della Lazio è tornato dal Mondiale e ha abbracciato subito sua figlia: Sarri può (...) ---  
Sarri rilancia la Lazio: "Fiducia da Champions" Sarri rilancia la Lazio: "Fiducia da Champions" -> di Daniele Rindone Il tecnico alla squadra nei primi discorsi dopo la pausa: "Vi voglio (...) ---  
Lazio, Sarri ritroverà Vecino a metà dicembre Lazio, Sarri ritroverà Vecino a metà dicembre -> di Daniele Rindone L'eliminazione ai Mondiali di Uruguay e Serbia restituirà al tecnico (...) ---  
Lazio, porta blindada con Renzetti. Ricorda Meret, Sarri lo studia ed è già nel giro delle Nazionali Lazio, porta blindada con Renzetti. Ricorda Meret, Sarri lo studia ed è già nel giro delle Nazionali -> La Lazio si sta costruendo in casa il futuro della propria porta e se i dubbi su Maximiano (...) ---  
PRIMAVERA - Lazio, sei diventata bellissima! È poker alla Ternana PRIMAVERA - Lazio, sei diventata bellissima! È poker alla Ternana -> Altro giro, altra vittoria e finalmente la Lazio torna a volare. A sbloccare il risultato ci pensa (...) ---  
Lazio Women | Inaugurata presso il Distretto P.S. di Primavalle una Sala di Audizione protetta per s Lazio Women | Inaugurata presso il Distretto P.S. di Primavalle una Sala di Audizione protetta per s -> Questa mattina, presso il presso il 14° Distretto di Polizia di Primavalle, la Lazio Women, (...) ---  
Lazio Women, nel weekend l'iniziativa contro la violenza sulle donne Lazio Women, nel weekend l'iniziativa contro la violenza sulle donne -> La Lazio Women si schiera contro la violenza sulle donne. Come comunica il sito ufficiale del (...) ---  
Il ricordo di Tommaso Maestrelli Il ricordo di Tommaso Maestrelli -> La S.S. Lazio ricorda, a 46 anni dalla sua scomparsa, Tommaso Maestrelli, artefice del primo (...) ---  
Lazio in ritiro in Turchia: Sarri aspetta, ma ecco le possibili date Lazio in ritiro in Turchia: Sarri aspetta, ma ecco le possibili date -> La preparazione invernale potrebbe svolgersi lontano da Formello, i tempi però, sono stretti. Il (...) ---  
Laziomania: ma non dovevano comprare Milinkovic Savic? Laziomania: ma non dovevano comprare Milinkovic Savic? -> di Luca Capriotti In un giorno e una notte cambia tutto, nel calcio. Viene fatto passare come un (...) ---  
Lazio, Gila jolly per l’Europa: ora sogna l’esordio in Serie A Lazio, Gila jolly per l’Europa: ora sogna l’esordio in Serie A -> di Carlo Roscito Sarri l’ha fatto giocare da titolare solo in Coppa: il difensore vuole (...) ---  
Lazio in cerca di un terzino ma Sarri insiste per Ilic a centrocampo  Lazio in cerca di un terzino ma Sarri insiste per Ilic a centrocampo -> di Nicola Berardino l serbo del Verona è legato all'addio di Luis Alberto. In difesa occhi (...) ---  
Lazio, tra Sarri e Luis Alberto convivenza forzata Lazio, tra Sarri e Luis Alberto convivenza forzata -> di Daniele Rindone È il giorno della ripresa a Formello: si riparte con un caso aperto e di (...)

Autore Topic: Lazio più guerriera: Vecino in rampa per la Champions  (Letto 114 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 29519
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Lazio più guerriera: Vecino in rampa per la Champions
« : Domenica 9 Ottobre 2022, 18:01:01 »
www.corrieredellosport.it



di Daniele Rindone

Sarri dopo l’Austria pensa ad un cambio a centrocampo. L’uruguaiano può ripartire titolare contro la Fiorentina: da ex ha già colpito

                   ROMA - Vecino per una Lazio più guerriera, meno estrosa. Sarri, consumato prestigiatore di formazioni, per Firenze programma la staffetta con Luis Alberto, ma solo domani gli interessati conosceranno le sue decisioni. Il trio Milinkovic-Cataldi-Luis è stato schierato contro Spezia e Sturm Graz, è immaginabile almeno un cambio per il posticipo del Franchi. Vecino aveva vissuto la pausa lontano da Formello per gli impegni dell’Uruguay. Con lo Spezia gli è stato preferito il Mago, rimasto a Roma a lavorare. A sorpresa è stato confinato in panchina anche in Austria, avrebbe potuto far riposare Milinkovic, ma Sarri ha deciso di puntarci. A Firenze la chiamata sembra scontata per Vecino, soldatino sempre sull’attenti. Non strappa l’occhio come Luis Alberto, ma è più dentro i concetti sarriani. Garantisce foga, cuce e ricuce a centrocampo, sa anche inserirsi. E’ orizzontale, è verticale, sa cosa chiede Mau, si conoscono dai tempi di Empoli (stagione 2014-15). A Firenze bisognerà saper stare dentro al campo e dentro gli episodi più caldi.


Vecino, la storia

Vecino sarà un ex, ha giocato 67 partite di A con la Viola, ha segnato cinque gol. La Fiorentina ricorda in particolare un suo gol, quello subito il 24 febbraio 2019 al Franchi, l’uruguaiano giocava nell’Inter. A Firenze lo portò Pradè nel 2013, lo prese dal Nacional Montevideo. E’ rimasto un anno, poi è stato prestato al Cagliari e all’Empoli salvo tornare a Firenze nel 2015 (rimase fino al 2017), infine il passaggio ai nerazzurri. La svolta, per Vecino, è stata l’avventura a Empoli, incrociò Sarri e gli cambiò la carriera: «Se sono a Firenze è in gran parte grazie a Sarri perché dopo Cagliari ho fatto un passo avanti molto importante. Mi ha sempre dato fiducia, fin dal primo giorno, facendomi giocare e migliorandomi sia tatticamente che difensivamente. È uno che parla chiaro. Ha grande carisma, con due parole ti colpisce dentro. A volte può anche far male, mi faceva arrabbiare quando a caldo dopo la partita mi diceva tutto in faccia però poi capisci che lo sta facendo per migliorarti. Mi diceva “ti devi preoccupare quando un allenatore non ti dice nulla”. Ti rendevi conto che Sarri faceva tutto questo solo per il tuo bene e che ti aiutava a crescere».


Vecino, le origini

Non è un caso che Sarri abbia voluto Vecino a Roma per garantirsi un jolly di centrocampo, un equilibratore e al tempo stesso un assaltatore. L’inserimento è stato semplicissimo, parliamo di un giocatore che è da 10 anni in Italia e che ha origini italiane. La famiglia di Vecino ha radici molisane, di Torella del Sannio. Un vanto in più per il presidente Lotito, eletto senatore in Molise. Scherzi a parte, Vecino si è sempre sudato tutto. E’ sempre rinato, anche stavolta. All’Inter si era perso, la Lazio è la sua ripartenza. Fin da bambino ha sempre creduto in un futuro migliore: «Sono nato a Montevideo anche se sono originario di Canelones, una cittadina di alcune migliaia di abitanti. Quando ho perso mio padre Mario avevo 12 anni, lui lavorava in un’azienda che commerciava latte. Mamma Dolly era una professoressa di inglese». A Firenze aveva preso una casa in centro: «Mi vengono in mente tante cose quando torno a Firenze», ricorda spesso. A Firenze ci è tornato dopo averla persa. Ci tornerà di nuovo da ex. La vita è fatta di tante partite.

Vai al forum